LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 7 ottobre 2008

Capitale, denaro, tempo e pericolo sociale

Ebbene sì!
Il panico travolge i mercati finanziari di mezzo mondo.
Milioni di persone scoprono che avere soldi, che equivalgono a lavoro, tempo e possibilità di acquistare benessere, non contano più nulla.

Il mercato finanziario sta per fare ciò che fece Solone.
Sta azzerando i capitali. Indubbiamente i ricchi rimarranno ricchi, i banchieri rapinatori, e gli assicuratori dei “venditori di fumo”.

Spazzando via il capitale libera il lavoro delle persone. La loro capacità di CONTINUARE AD ACCUMULARE DENARO.

La perdita di valore in capitali equivarrebbe a circa 1.500 miliardi di dollari.
Ma che cosa sono 1500 miliardi di dollari?
Ende lo ha raccontato quando scrisse il libro Momo: l’accumulo di denaro equivale all’accumulo di tempo delle persone.

Quei 1.500 miliardi di dollari equivalgono al tempo, sottratto ed accumulato, di sei miliardi di persone.
Il loro tempo si è trasformato in denaro, accumulato e, poi, distrutto.

La distruzione del tempo sottratto ed accumulato delle persone viene cancellato. Nel cancellarlo si provvede che un numero maggiore di persone siano private del loro tempo, del loro personale capitale, e accumulato in modo tale che possa essere distrutto.
Sono arrivati i bombardieri e hanno scaricato un’enorme quantità di bombe che hanno distrutto ogni cosa. I bombardieri sono coloro che hanno messo in atto la megatruffa scaricandola sui fondi di investimento nei quali le persone mettevano il loro tempo risparmiato, sotto forma di denaro, e anziché avere più tempo con gli interessi, si sono visti distruggere quel tempo da bombe atomiche a frammentazione che dilapidava ogni loro avere.

Per contro, le persone che hanno usato il loro tempo, denaro, per essere felici, per cogliere l’attimo, la loro occasione, hanno accumulato la ricchezza dell’esperienza e nessun bombardiere dei mutui fantasma gliela può più togliere.




Sono arrivati i ladri di tempo!
Quando successe nel ’29 arrivò il nazifascismo. Si fissò come regime e portò i paesi alla distruzione.
Oggi abbiamo la crisi uguale a quella del ’29. Fra sei mesi la gente scenderà in piazza perché non sarà più in grado di comperare il necessario per vivere.
Razzismo e nazismo, come ideologia, azione e idea sociale, sono entrati nelle Istituzioni.
Berlusconi esalta il dio padrone dei cristiani e la questione etica della Costituzione è sparita dall'attenzione dei media.
Il vaticano lavora per imporre il suo dio padrone come nell’era fascista e post fascista.
Lo so che esistono delle variabili, ma oggi non parliamo più del fascismo per indicare l’assolutismo, ma del berlusconismo!
Già, sembra che Berlusconi stia copiando il primo Mussolini, quello del primo quinquennio degli anni ’20.
Ratzinger istiga a confidare in dio e non nel denaro; mi chiedo che cosa se ne faccia dell'otto per mille. Ma me lo chiedo inutilmente visto che da questo tracollo dei mercati il Vaticano ci sta guadagnando.

In questo momento, comunque, ci sono ancora delle possibilità che tutto si trasformi in una farsa, ma non illudetevi perché la tragedia è dietro l’angolo.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento