LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

domenica 2 novembre 2008

Evoluzione e creazione: il vero oggetto della contesa religiosa.

Ratzinger intende mettere definitivamente il piede sopra alla teoria dell’evoluzione. Una teoria che intende far derivare dal suo dio criminale.
Fino ad oggi il dibattito non ha mai toccato il significato della parola “divino”, né mai è stata affrontata la collocazione di ciò che le persone intendono con divino. Un po’ per l’opposizione degli atei, un po’ per l’educazione cristiana che i ricercatori hanno subito.

Qui non si tratta di stabilire chi ha ragione nella diatriba fra creazionisti ed evoluzionisti: la scienza ha già dimostrato chi ha ragione e perché

Qui si tratta di stabilire se la materia (intesa come energia a fondamento del presente che noi percepiamo anche come materia) ha le qualità del divino. Quella qualità che in determinate condizioni permette, ad una sua parte, di passare dallo stadio di inconsapevolezza a quello di consapevolezza. In altre parole, si tratta di stabilire se è il dio padrone di Ratzinger a creare la materia o se è la materia che per sue qualità genera la coscienza degli Esseri

Questo è l’oggetto del contendere. E’ pacifico che il dio creatore non esiste, ma è solo il parto di patologia malate. Si tratta ora di stabilire che la vita è generata dalla materia perché la qualità divina, creatrice, è intrinseca alla materia e all’energia che forma il cosmo.

Il pontefice agli scienziati della sessione plenaria della Pontificia accademia delle scienze
«Scienza e fede non in contraddizione»
Il Papa incontra Stephen Hawking, il teorico che esclude la necessità dell'intervento di Dio nella creazione



[...]
NATURA E DIO - La natura è un «libro scritto da Dio», lo credeva anche Galileo e le successive scoperte non escludono la percezione del cosmo come un insieme ordinato, ha detto Joseph Ratzinger. «La filosofia recente ha proposto immagini per spiegare l'origine del cosmo basate su uno o più elementi del mondo materiale», ha osservato Benedetto XVI. «Una genesi non vista come una creazione, ma piuttosto come mutazione o trasformazione, che implica una sorta di interpretazione orizzontale dell'origine del mondo». Ma per «svilupparsi ed evolvere, il mondo deve prima esistere», in altre parole «deve essere creato dal primo Essere che è tale per sua stessa essenza», è la conclusione del pontefice.
«LIBRO ORDINATO» - Le recenti teorie che sembrano escludere la necessità di un intervento divino nella creazione, come quella di Hawking, non possono non considerare la presenza di «un ordine, di un'intrinseca matematica», ribatte il Papa. «Il mondo, lungi dall'essere originato dal caos, somiglia a un libro ordinato. Nonostante elementi irrazionali, caotici e distruttivi intervenuti nel corso della sua trasformazione, resta leggibile alla mente umana». Quindi, secondo il filosofo Ratzinger, si evidenziano relazioni indiscutibili «nel mondo inorganico tra microstruttura e macrostruttura, nel mondo organico e animale tra struttura e funzione, e nel mondo spirituale tra la conoscenza della verità e l'aspirazione alla libertà». In Vaticano sino al 4 novembre la Pontificia accademia delle scienze a porte chiuse discuterà delle teorie scientifiche sull'evoluzione dell'universo e della vita.
31 ottobre 2008

Tratto da:
http://www.corriere.it/cultura/08_ottobre_31/papa_incontro_hawking_d7551c68-a768-11dd-90c5-00144f02aabc.shtml

Non esiste un intervento esterno all’esistente che genera l’esistente, ma è l’esistente, la materia e l’energia di cui siamo circondati, che hanno la qualità divina di generare la vita: per questo motivo noi, Pagani Politeisti, riconosciamo gli Dèi del mondo. Gli oggetti e i fenomeni del mondo sono Dèi la cui attività costruisce condizioni ancor più favorevoli affinché altre porzioni di materia ed energia diventino consapevoli di sé stesi e continuino nell’infinito dei mutamenti.
Questo è il vero oggetto del contendere religioso.
L’oggetto del contendere è la libertà della vita che Ratzinger vuole negare per sottometterla alla volontà del suo dio criminale!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento