LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

venerdì 18 luglio 2008

Le ingiurie di Ratzinger alla società civile!

Quando Ratzinger parla contro la ricchezza, contro il materialismo, contro il possesso; a chi sta parlando?
Forse alla Confindustria?
Forse davanti al capo di Stato o al Parlamento?
No!
Sia mai!
Ratzinger e la Confindustria; Ratzinger e i capi di Stato; si intendono bene. E hanno il comune interesse affinché i pezzenti non rivendichino quei diritti di giustizia che il suo cristo Gesù nega loro.
Il pezzente, il poveraccio, lo sfruttato; devono essere contenti della loro condizione. Una condizione che li fa soffrire rendendoli simili al suo cristo Gesù.

Ratzinger si rivolge ai pezzenti, agli emarginati, alle vittime del suo edonismo, della sua ricchezza, del suo potere, del suo delirio di possesso.
Sono i poveracci, gli emarginati che non devono aspirare al benessere, alla ricchezza, alla giustizia sociale.

E così, a degli emarginati, Ratzinger dice che non devono aspirare alla ricchezza, di guardarsi dai falsi Dèi come il materialismo che solo il suo dio, il suo dio padrone che possiede la ricchezza e il dominio e che, in fondo, è il mandante dello spaccio delle droghe che hanno contribuito ad emarginarli, è l’unico vero dio. Il loro padrone.

Le affermazioni di Ratzinger sono vergognose e offensive per una società civile che ha come principi sacri la promozione della persona in tutte le sue attività finalizzate al benessere sociale.

2008-07-18 14:28
GMG: PAPA, ATTENTI AI 'FALSI DEI'

SYDNEY -Il Papa mette in guardia contro i "falsi dei" del mondo di oggi: "i beni materiali, l'amore possessivo, il potere". "La gente - spiega adora altri dei senza rendersene conto" e questi, "qualunque sia il nome, l'immagine o la forma che loro attribuiamo, sono quasi sempre ricollegabili all'adorazione di queste tre realtà". Benedetto XVI lo ha detto incontrando nell'università di Notre Dame di Sydney, un gruppo di giovani disadattati che seguono un programma di recupero.
Il ''culto'' dei tre falsi dei, ha detto, spesso porta ''la gente a 'comportarsi da Dio: cercare di assumere il controllo totale, senza prestare nessuna attenzione alla sapienza e ai comandamenti...'' I beni materiali che ''in se' sono cose buone'', ha spiegato il Papa, si trasformano in una ''falsa divinita''' ''se rifiutiamo di condividere quanto abbiamo con l'affamato e con il povero''. E questo accade anche se molte volte ''nella nostra societa' materialistica, ci dicono che la felicita' si trova procurandosi il maggior numero possibile di beni e oggetti di lusso''. L'amore ''autentico'' aiuta gli uomini a diventare ''pienamente umani'' ma se la gente ''pensa di amare quando in realta' tende a possedere o a manipolare l'altro'' e ''tratta gli altri come oggetti per soddisfare i suoi propri bisogni piuttosto che come persone da apprezzare ed amare'' diventa idolo. Ed e' ''facile essere ingannati dalle molte voci che nelle nostre societa' sostengono un approccio permissivo alla sessualita', senza prestare riguardo alla modestia, al rispetto di se' e ai valori morali che conferiscono qualita' alle relazioni umane''. Infine il ''potere'', che ''utilizzato in modo appropriato e responsabile ci permette di trasformare la vita della gente: tutte le comunita' hanno bisogno di guide capaci''. Ma c'e' sempre la ''tentazione di sfruttare l'ambiente naturale per i propri egoistici interessi''. '''Abusare di alcool e droga di entrare in attivita' criminali o autolesioniste - ha detto il Papa ai giovani disadattati - vi pote' apparire come una via di uscita a una situazione di difficolta' o di confusione. Voi adesso sapete che invece di portare la vita, ha portato la morte''.

Tratto da:
http://www.ansa.it/opencms/export/site/notizie/rubriche/daassociare/visualizza_new.html_729213829.html


Quelle stesse situazioni di difficoltà che la chiesa cattolica, in nome del suo cristo Gesù, costruisce agli uomini al fine di spacciare droga e violenza. Cosa sono i comandamenti se non la legittimazione della violenza con la quale il dio padrone, e per esso la chiesa cattolica, stupra le persone trasformandole mediante il terrore e il disagio sociale in oggetti di possesso?

E’ vergognoso quanto afferma Ratzinger!
Un’offesa alla società civile. Uno sputo in faccia a persone fragili ed indifese usate come oggetti per il suo delirio di onnipotenza.

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento