LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

domenica 28 dicembre 2008

La fede che smuove le montagne e blocca i cervelli

Il mio discorso voleva essere gentile (dal termine antico di GENTILE) e voleva prendere in considerazione il punto di vista del cristiano.
Però posso usare il metodo dei cristiani e offendere!

Ma anche su questo voglio astenermi e mantenermi sul piano civile.
Quando i missionari cristiani in nome di Gesù si macchiarono di centinaia di milioni di morti per imporre la loro fede religiosa partirono proprio dal presupposto che Gesù era separato da quella massa di bestie che loro macellavano e le bestie macellate dovevano mettersi in ginocchio davanti ai missionari che, per bocca di Gesù, portavano loro la “civiltà” distruggendo la loro cultura millenaria.
L’interpretazione di quei missionari, del passo di Luca è la mia interpretazione e non quella data da una cristiana la quale, vuole ignorare che Gesù non è mai esistito, né come persona, né, tanto meno figlio di un dio padrone che millanta di essere padrone delle persone.

Se Barbara Venturello ha una diversa interpretazione del passo evangelico, non lo deve dire ad un non cristiano, ma deve costringere Ratzinger a interpretarlo secondo quello che lei crede. Pretendere, con un’interpretazione soggettiva di giustificare la descrizione di un personaggio che millanta di essere diverso e fuori dal consesso umano, e pertanto in diritto di offendere le persone, è un’offesa piuttosto grave.
Quando i vangeli sono stati scritti, Gerusalemme era già stata distrutta per opera degli Zeloti, appunto i cristiani, che, pretendendo che tutti si mettessero in ginocchio davanti al loro dio padrone, hanno imposto una guerra di terrore. Una guerra di terrore che è presente nei vangeli. Particolarmente nel passo in cui si parla di Zaccaria Ben Baracchia ammazzato all’altare con i suoi figli ed esaltato da Gesù. Zaccaria Ben Baracchia è l’iniziatore del massacro di Gerusalemme. Zaccaria ben Baracchia circonda la guarnigione romana di Gerusalemme e promette ai romani salva la vita se si arrendono. I romani si arrendono e lui li sgozza tutti.
Tutto questo per dire che i vangeli vengono scritti con questi propositi in un momento in cui si aspetta l’imminente fine del mondo “Non passerà questa generazione senza che voi mi vedrete venire sulle nubi ecc. ecc.”

Ora, come non esiste un dio creatore, se non nelle patologie psichiatriche di persone ammalate da delirio di onnipotenza, così non è mai esistito né Mosé, né Gesù. Come l’archeologia ha dimostrato.

Esiste nel cristianesimo quella voglia di impossessarsi delle persone; quel delirio di morte e di sottomissione che i cristiani chiamano eufemisticamente amore e che Paolo di Tarso finalizza con “Fai la carità al tuo nemico e così ammasserai su di lui carboni ardenti!” In pratica si tratta di un atto criminale per derubare il futuro delle persone.

I vangeli sono un crogiolo di odio che chi ha descritto quel povero pazzo di Gesù ha riversato sulle società civili.
Alla tua domanda.
Dove sta l’intoppo che vede un Gesù intento a parlare di amore e di tolleranza verso il prossimo con l’uccisione dei presunti eretici perpetrata e sostenuta nel corso dei secoli dalla chiesa di Roma?
Rispondi tu stessa con un’affermazione di un individuo ammalato di onnipotenza quando scrivi:

Io sono la via, la verità e la vita, nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.(Giovanni 14:6).
Come si può accettare un’affermazione demente e truffaldina come questa?

Se io, come Claudio Simeoni ti dicessi: “Io sono la via, la verità e la vita, nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.”. Tu mi manderesti a quel paese e lo farebbe anche ogni Pagano Politeista.
Solo la fede ti acceca il cervello e ti impedisce di vedere l’assurdità in chi ti sta derubando la vita. E questo viene fatto da ogni truffatore. Uno zingaro malandato mette in guardia il pensionato che ha paura di essere derubato; la giacca e cravatta del banchiere deruba il pensionato di tutti i risparmi avendo ottenuto la sua fiducia.

La fede acceca i cervelli e impedisce alle persone di cogliere l’ovvio.
E nel frattempo il tassametro della vita scorre e si compie il sacrificio umano della tua vita. Hai creduto anziché aver vissuto.

I vangeli ufficiali della chiesa cattolica vengono scritti oltre il 100 d.c.. Attingono, per molte cose, ad un “corpo misterico” della religione misterica di Adone. Zoroastro, Dioniso, Apollo e Ercole sono i modelli su cui viene costruita la figura di Gesù. Con una grande differenza: gli antichi Dèi non si impossessavano delle persone, Gesù fa delle persone oggetti di possesso. Oppure, se preferisci, BAMBINI DA STUPRARE. Marco 14, 51-52 Vescovi, preti cattolici, Giovanni XXIII hanno dimostrato l’esatta interpretazione di questo passo: stuprare bambini ad imitazione di cristo.
Il lavoro di confezionamento sei vangeli è un’attività talmente sporca che gli stessi teologi la occultano, anche se oggi conosciamo le aggiunte e le modifiche fatte dal 300 in poi. I teologi sono ben coscienti che si tratta di truffe, sono che ognuno tira acqua al suo mulino. Ad esempio, (e sto parlando solo di teologi cristiani) il teologo Adolf von Harnack dice: “L’enunciato “Io sono il figlio di dio” non è stato inserito da Gesù stesso nel suo vangelo, e chi lo mette come una frase accanto alle altre, aggiunge al vangelo qualche cosa di suo....”. Infatti, i vangeli sono considerabili come un letamaio se non fosse per la violenza con cui manipolano i bambini rendendoli psicologicamente malati.

Un’ultima cosa: io so leggere ed interpretare correttamente i vangeli.

Quando scrivi:
“Il brano di Luca da lei proposto, ha una marcata somiglianza con il famoso “Sermone sul monte” di Matteo capitolo 5.”
Si sono copiati perché facevano parte del medesimo disegno criminoso.
Infatti, a Luca interessa nascondere gli intenti da guerrafondaio e assassino di Gesù che invece appaiono chiari in Matteo “Non crediate che io sia vento a portare la pace, ma sono venuto a portare la spada....”
Sono meccanismi di odio che ho studiato molto bene:

http://www.stregoneriapagana.it/istruzioneapostoli001.html

E sono in rete, con tutto l’odio per gli uomini di Gesù.
E con questo chiudo.

Smetto di scrivere sul vostro sito, perché io CONOSCO VOI E IL VOSTRO PENSIERO RELIGIOSO, MA VOI NON CONOSCETE IL MIO PENSIERO RELIGIOSO e pretendete di legittimare l’odio di Gesù e il traffico di schiavi che Gesù e il criminale suo padre impongono agli Esseri Umani.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
Tel. 3277862784
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

giovedì 25 dicembre 2008

Incitamento dei cattolici all'odio religioso!

E questo è il commento agli ultimi due interventi relativi al diritto della libertà religiosa in campo islamico.
La lezione di Zilio Grandi che aggredisce i musulmani in antitesi ai cristiani che non pronuncia. Da un lato incita all’odio contro i musulmani e dall’altro lato tace l’odio presente nei testi sacri dei cristiani. Certo, non era compito della sua relazione indicare l’odio nei testi sacri cristiani, ma in tutto il Convegno di studi di Venezia viene sottolineata l’intolleranza dei musulmani e nascosta, quando non viene giustificato, il genocidio di centinaia di milioni di individui fatto dai cristiani per imporre il loro dio assassino.
E’ così che si incita all’odio religioso.
La Zilio Grandi incita all’odio contro gli islamici appoggiando Ratzinger:
http://www.stregoneriapagana.it/convegnoziliograndi.html

La de Poli ci dice che noi Pagani Politeisti saremmo stati ammazzati dai musulmani se non ci convertiamo.
http://www.stregoneriapagana.it/convegnodepoli.html

Nella prima ho voluto dimostrare con citazioni che non c’è differenza.
Nella seconda ho evocato lo spirito di Robespierre postati integralmente il suo discorso sulla Costituzione.
Lo spirito della Costituzione di Robespierre è quello che ancora oggi ci consente di rivendicare i diritti Costituzionali, nonostante Belusconi, Calderoli e Fini.
Ho dovuto mettere integralmente il discorso di Robespierre sulla Costituzione che fece nel 1793, perché i problemi che egli delinea e gli intenti che egli manifesta sono quelli che caratterizzano le moderne contraddizioni sociali.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo

mercoledì 17 dicembre 2008

Fascismo, leggi razziali e il ruolo della chiesa cattolica

Fascismo, cattolicesmo ed ebrei: le leggi raziali, da dove nascono?


Sono pochi nomi ma importanti, potrei continuare ma non voglio infierire, in fin dei conti siamo diventati i Fratelli Maggiori anche se i pregiudizi contro gli ebrei non si contano, anche se gli stereotipi sono rimasti quelli dei perfidi giudei odiati da Sant'Ambrogio o da Padre Agostino Gemelli, il fondatore dell'Universita' Cattolica che nel 1924 scriveva in occasione del suicidio di Felice Momigliano, filosofo e Rettore dell'Universita' Mazziniana :

".....Se con il Positivismo, il Socialismo , il Libero pensiero, e con il Momigliano morissero tutti i giudei che continuano l'opera dei giudei che hanno crocifisso nostro Signore, non e' vero che al mondo si starebbe meglio? Sarebbe una liberazione , ancora piu' completa se, prima di morire, pentiti, chiedessero l'acqua del Battesimo?"
e ancora , commentando le leggi razziali a Bologna, nel 1939:
"Vediamo attuarsi quella terribile sentenza che il popolo deicida ha chiesto su di se' e per la quale va ramingo per il mondo , incapace di trovare la pace di una patria mentre le conseguenze dell'orribile delitto lo perseguitano ovunque e in ogni tempo".

Capito? Padre Agostino Gemelli! Non lo avete fatto ancora santo, vero?
Dal sito:
http://deborahfait.ilcannocchiale.it/print/2072340.html

E’ tratto da un sito ebreo, ma i dati sono autentici?
Se sono autentici, appare evidente come Fini abbia aderito ad un partito che ha fatto le leggi razziali, sapendo che le aveva fatte, ma la chiesa cattolica è la VERA AUTRICE DEL RAZZISMO. Come del resto si evince dalla bibbia ebraica!
Già, perché non si è razzisti solo contro gli ebrei, ma contro ogni popolo: Palestinesi compresi. E la bibbia incita all’odio contro popoli che anelano soltanto alla libertà!
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

sabato 13 dicembre 2008

Il cattolicesimo integralista contro l'est Europa

“Religione, società e diritti umani nel contesto centro-orientale N. 2”
“Diritti Umani e Religioni: il ruolo della libertà religiosa”
Commento, riflessioni ed osservazioni.
Riflessioni osservazioni ed interpretazioni di uno spettatore esterno supportato dalla registrazione audio

Riflessioni relative al Convegno di Studio dal titolo “Diritti Umani e Religioni: il ruolo della libertà religiosa” tenuto a Venezia dal 4 al 6 dicembre 2008 e organizzato dal CIRDU (Centro Interdipartimentale di Ricerca sui Diritti Umani) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. Osservazioni sulla relazione svolta dal professor G. Cimbalo “Religione, società e diritti umani nel contesto centro-orientale.”

L’intervento del professor Giovanni Cimbalo docente di diritto canonico e diritto ecclesiastico all’Università di Bologna viene commentato partendo dalla registrazione e dagli appunti in sala.
Il titolo della sua relazione è “Religione, società e diritti umani nel contesto centro-orientale”. Il titolo è lo stesso della relazione del professor Giovanni Barberini, ma il contenuto è diverso. Non è un caso che al Convegno di studi su “Diritti umani e religioni: il ruolo della libertà religiosa”, quando si è trattato di parlare dell’est Europa sono stati chiamati docenti cattolici spesso impegnati nell’attività fondamentalista ed integralista nei confronti dell’est Europa. Tutti docenti di diritto ecclesiastico:

Giovanni Codevilla è professore associato di Diritto ecclesiastico comparato presso la Facoltà di Scienze Politiche.

http://www.stregoneriapagana.it/convegnocodevilla.html

Giovanni Barberini Professore ordinario di Diritto ecclesiastico, Facoltà di Giurisprudenza, Università di Perugia.
http://www.stregoneriapagana.it/convegnobarberini.html

Giovanni Cimbalo Professore ordinario di diritto canonico e diritto ecclesiastico presso l’università di Bologna.

http://www.stregoneriapagana.it/convegnocimbalo.html

Il suo intervento dura circa 43 minuti. E’ Il terzo intervento della giornata di venerdì 05 dicembre.
L’intervento del professor Cimbalo mette in rilievo una serie di considerazioni relative ai paesi dell’est Europa e alle implicazioni del loro arrivo nella comunità Europea per la libertà religiosa. Alcuni nuovi problemi.
Il professor Cimbalo mette l’accento soltanto le relazioni istituzionali. Come per altri relatori, le persone spariscono dall’orizzonte. L’armata cattolica dice: “Dobbiamo conquistare l’est Europa: quali sono le condizioni in cui dobbiamo operare?”
Innanzi tutto il professor Cimbalo parla dell’esistenza di una commissione della Comunità Europea: La Commissione di Venezia.
Che cos’è la Commissione di Venezia?
E quale funzione ebbe?
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

mercoledì 10 dicembre 2008

Commento ai primi due interventi al Convegno di Venezia su: "Diritti umani e religioni: il ruolo dellalibertà religiosa".

Questi sono i primi due relatori che vengono commentati.
Il commento avviene dal MIO punto di vista seguendo il filo delle loro relazioni per quello che ho registrato.
Riflessioni relative al Convegno di Studio dal titolo “Diritti Umani e Religioni: il ruolo della libertà religiosa” tenuto a Venezia dal 4 al 6 dicembre 2008 e organizzato dal CIRDU (Centro Interdipartimentale di Ricerca sui Diritti Umani) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.
Osservazioni sulla relazione svolta dal professor Pier Cesare Bori “Libertà per sé stessi, libertà per gli altri la vicenda storica della libertà religiosa”


http://www.stregoneriapagana.it/convegnocesarebori.html


Osservazioni sulla relazione svolta dal professor Vincenzo Buonomo: “La libertà religiosa: suo significato e posizione entro il sistema dei diritti umani.”


http://www.stregoneriapagana.it/convegnobuonomo.html


Poi seguiranno i commenti agli altri interventi. In tutto tredici interventi. Tutti estremamente interessanti e fonte di grande ispirazione.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

lunedì 8 dicembre 2008

Diritti umani e religioni: il ruolo della libertà religiosa. Prime riflessioni.

Una volta chiuso il Convegno di studio iniziano le Riflessioni relative al Convegno di Studio dal titolo “Diritti Umani e Religioni: il ruolo della libertà religiosa” tenuto a Venezia dal 4 al 6 dicembre 2008 e organizzato dal CIRDU (Centro Interdipartimentale di Ricerca sui Diritti Umani) dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Si tratta, innanzi tutto, di fissare sia le impressioni che cercare l’insieme ideologico e dottrinale dal quale emergono quelle relazioni.
Io ero convinto di trovarmi davanti a degli studiosi.
Però devo constatare che non si tratta di studiosi estranei al gioco delle parti nella società civile, ma sono studiosi impegnati nelle rispettive “tifoserie sociali”.

Ho registrato i vari interventi e li commenterò uno ad uno, ma la prima cosa da fare è fissare le prime impressioni:


http://www.stregoneriapagana.it/dirittiumaniriflessioni.html

Poi, rendere pubblici i volantini che, come spettatori esterni al convegno, abbiamo presentato:


http://www.stregoneriapagana.it/dirittiumanipaganesimo.html


http://www.stregoneriapagana.it/boscosacroconvegno.html

Capire in quale situazione oggettiva sociale si collocano gli interventi specifici relativi all’islam in considerazione che in Italia esiste una situazione conflittuale religiosa fra islam e chiesa cattolica:

http://www.stregoneriapagana.it/cristianesimoislamoccidente.html

Sottolineare la relazione che esiste fra comunicazione non verbale e collocazione dei vari relatori. In sostanza: chi ha organizzato il convegno e quali erano le finalità del convegno.

http://www.stregoneriapagana.it/stranoconvegno.html

Queste sono le prime cose da fare. Almeno nei primissimi giorni dopo il convegno. Le relazioni si possono commentare richiamando il ricordo mediante la registrazione degli interventi e gli appunti che si sono presi, ma ciò che non è direttamene legato agli interventi in sala rischia di sfuggire di perdersi nei meandri delle sensazioni inafferrabili.

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it

lunedì 1 dicembre 2008

L'omosessualità, l'Unione Europea e il terrorismo di Ratzinger e del Vaticano.

Ancora una volta il Vaticano si qualifica come: NEMICO DELL’UMANITA’!
L’orrore e il terrore che il Vaticano, in nome del suo dio padrone e del suo cristo Gesù, intende spargere nelle società civili impedendo ogni progresso sociale e morale è sempre più evidente.
Gli omosessuali, i poveri, le donne, i bambini, gli emarginati in generale, DEVONO ESSERE secondo il Vaticano in base alle direttive del suo dio padrone e dell’altro che pretende di essere il padrone in quanto figlio del dio padrone, dei soggetti di carità. Dei non cittadini da tollerare con fastidio e, quando è possibile, perseguitare obbedendo alle direttive razziste del Gesù.
Il Vaticano, un soggetto estraneo alle Nazioni Unite che ha sempre manifestato il suo odio e la sua intolleranza per la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, salvo tentare di usarla come paravento per stuprare bambini, si permette di offendere le società civili, i cittadini e il sangue di tutti coloro che sono morti per la dignità dell’uomo che il criminale dio padrone dei cristiani e il loro cristo Gesù hanno sempre negato.


Mons. Migliore, osservatore della Santa Sede presso le Nazioni Unite
Vaticano: «No alla depenalizzazione dell'omosessualità da parte dell'Onu»
Bocciato il progetto avanzato dalla Francia a nome della Ue: «Si creeranno nuove e implacabili discriminazioni»
01 dicembre 2008

CITTA' DEL VATICANO - L’osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, monsignor Celestino Migliore, boccia il progetto di dichiarazione che la Francia intende presentare a nome dell’Unione europea all’Onu per la depenalizzazione universale dell’omosessualità. «Tutto ciò che va in favore del rispetto e della tutela delle persone fa parte del nostro patrimonio umano e spirituale», afferma il vescovo in un’intervista all’agenzia stampa francese "I.Media". «Il catechismo della Chiesa cattolica, dice, e non da oggi, che nei confronti delle persone omosessuali si deve evitare ogni marchio di ingiusta discriminazione. Ma qui, la questione è un`altra». «Con una dichiarazione di valore politico, sottoscritta da un gruppo di paesi - afferma mons. Migliore - si chiede agli Stati e ai meccanismi internazionali di attuazione e controllo dei diritti umani di aggiungere nuove categorie protette dalla discriminazione, senza tener conto che, se adottate, esse creeranno nuove e implacabili discriminazioni. Per esempio, gli Stati che non riconoscono l’unione tra persone dello stesso sesso come "matrimonio" verranno messi alla gogna e fatti oggetto di pressioni».

ABORTO DIRITTO UNIVERSALE? BARBARIE - Mons Migliore si è anche detto «indignato e rattristato» dal progetto di introdurre l’aborto tra i diritti umani promosso da alcune associazioni sempre all’Assemblea generale dell’Onu. L’iniziativa "rappresenta l’introduzione del principio homo homini lupus, l’uomo diventa un lupo per i suoi simili», afferma il presule. «Questa è la barbarie moderna che, dal di dentro, ci porta a smantellare le nostre società».

Tratto da:
http://www.corriere.it/cronache/08_dicembre_01/vaticano_omosessualita_aborto_d7ed9566-bfae-11dd-a787-00144f02aabc.shtml


Il catechismo cattolico dice che si può procedere al genocidio di persone ridotte ad oggetti: ciò forse è accettabile per le società civili?
Il catechismo della chiesa cattolica afferma che il dio padrone, nella sua pratica di genocidio e di disprezzo per l’uomo, è nel suo diritto: è forse accettabile per le società civili?
E’ vergognoso che un criminale le cui mani grondano del sangue di milioni di persone si permetta di offendere l’Unione Europea per imporre la sua ideologia clericale-nazista-fascista.
Di barbarie ci sono solo le affermazioni demenziali e criminali di Migliore e di Ratzinger.
Ancora una volta il Vaticano si qualifica come un’organizzazione terroristica.
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
e-mail claudiosimeoni@libero.it