LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 14 marzo 2017

Gesù e gli altri ciarlatani

Oggetto di fede o
oggetto da analizzare?
L’esoterismo è un immondezzaio, una sorta di discarica della cultura umana, in cui sono gettate tutti quei deliri psichici che anziché essere circoscritti nella malattia psichiatrica vengono trattati come fossero delle idee.

Da questo tipo di immondezzaio sorge l’ideologia ebrea, l’ideologia cristiana, l’ideologia islamica e l’ideologia buddista. Dal momento che i seguaci di queste religioni non vivono solo la dimensione della sottomissione e dell’accettazione, all’interno di questa immondizia sorgono continuamente nuovi Gesù, nuovi Mosé, nuovi Maometti e nuovi Buddha che alimentano le speranze indicando nuovi e diversi Nirvana, modi per conquistare il paradiso, metodi per dividere le acque o nuovi modi per fare sesso con le settanta vergini in paradisi perduti.

L’esoterismo raccoglie tutto questo.

In questo immondezzaio ci stanno gli ebrei che delirano di un padrone che può macellare l’umanità col diluvio universale o Platone che si inventa la reincarnazione, o i paradisi perduti di Atlantide. Ci stanno i cinici che si rotolano nel proprio sterco come ci stanno gli stiliti che alimentano la miseria sociale. Ci sta Plotino col suo Uno come ci stanno i cristiani con Yavé e i musulmani con Allah.

In questo immondezzaio ci stanno tutti coloro che all’interno di questo disastro ricavano la propria nicchia di sopravvivenza. Ci stanno coloro che sognano “imperi celtici” e ci stanno i wicca che amano la fustigazione o il “vestirsi di cielo”.

Vecchi e nuovi bigotti, più o meno ammalati di sesso, desiderosi di potere e plagiatori dell’illusione sociale.
Alcuni esempi per tutti:

IL GURU, LA CHIESA E I CORSI
Spoladore, l’ex prete che fa il santone
Foto vietate e sentinelle in sala
In cinquecento a Treviso, c’è chi paga 12mila euro

QUINTO DI TREVISO «La vostra vita può cambiare, vostra suocera no». Risata generale. Altro giro, altra battuta. «Gli uomini hanno una resistenza mostruosa, possono sopportare persino Renzi». Il copione si ripete, uno showman sa come spezzare la monotonia. Camicia fuori dai pantaloni, capelli e barba lunghi, microfono auricolare e costante movimento in mezzo ai presenti. Un cocktail fra un guru e Beppe Grillo, con spruzzate di Natalino Balasso quando è il caso di sbracare in dialetto veneto. Ma gli sketch sono piccole pause, prima di modulare voce e sguardo per lanciare i messaggi più intensi. «Non si può colpire un no, si può solo sostituire con un sì. Il no vi scorre nelle vene come sterco e vi avvelena la vita, bisogna dire: adesso si riparte, cazzo». Grida se c’è da gridare, sussurra per farsi profondo. Ed i presenti, tanti, restano ipnotizzati. Come quando Paolo Spoladore aveva la tonaca e registrava omelie da tutto esaurito.

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/notizie/cronaca/
2017/11-marzo-2017/spoladore-l-ex-prete-che-fa-santone-
foto-vietate-sentinelle-sala-2401360522955.shtml


Sapevo che prima o poi qualcuno sarebbe stato fermato per droga e per reati del tipo “abuso della credulità” o truffa.

L’esoterismo è una discarica anche di desideri umani insoddisfatti che cercano una loro soluzione. Soluzione che trovano quasi sempre in progetti di repressione sociale. Desideri di violenza satanica che si trasformano in individui degli antisette cattolici che interpretano il mondo come un insieme di consorterie diaboliche. Ex drogati che si trasformano in aguzzini dei centri di recupero per tossicodipendenti.

Preti che continuano a fare i guru perché sono addestrati a fare i guru e non possono far altro che fare i guru. Distribuiscono possibilità di miracoli e certificano il paradiso dopo la morte.

Facevano i “santoni” quand’erano preti nella chiesa cattolica e continuano a fare i “santoni” fuori o perifericamente alla chiesa cattolica. Tanto, le persone che si fanno truffare sono sempre quei bambini che hanno violentato nella psiche fin dalla più tenera età impedendo loro di diventare cittadini socialmente coscienti e responsabili nelle norme Costituzionali.
Nel caso di oggi a Torino.

Orrore a Torino, le sedute spiritiche finivano con lo stupro di gruppo: tre persone arrestate
Abusata per mesi una studentessa. In manette il sedicente santone di 69 anni, un complice di 73 e un ragazzo di 19 anni

Gli arresti sono stati convalidati ieri mattina, lunedì, e per tutti l’accusa è stupro di gruppo. Per mesi hanno abusato di una studentessa, oggi diciassettenne, convinta a sottoporsi ai «riti», durante i quali le sono state forse somministrate sostanze stupefacenti e o narcotizzanti, ed è stata violentata alla presenza di più persone. Tra queste, c’era anche la stessa madre del 19enne. 

Quella scoperta dagli investigatori è una vera e propria struttura criminale. Ognuno aveva il suo ruolo: c'era il «maestro», Meraglia, i «catalizzatori», le «ancelle» e la «vestale» (vittima delle violenza). All’interno dell’abitazione del santone è stato sequestrato diverso materiale informatico e non è esclusa anche l’esistenza di video delle «sedute curative».

Tratto da:

http://www.lastampa.it/2017/03/14/cronaca/orrore-a-torino-
dalle-sedute-spiritiche-allo-stupro-di-gruppo-tre-arresti-
JFWmOBYFyYMSGalUC3BJmI/pagina.html

E’ l’ideologia della wicca. L’ideologia della frusta, l’ideologia dei riti vestiti di cielo che è, in ultima analisi, la stessa ideologia del bambino nudo che stava con Gesù e che ha giustificato la violenza dei preti cattolici sui bambini.

C’è un comando, il santone e una gerarchia alla quale si viene sottomessi: come fa Bergoglio con i suoi adepti.
Tutto è ripetizione dello stesso schema. Tutto deve essere semplice, elementare. Tutto deve essere infantile come un Gesù che, non sapendo articolare un discorso complesso, va farneticando “sì, sì” o “no, no”.

Il “sì, sì” o “no, no” è semplice, imperativo. Manca di argomentazione, manca dei toni grigi che identificano l’oggettività in cui avviene il parlare e il comunicare.

L’imperativo è l’atto con cui Gesù manifesta i miracoli e le persone si fermano al linguaggio imperativo e non analizzano la truffa che Gesù presenta loro.

In questo modo fra il cattolicesimo e l’esoterismo si presentano questi personaggi che fra Lourdes, Padre Pio e Medjugorje spacciano miracoli e ricevono compensi in denaro e in benefici.

Che differenza c’è fra Lourdes e Medjugorje e la “santona” Mereu?
Non c’è solo l’uguaglianza fra come viene descritta questo personaggio e Gesù, ma anche gli intenti, spacciare ciarlataneria, sono uguali fra Gesù e questa “santona” (o volete dimostrarmi che Gesù era davvero il figlio del dio padrone creatore dell’universo?).


L’ultima beffa della santona Mereu: dopo il no della Gam riceve i seguaci in un condominio a nord di Torino
Il nuovo indirizzo è arrivato ai presenti via Facebook con un messaggio privato

Articolo di NOEMI PENNA
«Il cortisone? Rovina sempre tutto. Non voglio parlare male degli altri medici, ma sono obbligata, vedendo cosa vi hanno combinato». Gabriella Mereu, la santona sarda della terapia verbale, alla fine ce l’ha fatta: da ieri mattina è a Torino per visitare e incontrare decine di pazienti. E lo farà sino a sabato. Oltre 150 erano presenti ieri sera nella saletta recuperata all’ultimo minuto in Barriera di Milano, in via Ponchielli 26, al piano terra di uno dei palazzi popolari. Una «scelta d’emergenza», dopo il no della Fondazione Torino Musei e di Villa Vela, il bar scelto mercoledì sera per non spostarsi troppo dalla Gam, dov’era già stato dato appuntamento ai pazienti mesi fa, che ha negato di aver dato disponibilità del suo dehors.

Medicine bandite 
Il nuovo indirizzo è arrivato via Facebook, con un messaggio privato. Tutti invitati, tranne i giornalisti. «Il male, come i medici e le medicine». Mica servono per curare: bastano le gocce, i fiori di Bach, sei volte al giorno per sei mesi. Per fare la diagnosi non le servono esami del sangue, anamnesi o raggi: alla Mereu basta stare a piedi scalzi e ascoltare i sintomi per dare sentenze e prescrivere cure omeopatiche. «Hai un eczema? Colpa di tua madre. Hai problemi alla parte sinistra del corpo? Tuo padre si è comportato male con te. Soffri di secchezza e oppressione? Problemi di coppia. L’ansia? Sono i medici a fartela venire con le loro diagnosi. Che ci andate a fare?».

Tratto da:
http://www.lastampa.it/2016/10/28/cronaca/lultima-beffa-della-santona
-mereu-dopo-il-no-della-gam-riceve-i-seguaci-in-un-condominio
-a-nord-di-torino-n2wYjKd71ZRE0bGcYvTrBI/pagina.html

Cosa resta alla fine?
Le persone truffate dal prete cattolico o dall’esoterista.
Persone truffate nell’infanzia che cercano ciarlatani per non dover prendere atto della truffa che hanno vissuto.
Se abbiamo visto, nel corso degli anni, l’arresto di numerosi preti che hanno violentato bambini imitando Gesù, volete che non nascano guaritori che fanno i miracoli come Gesù?

La ciarlataneria non ha mai fine.

Dal momento che le persone sono state educate a credere nei ciarlatani come Gesù, Buddha, Platone, Yavé. Allah. Mosè o Maometto, per quale motivo non dovrebbero esistere un infinito numero di personaggi che hanno una relazione particolare con Yavé, Gesù, la vagina vergine della madonna, Maometto, Mosè, Buddha o quant’altro?

Ma tutti costoro sono ciarlatani capaci di soddisfare il bisogno di ciarlataneria che viene pagato mediante la vita delle persone che nel credere rinunciano a costruire il proprio futuro.

Claudio Simeoni


domenica 12 marzo 2017

Attività di plagio della chiesa cattolica

Solo plagiando i bambini si possono costringere
le persone ad accettare questa
aberrazione. 
Che cosa si intende per “plagiare”?

Dal dizionario Garzanti della lingua italiana:

“Plagiare significa: soggiogare psicologicamente una persona”

Va da sé che cinque soggioga psicologicamente una persona sta facendo un’azione di plagio.

Ma quando si può dire che una persona è “plagiata”?

Quando le sue affermazioni, anziché essere il prodotto dell’analisi del reale, sono proiezioni della sua immaginazione nella quale racchiude il reale.

Nella persona plagiata gli oggetti e i meccanismi del plagio subito diventano giudizi che prescindono dai dati di realtà e che vengono enunciati con la pretesa di accettazione acritica.

L’individuo è plagiato quando ha soggettivato gli elementi ideologici propri dell’azione di plagio, li ha interiorizzati, facendo confluire in essi le sue emozioni, e non è più in grado di vivere se non riproponendo gli elementi ideologici del plagio. 

Quell’individuo manifesterà una violenza quando le affermazioni ideologiche del plagio subito saranno messe in discussione da dati di realtà.

E’ una condizione che troviamo sovente in individui religiosi quando la religione che esprimono non è il risultato di un’analisi o il prodotto di esperienze, ma è il risultato dell’imposizione in età infantile. La loro religione è imposta mediante un’azione di plagio sull’infanzia. La violenza cattolica operata sull’infanzia. Sono stato costretto ad analizzare i meccanismi del plagio e il modo con cui i plagiati cattolici si esprimono. Il lavoro lo trovate alla pagina:


Il plagio dell’infanzia messo in atto dai cattolici funziona perché l’uomo non è creato ad immagine e somiglianza di un dio pazzo cretino e deficiente. Pertanto il bambino risponde a tutte le sollecitazioni ambientali e a tali sollecitazioni si adatta. Le sollecitazioni che arrivano al bambino da parte della religione cattolica, sia quando veicolata dai genitori, dall’ambiente parentale o dalla società (scuola), incidono grandemente nella sua struttura emotiva costringendo le sue emozioni a radicarsi in una dimensione di dipendenza emotiva. La radicalizzazione della dipendenza emotiva da Gesù, alla madonna o al dio padrone cristiano, è possibile solo perché, in quella fase della sua vita, al bambino non vengono forniti strumenti sufficienti per affrontare i suoi problemi preferendo costringerlo all’obbedienza e alla speranza nel “salvatore” dei suoi problemi che come una catena gerarchica includono “madre padrona”, “padre padrone”, “dio padrone”, “Gesù padrone”, “madonna padrona”. Una gerarchia che crea una dipendenza emotiva dalla quale l’individuo non è in grado di liberarsi e che lo costringono a riprodurre quella gerarchia di possesso emotivo per non entrare in conflitto nella società in cui vive.

Nella pagina che ho presentato:


risulta evidente l’azione del plagiato cattolico che proclama l’onnipotenza del suo dio padrone e minaccia il suo interlocutore citando proverbi, salmi e quant’altro sia in grado di alimentare il suo delirio di onnipotenza.

Claudio Simeoni

giovedì 29 dicembre 2016

Udienze papali e la pederastia di Gesù

Da dove nasce il terrorismo
che viene diffuso nella
società civile
I dati presi oggi da Televideo Rai dimostrano, ancora una volta, il fallimento del criminale Bergoglio.
Davvero pensava che continuando a violentare la struttura psichica dei bambini per costringerli alla sottomissione al pederasta in croce avrebbe aumentato le pecore di un gregge disposto ad andare al macello della vita?
Il cristianesimo rivela tutta la sua ferocia.

Nel 2013 le pecore del gregge cristiano, abbagliate dalla novità dopo l’orrore di Ratzinger, sono andati in “massa” agli incontri con Bergoglio. Ben sei milioni e seicentomila adepti agli incontri nel 2013.

Ma subito si rivelava lo squallore di questo individuo che aveva collaborato con la dittatura Argentina e la sua ferocia di Gesuita contro tutti gli uomini che hanno a cuore il benessere della società in cui vivono.

Così nel 2014 il bestiame del gregge pronto a sacrificare i suoi figli in nome del pederasta in croce era diminuito di settecentomila persone. Erano andati agli incontri con Bergoglio cinque milioni e novecentomila adepti.

Nel 2015 il bestiame del gregge pronto a sacrificare i suoi figli in nome dell’assolutismo del macellaio di Sodoma e Gomorra era andato alle udienze di Bergoglio in tre milioni e duecentomila persone. Meno della metà di due anni precedenti.

Ed è per questo che Bergoglio, per alzare le quotazioni della sua pratica vigliacca e contraria alla democrazia, lancia l’idea dell’Anno Santo straordinario per vendere le indulgenze.

Nonostante gli sforzi spaventosi di propaganda criminale a cui si sono affiancati politici che, pur di avere voti, fanno dei male ai ragazzi italiani, sono arrivati alle udienze papali tre milioni e novecentomila adepti. Due milioni e settecentomila in meno che nel 2013.

Riporto i dati diffusi da Televideo Rai oggi 29 dicembre alle re 16.03:


Dal Papa quasi 4 mln fedeli quest'anno
29/12/2016 16:03

16.03 Sono stati quasi 4 mln i fedeli che nel 2016 (Anno Santo), hanno preso parte a incontri con il Papa in Vaticano. I fedeli sono stati 3.952.140 tra udienze, celebrazioni e soprattutto all'Angelus. Marzo il mese più affollato. In crescita rispetto ai 3,2 mln del 2015. I dati, da considerare approssimativi, arrivano dalla Prefettura della Casa Pontificia. Nel 2013 e nel 2014, primi anni di pontificato di Bergoglio, i fedeli in Vaticano, presenti ad incontri con il Pontefice, erano stati rispettivamente 6,6 mln e 5,9 mln.
Tratto da:
.servizitelevideo.rai.it/

Come si può constatare, il fallimento di Bergoglio è totale.

Non sono sufficienti le sceneggiate quando continua a violentare bambini in nome del pederasta in croce; quando continua a diffondere odio sociale in nome della monarchia assoluta. Tanto più i politici penseranno di soddisfare le brame di potere e di odio sociale del re assoluto Bergoglio e tanto maggiori saranno le distanze che quei politici avranno con i loro stessi elettori.

A Matteo Renzi non è bastato arruffianarsi il Venticano distribuendo, contro il volere della Costituzione, decine di milio di Euro (miliardi delle vecchie lire) alle scuole private, dove è più violento e incontrollato lo stupro emotivo dei ragazzi, per assicurarsi i voti del gregge cattolico.

Non è sufficiente a Virginia Raggi omaggiare il pederasta in croce per assicurarsi i voti e il controllo del comune di Roma.

Sembra che sempre più adepti cattolici si allontanino dal gregge del padrone Bergoglio. Un miliardario che costruisce la miseria fra gli uomini e i popoli in modo da diffondere il dolore e la sofferenza a maggior gloria del suo dio padrone.

Le persone iniziano a prendere atto che la vita non può essere dolore, ma deve essere felicità. E questo è uno dei motivi per i quali il divorzio rapido, le coppie di fatto e un basso numero di figli sono la più grande manifestazione di allontanamento della popolazione dall’odio sociale imposto dagli adepti della setta cristiana capitanata da Bergoglio.

Claudio Simeoni

lunedì 26 dicembre 2016

Perché vanno disprezzati i cristiani

I cristiani aggrediscono la società civile
odiano la Costituzione e la libertà dell'uomo
per questo motivo vanno disprezzati
I cristiani sono gli assassini dell’umanità.

Chi ha inventato la bomba atomica?

I cristiani!

Perché l’hanno inventata?

Per imitare il macellaio di Sodoma e Gomorra.

Chi ha inventato l’uso della polvere da sparo per uccidere le persone? I frati cristiani perché dovevano macellare chi non si metteva in ginocchio davanti al loro Gesù come ordina di fare Gesù.

Chi ha inventato l’assolutismo trasformando gli Esseri Umani in bestiame da portare la macello della vita?

I cristiani in nome del loro dio padrone.

Chi ha inventato il genocidio degli Esseri Umani come metodo per affrontare la vita? 
Gli ebrei prima e i cristiani poi in nome del loro dio assassino. Non sono stati condannati dall’ONU per il genocidio del popolo Palestinese al quale rubano la vita e la terra macellando uomini, donne e bambini?

Chi legittima la monarchia assoluta contro la democrazia?
Il sanguinario Bergoglio in nome del suo dio padrone. Quel sanguinario Francesco che semina odio sociale e terrorismo.

Chi ha macellato i musulmani in Iraq inventandosi le “armi di distruzione di massa”? I cristiani!

Chi stupra bambini in nome del loro dio padrone per imporre la fede nel pederasta in croce?
I cristiani!

Di chi sono le banche italiane che hanno rubato i risparmi ai cittadini Italiani?
Dei cristiani!

Chi stupra gli imputati nei processi affinché gli imputati non si possano difendere in quanto minacciati di morte col crocifisso appeso alle pareti che concretizza le minacce di morte del giudice italiano contro gli imputati che osano difendersi contro accuse farneticanti illegali e immorali?

I cristiani!

Chi deruba i mendicanti di pochi Euro?

I vigili urbani cristiani!

Chi violenta i bambini nelle scuole pubbliche impedendo loro di diventare cittadini 
perché sottoposti all’odio del crocifisso e costretti a mettersi in ginocchio a pregare anziché essere educati nelle norme Costituzionali e diventare cittadini consapevoli dei loro diritti e del ruolo che devono occupare nella società?

I terroristi cristiani.

I terroristi cristiani, i forti dell’attività di delinquenti cristiani che agiscono nella magistratura e nella Polizia di Stato, stanno aggredendo la società civile in nome della monarchia assoluta rappresentata dal terrorista Bergoglio e dal sanguinario terrorista Ratzinger.

Sono i cristiani che istituiscono il terrore nei confronti dei cittadini che non si mettono in ginocchio davanti al loro dio padrone in nome della dittatura sociale sia fascista che nazista.

Basta col terrorismo dei cristiani. Basta col pederasta in croce imposto con la violenza nella psiche dei bambini e con la propaganda terroristica di assassini come Tobagi, Biagi, Bocca, Scalfari, ecc. Assassini dell’Ordine dei Giornalisti che hanno fatto dello stupro dei principi Costituzionali la loro bandiera di odio e di terrore.

Basta con le affermazioni di terrorismo di Bergoglio, veicolate dai giornalisti terroristi della Rai, che scambiano il diritto di informare per il diritto di far propaganda dell’ideologia nazista insultando continuamente gli Italiani e le Istituzioni volute dalla Costituzione.

Quanta gente dovrà ancora morire per consentire al sanguinario Bergoglio di stuprare i bambini italiani?

Quante volte dovremo chiamare vigliacchi i membri della Polizia di Stato che anziché assicurare l’ordine pubblico fanno violenza ai cittadini Italiani per consentire a gentaglia della banda Bergoglio di costringere bambini a rinunciare ad essere persone della società civile per farli pregare un padrone assassino?


Viva la Costituzione, in galera assassini terroristi come Bergoglio e i suoi complici!

Non si odiano i cristiani in quanto vecchiette che, sconfitte dalla vita, supplicano facendo scorrere il rosario nelle loro dita.
Si odiano i cristiani in quanto impongono l'ideologia del macellaio di Sodoma e Gomorra e del pederasta in croce alla società civile violentano la struttura emotiva dei bambini per costringerli a diventare cristiani. Sudditi obbedienti anziché cittadini consapevoli.
Claudio Simeoni

lunedì 31 ottobre 2016

Lutero e il fallimento del giubileo

Il disastro fallimentare del Giubileo, organizzato da Bergoglio in funzione anti-Marino a Roma, ha dimostrato la grande crisi ideologica in cui versa la chiesa cattolica.

Il suo dio, il pederasta di Nazareth, arrestato in flagranza di reato, viene imitato da un’infinità di preti e di cardinali. E’ di pochi giorni fa la notizia dell’arrivo in Vaticano della polizia australiana per interrogare George Pell per le relazioni sessuali che intrattenne nella piscina Enreka a Ballarat in Australia con due ragazzini oggi quarantenni.

Non è possibile presumere l’innocenza per Pell, si deve presumere la colpevolezza in quanto è un adoratore del pederasta in croce e, dunque, è comprensibile che ne abbia imitato le gesta della violenza che Gesù faceva sui bambini.

Pensare ad un dio pederasta o ad un dio responsabile di genocidio per aver macellato l’umanità e la cui “adorazione” implica necessariamente la commissione della responsabilità al medesimo reato per ogni singolo cristiano, diventa per i cristiani, sempre più difficile e complicato.

Da qui la guerra che Wojtyla prima e Ratzinger e Bergoglio poi che mettono in atto contro la società civile italiana nel tentativo di devastarne le Istituzioni democratiche con l’aiuto di uomini armati al soldo di Angelino Alfano, un noto integralista cattolico che ai principi della Costituzione sostituisce i valori del crocifisso che vanno dal genocidio all’odio religioso, dal razzismo all’odio sociale, dalla pederastia al traffico di cittadini ridotti in schiavi.

La rottura con i protestanti di Martin Lutero avvenne, almeno ufficialmente, sulla vendita delle indulgenze. Lo stesso commercio delle indulgenze che Bergoglio ha messo in atto per far cacciare Marino dal Campidoglio di Roma.

E mentre i sociologi, malati di delirio, pronosticavano trentatré milioni di pellegrini a Roma, si è assistito, al contrario, al più grande tracollo del turismo a cui la città ha assistito negli ultimi quarant’anni.

I “fedeli” cattolici, gli schiavi del Gesù padrone che ordina di sgozzare chi non si mette in ginocchio, hanno inviato un chiaro segnale di disprezzo a Bergoglio e ai politici cattolici.

Per questo Bergoglio pensa di prendersi la riforma protestante di Lutero dopo aver macellato migliaia di persone con la controriforma nel tentativo di distruggere i seguaci di Lutero.

Scrive l’Ansa:

Il Papa è giunto a Malmoe, in Svezia, per partecipare alla cerimonia di commemorazione dei 500 anni della Riforma di Martin Lutero.
"Questo viaggio è importante perché è un viaggio ecclesiale, molto ecclesiale nel campo dell'ecumenismo. Il vostro lavoro aiuterà tanto a capire, che la gente capisca bene. Grazie tante", ha detto Bergoglio ai giornalisti.
Si deve "riconoscere" con "onestà" "che la nostra divisione si allontanava dal disegno originario del popolo di Dio" "ed è stata storicamente perpetuata da uomini di potere di questo mondo più che per la volontà del popolo fedele", ha detto il papa nella omelia per la preghiera ecumenica nella cattedrale di Lund.  "L'esperienza spirituale di Lutero ci interpella e ci ricorda che non possiamo fare nulla senza Dio. 'Come posso avere un Dio misericordioso?', questa la domanda che costantemente tormentava Lutero" e la "questione del giusto rapporto con Dio è la questione decisiva della vita".

Tratto da:
http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2016/10/31/papa-in-svezia-a-commemorare-500-anni-riforma-lutero_f2cb7586-3835-480c-ae03-c2a9a69c5d4a.html

Si deve riconoscere che Beroglio è un criminale che adora il macellaio di Sodoma e Gomorra e il pederasta in croce che ordina di ammazzare le persone che non vogliono essere sue schiave.

Si deve prendere atto che non c’è differenza fra l’organizzazione di Provenzano, quella mafia, che veniva alimentata dalla bibbia, dai crocifissi e dalle immagini dei santi cattolici, dalla chiesa cattolica che devasta la società civile con i crocifissi che fa sostituire alla Costituzione della Repubblica, al razzismo, al genocidio e a quanto di più perverso e inumano abbia conosciuto la storia dell’umanità.


Il fallimento del giubileo non è solo il fallimento di una singola manifestazione religiosa, è il fallimento dell’intera chiesa cattolica i cui membri, percepiti dai cittadini come dei criminali, vengono allontanati. Dal momento che i cittadini non hanno la forza di allontanare i criminali, in quanto protetti dai manganelli della Polizia di Stato, sono i cittadini che si rifiutano di partecipare alla loro attività criminale.

lunedì 1 febbraio 2016

Bergoglio un criminale assassino che offende l'Italia

Della violenza criminale di Bergoglio, scrive il Fatto Quotidiano:

“Crisi delle vocazioni? Sono disperato e il rischio è poi che la congregazione sempre più piccola si attacchi ai soldi, che sono lo sterco del diavolo”. Sono queste le parole usate da Papa Francesco nel suo discorso a braccio durante l’udienza concessa nell’aula Paolo VI in Vaticano ai religiosi, sacerdoti e suore, per il Giubileo della vita consacrata. “Quando chiedo”, ha detto, “quanti seminaristi ci sono in una comunità religiosa maschile o femminile e mi si risponde 4 o 5 oppure 1 o 2 novizie e intanto la comunità invecchia e ci sono monasteri grandi e vuoti, portati avanti da poche suore vecchiette, allora tutto questo mi fa venire una tentazione contro la speranza. Cosa succede? Perché il ventre della vita consacrata diventa tanto sterile?”.

Tratto da:

E’ del tutto evidente che Bergoglio merita una risposta sincera.

La prima affermazione è una domanda, un po’ retorica, che va fatta a Bergoglio: ma tu sei scemo o fingi di esserlo per rapinare di denaro la società civile italiana?

Crisi delle vocazioni? Ti mancano i delinquenti con cui stuprare i bambini in nome del pederasta in croce con cui ti diverti a minacciare di morte i cittadini Italiani?

Davvero pensi che la pratica della pederastia possa essere in qualche modo un lavoro appetibile nella società moderna? Davvero pensi che l’attività di scannare, sgozzare le persone, come vuole Gesù quando viene censurata nell’attività dell’ISIS non debba essere condannata e censurata nei cattolici?

Davvero pensi che la schiavitù che imponi con la vagina vergine della madonna abbia un qualche diritto fra la società degli uomini?

Davvero pensi che il delinquente criminale che si vanta di aver macellato l’umanità col diluvio universale non meriti odio e disprezzo per la sua violenza e la sua vigliaccheria?

Davvero pensi di aver acquisito qualche merito per aver macellato la popolazione dell’Iraq in nome del macellaio di Sodoma e Gomorra e per imporre il pederasta in croce alla popolazione degli iracheni?

Davvero pensi di essere in qualche mondo apprezzato per aver buttato dagli aerei gli oppositori politici in Argentina?

La realtà è che il cristianesimo è solo una fogna inumana, il nemico della vita e della realtà sociale e troppe persone, ancora oggi, si fanno aguzzine e stupratrici di bambini in nome del pederasta in croce.

Bergoglio, sei solo un vigliacco che vive perché la Polizia di Stato anziché ottemperare ai suoi doveri nei confronti dei cittadini, punta la pistola alla testa dei cittadini minacciandoli di morte se non si mettono in ginocchio davanti a te e al tuo dio padrone.

E domani, chi ammazzerai tanto per moltiplicare i talenti che il tuo dio padrone ti ha dato? Quanti bambini stuprerai per i tuoi interessi criminali?


sabato 30 gennaio 2016

Family Day a Roma e in Italia

Per relazioni fra persone che non
siano l'orrore della sacra famiglia.
I cristiani oggi hanno celebrato il Family Day.
La famiglia cristiana che gronda sangue per il disagio sociale di cui è portatrice.
Da Padova a Palermo nelle famiglie cristiane si gioca con le armi.
Alcuni sono errori?
Errori, superficialità, disagio sociale, è tutto prodotto dall’educazione cristiana che a Roma manifesta per poter continuare a riprodurre atti di terrorismo mediante l’imposizione del macellaio di Sodoma e Gomorra che i cristiani elevano a modello del loro vivere.
Se elevi a modello del tuo vivere un macellaio e assassino, come puoi pensare che macellare e assassinare non sia una pratica sociale sistematica?

In questo modo oggi, 30 gennaio, si è celebrato il Family Day


Errore parte colpo, padre uccide figlio
Dramma al termine battuta caccia nel padovano
Un colpo di fucile partito accidentalmente dal fucile del padre ha ucciso il figlio 15enne. E' accaduto oggi pomeriggio a Bovolenta (Padova).

Uccide figli e si suicida, ipotesi Cc
La moglie, ferita al volto, si è rifugiata da una vicina
CASTIGLIONE DEL LAGO (PERUGIA), 30 GEN - Per i carabinieri che indagano, quella che il padre abbia ucciso a coltellate i figli e si sia poi suicidato gettandosi nel pozzo dietro casa è l'ipotesi più probabile per spiegare quanto accaduto stamani a Vaiano, piccolo borgo nel comune di Castiglione del Lago al confine sud tra Umbria e Toscana. L'uomo, 58 anni, avrebbe anche provato ad accoltellare la moglie, di nazionalità polacca, ferendola al volto.

E ancora:

Bimbo e madre feriti, arrestato zio
PALERMO, 30 GEN - Arma era detenuta illegalmente, colpo partito per sbaglio.E' lui che imbracciava ieri pomeriggio in casa a Carini (Pa) la doppietta con regolare matricola, ma detenuta illegalmente, dalla quale accidentalmente è partito un colpo che ha ferito gravemente all'addome il nipote di soli quattro anni, la madre del piccolo, 30 anni, alla gamba destra e la figlia.

Intanto si viene a sapere che alla manifestazione di Roma indetta dai cattolici, i partecipanti erano meno di 400.000. Un vero e proprio tonfo per la più grande organizzazione criminale del paese.
Vedi:


I cattolici fanno sempre ridere, se non fossero dei criminali.