LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

venerdì 9 maggio 2008

La Costituzione violentata: la violenza sui minori del prete cattolico.

Mi sembra che siamo nella perfetta normalità dei comportamenti della chiesa cattolica:


http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo412851.shtml



Molestò due bimbe:prete condannato
Roma, atti anche durante confessione

Un sacerdote 50enne abusò di due bambine di 10 anni al catechismo, ma anche durante il rito della confessione. Per questo il religioso, che operava in una parrocchia di Tor di Quinto a Roma, è stato condannato a quattro anni di carcere. Il prete agì dal 2005 al 2006, compiendo gli atti sessuali nella stessa sacrestia e nella casa parrocchiale della chiesa Santa Rosa da Viterbo.
Secondo la sentenza del giudice, il sacerdote si avvaleva delle sue qualità di padre spirituale e approfittando della sua autorità sulle due bambine. Le occasioni erano quelle offerte dal catechismo e dai momenti più intimi, come il rito della confessione. Gli abusi continuavano anche nei locali della sacrestia, nell'appartamento all'interno della parrocchia adibito a sua dimora privata e - si legge nella sentenza del giudice - "accarezzava loro in più occasioni il corpo cingendo loro le braccia intorno al collo, le stringeva a sè e le baciava sul viso e sulla bocca con la lingua". Contestate al prete anche le aggravanti per aver commesso il fatto su minori di 10 anni affidate alle sue cure per ragioni educative, religiose e comunque di istruzione e perchè il sacerdote aveva nei confronti delle due bimbe, nei momenti di ritrovo in parrocchia, "obbligo di custodia e vigilanza".

Non sono forse le persone degli oggetti di possesso?
Non ha detto il cristo Gesù : “Lasciate che i bambini vengano a me?”
Non è scritto che Gesù li toccava?
Non è forse il prete cattolico il rappresentante di Gesù in terra?

Dunque, tutto è normale!
Non per la società civile o per le norme sociali!
Si, la pratica della pedofilia negli ultimi dieci anni ha messo in luce il volto del cristianesimo e in particolare del cattolicesimo. E’ una pratica che si vuole nascondere non tanto perché danneggia i bambini o l’immagine della chiesa cattolica, ma perché apre le porte a riflessioni sulla relazione esistente fra gli individui e la società in cui viviamo. Come pensa gli individui la chiesa cattolica?
Come i bambini che stupra. Oggetti da possedere e privati dei diritti sociali e Costituzionali.
Oggi la chiesa cattolica fa del male ai bambini e tenta di nascondere o di difendersi, ma la sua ideologia sta aggredendo altri aspetti della società civile provocando una vera e propria rivolta nei suoi confronti anche se è vero che da quando lo Stato Mafia è riuscito a controllare le strutture sociali, la mafia cattolica si è ben inserita con equilibri che le consentono un forte controllo sociale.
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento