LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

giovedì 24 dicembre 2009

Sacerdote cattolico celebra il natale accoltellando la famiglia che lo ospitava.


Mi sembra una cosa normale fra cattolici anche se raramente un prete viene coinvolto.
Perché viveva con la coppia?
Tropi preti estorcono i loro “fedeli”. Ho l’impressione che ci siano parecchie cosa da chiarire.
Soldi o sesso?
Con i cattolici difficilmente ci sono alternative nei moventi.
Riporto la notizia giunta da poco.


La procura ha emesso un decreto di fermo per don Giorgio PaniniL'uomo viveva insieme all'anziana coppia, che ha aggredito nella notte
Modena, sacerdote accusato di omicidioAvrebbe ucciso un uomo e ferito sua moglie
Ferito anche il figlio dei coniugi, che abita al piano di sopra e che stava cercandodi difendere il padre. Non si conoscono i motivi del delitto



MODENA - Omicidio volontario. Per questa accusa la procura di Modena ha emesso un decreto di fermo per don Giorgio Panini. Il sacerdote, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbe accoltellato a morte Sergio Manfredini, 67 anni, e ferito la moglie di questo, la sessantenne Paola Bergamini, ora ricoverata in prognosi riservata. Il motivo dell'aggressione, avvenuta a Vignola, non è ancora chiaro. Il dato certo è che il prete viveva da molto tempo in casa con Sergio Manfredini e la consorte. E, secondo le informazioni raccolte, era una convivenza tranquilla. Fondamentale per gli accertamenti è stato il figlio della coppia, Davide, di 42 anni, anche lui ferito da don panini. Il sacerdote, che è anche lui in ospedale per le ferite riportate, è piantonato dai carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, e per motivi sui quali gli inquirenti stanno cercando di fare luce, don Panini poco prima delle 4 della scorsa notte si sarebbe accanito con un coltello contro Manfredini, uccidendolo nella sala dell'appartamento. Il sacerdote si sarebbe poi scagliato contro la moglie dell'uomo, Paola Bergamini, ferendola gravemente alla gola, e anche contro il figlio di 42 anni della coppia, Davide, arrivato dal suo appartamento al piano superiore, forse risvegliato dai rumori. Il sacerdote sarebbe stato a sua volta colpito con un oggetto da uno dei due familiari di Manfredini, che cercavano di difenderlo.
(24 dicembre 2009)


Tratto da:
http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/cronaca/omicidio-modena/omicidio-modena/omicidio-modena.html

Mi sembra che i cattolici stiano celebrando in maniera assolutamente coerente la festa del possesso del bambino.
Anche questo omicidio merita parecchi chiarimenti. Un prete che conviveva con una coppia con un figlio di 42 anni!
Aspetteremo le prossime notizie, ma ci stupiamo che queste notizie non siano più frequenti.

24 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

martedì 22 dicembre 2009

La pedofilia nei confronti dei figli è un rapporto consentito dalla bibbia ed usato massicciamente dalla chiesa cattolica per diffondere la fede.


Tutti i cristiani, con la loro ideologia religiosa, spingono alla pedofilia.
La pedofilia, nella famiglia che tanto piace a Ratzinger , è un diritto del padre come esercizio del suo possesso sui figli.
Un diritto che viene, a sua volta, rivendicato dai figli una volta che sono adulti e padroni dei propri figli: ho subito violenza e ora esercito violenza sessuale sui figli come ricompensa della violenza che ho subito!
In tutti i paesi cristiani, e cattolici in particolare, dagli USA all’Irlanda, dalla Francia all’Italia, dalla Polonia al Belgio, dai comportamenti dei missionari in Africa e in America Latina, dall’Asia al resto del mondo; l’ideologia cristiana del possesso delle persone è la forza di veicolazione della pulsione sessuale sotto forma di pedofilia. E la pedofilia viene alimentata e diffusa quando, ad una necessaria “battaglia culturale e religiosa” nella società, viene trasformata in una questione di Polizia. In una questione criminale, come se l’uomo fosse creato ad immagine e somiglianza di un dio pazzo e cretino e non abbia veicolato le proprie pulsioni sessuali in base alle condizioni che l’educazione (cristiana in questo caso) gli ha imposto. Quando se ne fa un problema di Polizia, anziché un problema sociale, significa che gli intenti sono la diffusione della pedofilia e non il suo contrasto. La polizia serve per fermare il singolo pedofilo; la ricerca delle cause e il loro contrasto nella società previene la costruzione di nuovi e futuri pedofili.
La bibbia indica la pedofilia come un “esercizio legittimo” ad opera del padre della famiglia, come cristianamente intesa, togliendo al padre ogni dovere nei confronti dei figli.
Al contrario, la bibbia censura e condanna quei figli che chiedono giustizia e rispetto nei confronti dei padri: esattamente il contrario di come la Corte di Cassazione impone i doveri ai genitori. Come nel comandamento della bibbia con cui la chiesa cattolica vuole condannare la bestemmi. Non nominare il nome del tuo padrone, il tuo dio, invano. Come la chiesa cattolica censura chi maledice il suo dio, anche quando si vanta di massacrare cittadini indifesi, così condanna anche chi maledice il padre che ha violentato i figli:

http://www.stregoneriapagana.it/bibbiasecondocomandamento.html

Proprio sul discorso della sessualità e dei rapporti sessuali si dilunga il Levitico. Parla di tutto ciò che è vietato nei rapporti sessuali fra cristiani ed ebrei. Ebbene, in questa sequenza di divieti non trovate il divieto del padre a violentare figli e figlie. Trovate, piuttosto, la condanna di chi è stato violentato e maledice suo padre.
Scrive il Levitico:

“Chiunque maledice suo padre e sua madre, sia messo a morte: ha maledetto i suoi genitori, il suo sangue ricada sopra di lui. Per chi commette adulterio con una donna maritata: l’uomo che commette adulterio con la moglie del suo prossimo sarà messo a morte lui e la sua complice. Se uno giacerà con la moglie di suo padre, scoprendo così la nudità di suo padre, siano messi a morte tutt’e due: il loro sangue ricada sopra di loro. Se uno giace con sua nuora, siano messia morte tutt’e due: essi si sono contaminati: il loro sangue ricada su di loro. Se un uomo giace con una altro uomo come si fa con una donna, tutti e due hanno commesso una cosa abominevole: siano messi a morte: il loro sangue ricada su di loro.
Se uno prende in moglie tanto la figlia che la madre, è un incesto: siano bruciati lui e loro, affinché non ci sia tale incesto tra voi.
Chiunque si congiunge con una bestia, sia messo a morte; anche la bestia si uccida. Come pure se una donna si accosta ad un animale per accoppiarsi con lui, ucciderai la donna e la bestia: siano messia morte, e il loro sangue ricada su di loro. Se uno prende per moglie sua sorella, figlia di suo padre o di sua madre, e vede la sua nudità ed ella vede quella di lui, è un’ignominia; siano uccisi sotto gli occhi dei figli del loro popolo: egli ha scoperto la nudità di sua sorella; ne porti la colpa.
Se uno giace con una donna durante le sue mestruazioni e scopre la sua nudità, egli scopre il flusso di lei ed ella ha scoperto il flusso del proprio corpo, perciò siano tutti e due recisi di mezzo al proprio popolo. Non scoprire la nudità della sorella di tua madre, o della sorella di tuo padre: è scoprire la propria carne: porteranno la pena della propria iniquità. Se uno giace con la moglie di suo zio, ne scopre la nudità: porteranno la pena del loro peccato; morranno senza prole. Se uno prende la moglie di suo fratello , comprende una nefandezza: ha scoperto la nudità di suo fratello: morranno senza prole.”
Levitico 20, 9-21

Non c’è nessun obbligo del padre nei confronti dei figli! Dei propri figli e, più in generale, di tutti i figli di un padre.
Per la chiesa cattolica che chiama i sacerdoti, i vescovi e i suoi cardinali “padre”, non esiste un divieto a violentare i ragazzi (salvo le leggi della società civile). Al contrario, Ratzinger ha provveduto, nonostante la presenza del Codice Canonico, a minacciare chiunque denunci l’attività di pedofilia della chiesa cattolica.
E’ l’ideologia ebrea e cristiana che deresponsabilizzando il padre induce alla veicolazione della sessualità sui figli e, per estensione, su ogni figlio o figlia.
Mentre ogni relazione sessuale diventa proibita, si legittima il possesso dei bambini fino a condannare a morte il figlio che maledice il padre.
E’ uno dei sistemi attraverso i quali il cristianesimo, e il cattolicesimo in particolare, si è perpetrato di generazione in generazione: le violenze dei figli, subite dai padri, venivano scaricate, come tensione emotiva di “rivalsa” o “riabilitazione” sui figli: sia propri che di altri.
E’ il cristianesimo che, deresponsabilizzando i padri nei confronti dei figli, legittima la pedofilia. E’ il dio dei cristiani e le pratiche di Gesù il fondamento della pedofilia attuale il cui scopo è disarmare i figli davanti al futuro rendendoli schiavi e servi, perché incapaci di veicolare le proprie pulsioni emotive entro le regole socialmente imposte, nella società civile.
Tutti i genitori cristiani hanno sempre avuto la possibilità ideologica e religiosa di violentare i propri figli praticando la pedofilia. Se non tutti lo hanno fatto è perché, all’educazione cristiana che imponeva loro di veicolare le proprie pulsioni nella pratica della pedofilia, una percentuale di genitori, anche cristianamente educati, si sono ribellati preferendo essere delle persone civili anziché dei fedeli devoti alla chiesa cattolica.
Riporto la notizia che sta girando in questi giorni:



Irlanda sotto choc, Adams rivela:

"Mio padre abusava di noi figli
lunedì 21 dicembre 2009


Belfast - Choc nella cattolica Irlanda per le rivelazioni fatte ieri da Gerry Adams, leader del partito nazionalista nordirlandese Sinn Feín, braccio politico dei terroristi dell’Irish Republican Army (Ira). Adams ha dichiarato in un’intervista alla Radio Telefis Eireann che suo padre, Gerry Adams senior, ha abusato fisicamente, sessualmente e psicologicamente di diversi membri della sua famiglia, inclusi i figli dello stesso leader politico.
Gerry Adams, che ha condotto i nazionalisti repubblicani dell’Irlanda del Nord a un accordo di pace sponsorizzato da Londra con gli unionisti dopo trent’anni di spargimenti di sangue, ha oggi 61 anni. Suo padre è morto nel 2003 all’età di 77 anni dopo una lunga malattia: aveva sempre negato queste accuse infamanti e morì in solitudine. Nell’intervista Adams ha spiegato di essere venuto a conoscenza degli abusi del padre solo nel 1998, ma di aver tenuto nascosta la notizia per proteggere la famiglia «fino a quando non fosse stata sufficientemente forte». Secondo il racconto fatto, il leader del Sinn Feín da piccolo non avrebbe subìto personalmente le attenzioni morbose del padre. Ma è certamente sconvolgente che i suoi stessi figli ne fossero caduti vittime.

Gerry Adams ha ammesso che la scoperta di questi fatti ha avuto «effetti devastanti» sulla sua famiglia. Con i fratelli ha discusso a lungo se fosse necessario rendere pubblico ciò che era successo nella sua casa e la decisione di farlo è stata dettata dalla «speranza che, con il tempo, le vittime possano affrontare ciò che è successo e riescano a venirne fuori».
Le rivelazioni di Gerry Adams seguono di pochi giorni la notizia che suo fratello Liam è ricercato dalla polizia per aver a sua volta abusato per parecchi anni della figlia, Aine Tyrell. Nella stessa intervista radiofonica, Gerry Adams ha quindi anche rivolto un appello al fratello affinché si consegni alle autorità che lo ricercano per questo reato.
Solo quattro giorni fa l’Irlanda era stata scossa dalle conseguenze di un altro gravissimo scandalo di pedofilia. Il vescovo cattolico Donald Brendan Murray aveva dato le dimissioni dopo che papa Benedetto XVI aveva tenuto un vertice urgente per stigmatizzare duramente i fatti vergognosi messi in luce da due rapporti governativi. Il vescovo Murray era responsabile di aver coperto con la sua autorità alcuni sacerdoti che nel corso degli anni avevano abusato sessualmente di diversi bambini. La commissione Murphy, in particolare, aveva evidenziato su incarico del governo di Dublino, dopo anni di reticenze e di omertà, una situazione particolarmente scandalosa: il caso di 46 preti accusati di avere abusato di minori tra il 1975 e il 2004. Ne emergevano le gravi responsabilità della gerarchia ecclesiastica, rea di avere coperto i pedofili, spostandoli di parrocchia in parrocchia per tutelare il buon nome della Chiesa e probabilmente il suo patrimonio. Ma già nel maggio scorso la commissione Ryan aveva scoperchiato un altro verminaio, raccontando le sevizie e i maltrattamenti cui erano sottoposti i bambini negli istituti gestiti da ordini religiosi.


Tratto da:
http://www.ilgiornale.it/esteri/irlanda_sotto_choc_adams_rivela_mio_padre_abusava_noi_figli/21-12-2009/articolo-id=408576-page=0-comments=1

E’ solo la pratica massiccia della pedofilia, in Irlanda, in Italia, in Polonia e in molti altri stati che ha messo in seria difficoltà le società civili sotto il tallone criminale del cattolicesimo che, a differenza del protestantesimo, usava la pedofilia in maniera massiccia per imporre la propria fede cattolica.

23 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

domenica 20 dicembre 2009

La pedofilia dei sacerdoti. Murray e Di Noto, diversi ruoli nella medesima banda. Il presepe è la legittimazione religiosa della pedofilia cattolica.


Quello che tutte le persone avrebbero voluto è che la violenza sui minori ad opera dei preti pedofili, non fosse mai avvenuta.
Ma non è così.
Perché le persone avrebbero voluto che la violenza sui minori non fosse mai avvenuta?
Perché queste persone amano il loro padrone, il loro Gesù, e non avrebbero voluto che il loro padrone, il loro Gesù, fosse stato il protagonista della violenza sui minori.
L’atrocità della pedofilia della chiesa cattolica consiste nel venir continuamente riprodotta nella società attraverso non solo ipocrisie, ma attraverso vere e proprie strategie di diffusione della violenza sui minori.
Così il terrorista Diarmuid Martin afferma che lo stupratore di bambini Murray “ha fatto la cosa giusta....”, ma l’ha fatta per la diocesi e per tutta la chiesa.
Quando ha fatto la”cosa giusta”?
Quando violentava bambini?
Quando continuava a violentare bambini?
Quando proteggeva i violentatori di bambini, come ordinato da Ratzinger?
Quando si è dimesso, una volta inquisito, per consentire alla chiesa cattolica di continuare a violentare bambini come imitazione della violenza sui bambini di Gesù?

Leggiamo con assoluto disprezzo la violenza della chiesa cattolica. L’odio di Gesù per i bambini tanto da voler distruggere il loro futuro. Costringerli in ginocchio davanti a lui che, vigliaccamente, si spacciava come il loro padrone. Vigliaccamente Gesù affermava, come un povero pazzo delinquente, che loro dovevano mettersi in ginocchi perché di lì a poco ci sarebbe stata la fine del mondo e lui, il padrone, sarebbe venuto con grande potenza sulle nubi alla destra del padrone suo padre mentre le stelle cadevano sulla terra: e nemmeno gli hanno sputato in faccia!
Milioni di bambini stuprati mentre i preti minacciavano chi enunciava la loro attività di stupro di minori: “Sarebbe meglio che vi metteste una macina di mulino al collo piuttosto che rivelare a questi piccoli che io violento, che gli sto rubando il futuro...”
E questo avveniva con l’aiuto della Polizia di Stato e Magistrati che preferivano girarsi dall’altra parte perché “avevano cose più importanti da fare!”


18-12-09

PEDOFILIA: VESCOVI IRLANDA, MONS.MURRAY HA FATTO BENE A DIMETTERSI


(ASCA) - Roma, 18 dic - Comprensione e rispetto per la decisione presa dal vescovo Murray di dimettersi da vescovo di Limerick: li esprime, in un comunicato, il card. Sean Brady, presidente della Conferenza episcopale irlandese, commentando le dimissioni annunciate ieri da mons. Donal Murray, accusato dal rapporto Murphy di aver coperto gli abusi commessi da parte di preti della sua diocesi quando era vescovo ausiliare di Dublino. ''Come ha detto il vescovo Murray nel suo comunicato, le vittime di abuso sopravvissute devono avere il primo posto nei nostri pensieri e preghiere'', aggiunge il porporato.Le parole del cardinale sono rivolte a tutti coloro che ''sono stati abusati da bambini dai sacerdoti'', che ''sono stati traditi e si sentono offesi dalla mancata risposta da parte della leadership della Chiesa''. ''La loro sofferenza - promette Brady - deve avere sempre la considerazione primaria in ogni valutazione degli errori del passato, come Chiesa e come individui''.Sulle dimissioni del vescovo Murray, ha preso la parola anche l'arcivescovo di Dublino, mons. Diarmuid Martin.''Credo - ha detto l'arcivescovo - che il vescovo Donal Murray fatto la cosa giusta, per la sua diocesi e per tutta la Chiesa irlandese''. Ed aggiunge: ''Ci sono stati gravi difficolta' a livello di gestione di struttura e comunicazione nella arcidiocesi di Dublino''. ''Il Rapporto Murphy - precisa - indica che sono state prese decisioni che hanno portato altri bambini ad essere abusati. Per questo motivo devono essere assunte le responsabilita' e si rende necessaria una radicale riforma nell'Arcidiocesi, non solo nel settore della protezione dell'infanzia''.L'arcivescovo si dice ''soddisfatto'' dell'attuale situazione su questo tema, ma aggiunge che cio' ''richiede anche un impegno continuo''. L'arcivescovo poi fa sapere di stare lavorando sulle responsabilita' emerse dal Rapporto.''Sto incontrando e incontrero' - ha detto - coloro che in questa diocesi sono stati citati nella relazione''. Il lavoro dell'arcivescovo ora e' quello di verificare il modo in cui ''questa arcidiocesi ha gestito'' la questione e ''sui cambiamenti che voglio e che considero vitali. Questo e' senza dubbio un periodo di profonda crisi in questa Arcidiocesi. I sacerdoti e la gente di questa diocesi vuole vedere che non ci puo' essere nessuna guarigione senza un cambiamento radicale. Insieme a molti altri, mi impegno a questo cambiamento''.

Tratto da:
http://www.asca.it/news-PEDOFILIA__VESCOVI_IRLANDA__MONS_MURRAY_HA_FATTO_BENE_A_DIMETTERSI-882832-ORA-.html


E così i violentati vengono presi in giro: da un lato le Istituzioni erano (come oggi lo sono ancora, specie in Italia) complici di violenza ai minori e, dall’altro lato, i preti cattolici fanno della violenza ai bambini la loro imitazione di cristo per imporre la loro fede aggredendo la sessualità dei ragazzi; il diritto di gestire il proprio corpo (vedi Eluana); attentano al diritto d’aborto e violentano, ricattandole, le persone nelle loro scelte di vita.
Ratzinger ha favorito la violenza sui minori e oggi si compiace perché, nascondendosi dietro le dimissioni di Murray, può continuare a praticare la violenza sui minori.
Come questa, organizzata dai preti italiani, dal criminale Wojtyla e dal criminale Ratzinger:



Prete condannato per pedofilia
Paese del Molise, Cercemaggiore, si divide
19 dicembre, 18:18


(ANSA) - CAMPOBASSO, 19 DIC - Cercemaggiore diviso tra innocentisti e colpevolisti dopo la notizia della condanna per molestie sessuali su minori di don Felix Cini.Il sacerdote, che da oltre un anno supporta l'anziano parroco del paese, ha patteggiato nel '04 la condanna per una vicenda avvenuta in un centro del grossetano nel '03.Ora che la notizia e' apparsa su un giornale locale il prete si difende, respinge le accuse e dice che gli fu consigliato il patteggiamento ritenuto la via piu' breve per chiudere la vicenda.

Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/regioni/molise/2009/12/19/visualizza_new.html_1647995152.html

Come Murray posta i preti pedofili di parrocchia in parrocchia per consentire loro di violentare il maggior numero possibile di bambini, così avviene in Italia per continuare a violentare i ragazzi; porre le basi per lo spaccio di eroina; costruire disperazione a maggior gloria del criminale Gesù. Costruire disperazione permette al prete cattolico di dire: “E voi mi vedrete venire dalle nubi con grande potenza mentre le stelle cadranno sulla terra...” e intanto i preti cattolici violentano i bambini mentre la Polizia di Stato di volge dall’altra parte e i Magistrati sono, in fondo, benevoli nei loro confronti. Quando mai i magistrati non sono stati benevoli nei confronti dei preti cattolici nel favorire lo stupro di minori? Mai hanno agito nelle parrocchie negli oratori. Hanno sempre agito, vigliaccamente, partendo dal presupposto che i bambini fossero delle bestie create ad immagine e somiglianza di un dio pazzo e cretino di cui, i preti cattolici erano i rappresentanti in terra, e perciò legittimati a stuprarli: il caso dell'Istituto Provolo di Verona è solo il primo esempio che mi viene in mente. I magistrati hanno offeso la società civile e hanno la responsabilità non solo per le sentenze fatte, sempre troppo benevole nei confronti dei preti cattolici, ma soprattutto per le indagini non fatte che denotano un disprezzo per la società civile pur sapendo che nell'ideologia religiosa cattolica la violenza sui minori è imitazione di cristo. Un disprezzo che suona come una colpa nei confronti dei ragazzi violentati nelle parrocchie e negli oratori dal 300 d.c. fino ad oggi, in ogni parte del mondo dai preti cattolici: i delitti contro l’umanità non cadono mai in prescrizione e ogni prete cattolico è responsabile di violenza sui minori in quanto rappresentante, per la chiesa cattolica, del criminale stupratore di bambini qual è Gesù!

Riporto la notizia:


Catania: don Di Noto fa scoprire un sito pedofilo

L’associazione Meter onlus di Don Fortunato di Noto ha fatto scoprire un sito internet che conteneva istruzioni sul peer to peer, ossia lo scambio sicuro e senza rischi di video pedopornografici. Il tutto con alcune pagine “filosofiche”in sui ci spiega che il Boyloving “responsabile” è prima di tutto il non fare sesso con i più piccoli (da pochi giorni ai 12 anni) se non manifestano il loro consenso esplicito. L’associazione di Don Di Noto ha segnalato il portale alla polizia postale e delle comunicazioni di Catania. Ecco le deliranti riflessioni, illustrate in pagina da un busto di Socrate: “Il boyloving responsabile è la premessa che in ogni relazione tra un bambino e un maschio più adulto, sessuale o no, l’interesse legittimo del bambino deve avere precedenza su quelli del suo amico più anziano”. L’amico più anziano, ossia il pedofilo che violenta il bambino, è responsabile perché - si legge in un comunicato – la relazione include anche una chiara attrazione pedosessuale da parte del più vecchio, e può includere il desiderio di sperimentazione sessuale, esplorazione, gioco e gratificazione da parte del più giovane”.
“Poverini – commenta don Fortunato Di Noto, il sacerdote fondatore di Meter – certo che questi boylovers sono veramente nel mirino di tanti cattivoni. E addirittura vengono a spiegarci la loro ‘responsabilità’. Parliamoci chiaro – dice il sacerdote – questa gente approfitta dei bambini e non ci sono giustificazioni per loro. Tra otto giorni i Boylovers italiani celebreranno la loro ‘festa’. Invito tutti a prendere posizione contro questi orchi vestiti d’agnellini dicendo un forte ‘no’, in qualsiasi modo, alla violenza e l’abuso sui minori. Ne va del nostro futuro e della nostra civilità”.
19 / 12 / 2009
Tratto da:
http://www.ecodisicilia.com/catania-don-di-noto-fa-scoprire-un-sito-pedofilo.htm


Tutti i pedofili sono il prodotto dell’educazione cristiana.
Tutti i pedofili sono “costruiti” dai cristiani attraverso la violenza della coercizione della sessualità infantile.
Non si nasce pedofilo. L’uomo non è creato ad immagine e somiglianza di un dio pazzo e cretino, ma impara a veicolare le proprie pulsioni sessuali come risposte al mondo in cui vive dall’età da 0 a sei anni!
Se i pedofili vanno perseguiti perché danneggiano il futuro dei ragazzi, è necessario che la società civile si modifichi per fermare la violenza dei preti cattolici e della chiesa cattolica per impedire loro di continuare a produrre individui pedofili.
Di Noto si compiace di giocare al poliziotto; nel frattempo costringe ragazzi in ginocchio a pregare un io criminale assassino al fine di costringerli a veicolare le loro pulsioni sessuali nell’attività di futuri pedofili!
Così mentre Di noto farnetica insultando la società civile e sostituendosi al lavoro di polizia, distrae l’attenzione dall’attività di pedofilia della sua organizzazione.
Come la chiesa cattolica, responsabile del genocidio nazista ha protetto i macellai con l’organizzazione Odessa; come la chiesa cattolica, responsabile del genocidio del Ruanda ha protetto preti e suore macellai; così continua a spostare i preti che praticano la pedofilia di parrocchia in parrocchia al fine di proteggere la loro attività:




MOLISE, PRETE PEDOFILO?IL PAESE SI SPACCA IN DUE

Comunità divisa tra innocentisti e colpevolisti a Cercemaggiore, in provincia di Campobasso, dopo che un giornale locale ha pubblicato la notizia del patteggiamento per molestie sessuali su minori, nel 2004, a Grosseto, di un sacerdote maltese, don Felix Cini, che da oltre un anno opera in paese, con l'incarico di supportare l'anziano parroco. La vicenda, avvenuta in un centro nei pressi di Grosseto nel 2003 e conclusa con il patteggiamento a due anni e mezzo, prima della pubblicazione dell'articolo era da alcuni mesi al centro di chiacchiere e pettegolezzi in paese. Ora che la notizia è divenuta di dominio pubblico lo stesso religioso si è difeso rilasciando interviste televisive in cui ha spiegato che all'epoca gli fu consigliato di scegliere il patteggiamento, considerato la via più breve per concludere la vicenda, ma ha respinto le accuse, affermando di essere stato incastrato. A Cercemaggiore ora la maggior parte degli abitanti difende il sacerdote, molti fanno notare che da quando è arrivato lui, un anno e mezzo fa, tanti giovani si sono avvicinati alla chiesa. Ma c'è anche chi non vuole avere a che fare con un religioso che ha alle spalle una condanna per questo tipo di reato ed ha sollecitato una presa di posizione della diocesi. Così, in questo clima, qualcuno nei giorni scorsi ha pensato di consegnare negli uffici del Comune il verdetto emesso nel 2004 nei confronti del parroco, affinchè sia possibile a tutti visionarlo.
Tratto da:
http://www.leggonline.it/articolo.php?id=38715


Qualche volta veniamo a conoscenza di qualche azione fatta dalla Polizia di Stato. Ci viene il sospetto che forse, avevano qualche giorno libero per guardarsi intorno. Oppure, ci viene il sospetto che avessero bisogno dio un po’ di propaganda. Volete scommettere che questi arrestati erano tutti devoti alla chiesa cattolica?
Volete scommettere che questi erano stati costretti al catechismo dalla chiesa cattolica?
Volete scommettere che tutti questi avevano la sessualità manipolata dal delirio di possesso dalla chiesa cattolica?
Questa la notizia:



PEDOFILIA: SGOMINATA RETE 'ORCHI' A MESSINA, 4 ARRESTI. 9 INDAGATI


(ASCA) - Roma, 7 dic - Sgominata dalla Squadra mobile a Messina una rete di pedofili che induceva minori, anche d'eta' inferiore ai 14 anni, alla prostituzione per poi ricompensarli con piccole somme, dolci e figurine di calciatori.Bambini e ragazzini venivano ''incentivati'' se procacciavano altri piccoli. L'operazione ''Seppia'' vede indagate nove persone. Quattro i provvedimenti cautelari in carcere emessi.

Tratto da:
http://www.asca.it/regioni-PEDOFILIA__SGOMINATA_RETE__ORCHI__A_MESSINA__4_ARRESTI__9_INDAGATI-451422--16.html


Domani di notizie così ne troveremo altre. La società è devastata dall’odio che la chiesa cattolica sta seminando nella società civile e personaggi come Di Noto, giocano a fare i poliziotti, anziché assumersi le responsabilità del terrore che attraverso il suo dio assassino e il suo Gesù spargono nella società civile aggredendo la sessualità dei bambini.
Fra poco i cattolici celebreranno la loro festa dello stupro di minori: quel natale che “certifica” il “loro” possesso dei bambini.
Il possesso dei bambini, come esaltazione e legittimazione della loro pedofilia. Una pedoflilia che coltivano aggredendo la sessualità dei ragazi e imponendo la loro morale di sottomissione e di asservimento nei confronti dei cittadini. Una festa che hanno dovuto rubare ai Pagani orientali del Sol Invictus (il Sole che non è vinto dall’odio cristiano, ma supera la violenza e continua a crescere. Come le società quando si saranno liberate dall’odio cattolico), per poter legittimare lo stupro di minori.
Non c’è nessun pazzo e cretino che giungerà con grande potenza sulle nubi alla destra del padrone delle persone mentre le stelle cadranno sulla terra. C’è solo la violenza che i preti cattolici fanno alla sessualità dei bambini. Quella violenza che hanno voluto legittimare per secoli, fino a ieri, e solo oggi emerge con tutta la sua violenza e tutto il suo liquame. Solo da pochi anni la violenza sessuale è un “reato contro la persona” e lo è diventato SOLO grazie alla società civile e contro i preti cattolici che, per continuare ad avere impunità per le violenze che facevano sui minori, volevano costringere la società civile a depersonalizzare i cittadini considerando la violenza sessuale sui minori (e sulle persone) un “reato contro la morale”.

Come la Maria dei cattolici eccita le loro pulsioni perverse che vedono nel possesso sessuale della loro padrona, ridotta ad oggetto di perversione sessuale (che Freud scopre nel desiderio di possesso della madre come prodotto della dipendeza sessuale educazionalmente imposta) tanto da offrirsi loro recitando il magnificat; così il Gesù bambino nel presepe legittima la loro pulsione pedofila. La veicolazione delle loro pulsioni sessuali nel possesso dell'indifeso che non si può opporre all'esercizio del loro possesso. Possedendo il loro dio fatto bambino, per il cattolico, ogni bambino che violenta è come se si unisse con il suo dio.

Il presepe dei cattolici è la legittimazione della loro pedofilia: loro possiedono il bambino nell'incarnazione del loro dio padrone! La massima perversione sessuale del pedofilo che non possiede solo il bambino, ma il "bambino dio padrone".

Attraverso il presepe, guarda caso inventato da Francesco d'Assisi, i cattolici riaffermano il loro diritto alla pedofilia: per questo la Lega vuole i presepi!

20 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

martedì 15 dicembre 2009

La violenza delle Istituzioni sui cittadini e il loro disprezzo per la Costituzione della Repubblica: favorire la pedofilia della chiesa cattolica.


La violenza con la quale la Polizia di Stato favorisce la violenza sui minori dei preti pedofili, omettendo le indagini preventive, data la loro dottrina con finalità di violenza sui bambini, è una delle violenze che la società civile ha subito dal 1948 ad oggi. Se il fascismo, di fatto, favoriva lo stupro di minori attraverso l’imposizione del cattolicesimo come religione di stato, dal 1948, la Polizia di Stato e i Carabinieri hanno omesso la protezione dei cittadini per favorire le trame eversive e le violenze della Democrazia Cristiana e dei cattolici in generale.
Il gioco dell’inganno, fatto dal potere politico, consiste nell’affermare che “ciò che non si sa, non è mai avvenuto” e quando le cose si sanno “sicuramente non stanno in quella forma, ma in una forma annacquata”.
Ma noi, che abitiamo il mondo e non abbiamo nulla da comperare e vendere, né prostituiamo le nostre emozioni nel gioco degli inganni, abbiamo una conoscenza che va al di là della propaganda degli organi di informazione il cui scopo è dirigere le opinioni del gregge per garantire l’impunità a qualcuno e macellare qualcun altro a seconda degli interessi del padrone dell’informazione di turno.
E’ la violenza del terrore che la Polizia di Stato e le altre Istituzioni hanno attuato nei confronti dei cittadini facendo credere che la violenza sui minori sia una questione interna alla chiesa cattolica e non che i cittadini fossero i soggetti da proteggere dall’eversione criminale della chiesa cattolica.

Come è avvenuto, e purtroppo avviene in Italia in cui la Polizia si Stato è tesa a proteggere la violenza e si pensa in diritto di non dare spiegazioni ai cittadini, così è avvenuto anche in altri paesi. Appaiono un po’ grottesche questi comportamenti che nel tentativo di salvare il cristianesimo, con tutte le sue aberrazioni inumane e criminali, circoscrivendo ai soli preti, vescovi, cardinali e papi, le responsabilità della violenza sui minori; ha la funzione di separare la fonte da cui la violenza trae origine dall’attore che esercita la violenza. Si addita l’attore, ma non la fonte in modo da permettere alla pedofilia di continuare a far danni.
La violenza sui minori, non è un !affare interno della chiesa cattolica”, ma è parte dell’attacco che la chiesa cattolica mette in atto contro la società civile, con l’aiuto di politici, magistrati, Polizia di Stato, Carabinieri e Istituzioni locali, che incitano alla violenza contro i bambini (come per l’imposizione del crocifisso che viola i diritti fondamentali dell’uomo).
Riporto:


Sinead O’Connor invita il Papa a dimettersi


La cantante di Dublino accusa la Chiesa di aver taciuto per troppo tempo in riferimento agli abusi sessuali messi in atto dal clero irlandese.
Fa assai discutere la richiesta della cantante irlandese Sinead O’Connor, che venerdì scorso ha chiesto pubblicamente le dimissioni di Papa Benedetto XVI, dopo il rapporto del governo irlandese che ha portato alla luce gli scandalosi abusi sui minori da parte del clero irlandese, insabbiati per anni dal Vaticano che era a conoscenza dei fatti.
La O’Connor, che già in precedenza aveva infiammato la sensibilità cattolica stracciando una foto di Giovanni Paolo II in diretta tv, avrebbe inviato una lettera in cui accusa il Papa di aver taciuto per troppo tempo sui vergognosi eventi.
“Esigo che il Papa si dimetta per il suo silenzio spregevole sui fatti e per la sua mancata cooperazione nell’inchiesta”, ha scritto la cantante di ‘Nothing Compares To You’ in una lettera al quotidiano Independent, pubblicata prima di una riunione tra i leader della chiesa irlandese e il Papa in Vaticano.
“I Papi non hanno avuto alcun problema ad esprimere le proprie opinioni, quando si è scelto per la contraccezione o il divorzio”, ha detto la O’Connor. “Nessun problema a criticare ‘Il Codice da Vinci’. “ppure, quando si tratta di parlare di pedofili travestiti da sacerdoti adottano il silenzio. E ‘grottesco, incredibile, bizzarro e senza precedenti.”
Biagio Chiariello
Tratto da:

http://music.fanpage.it/sinead-oconnor-invita-il-papa-a-dimettersi/


Invitare Ratzinger a dimettersi, significa essere sempre all’interno del sistema ideologico che impone la veicolazione della pedofilia nell’esercizio delle proprie pratiche sessuali mediante la coercizione della condizione sessuale del possesso: una tensione emotiva che nasce e si sviluppa nell’individuo attraverso la coercizione educazionale cattolica.
Finché non saranno rispettati i diritti fondamentali dell’uomo dai Carabinieri, la Polizia di Stato, i Sindaci, le Istituzioni del territorio e le Istituzioni nazionali, la pedofilia sarà sempre la soluzione dell’espressione delle pulsioni sessuali degli individui educati nel cristianesimo e nel cattolicesimo in particolare. Se non tutti i cattolici violentano fisicamente i bambini, tutti i cattolici partecipano alla violenza sui minori, la istigano ideologicamente e la favoriscono attraverso l’esaltazione della figura di Gesù.
Da qui le difficoltà di Ratzinger: da un lato la scoperta delle pratiche della pedofilia ha allontanato molte pecore dal suo gregge, dall’altro lato lui stesso ha favorito, protetto (anche praticato, ma la Polizia di Stato fu omissiva allora) la pedofilia minacciando chiunque avesse denunciato all’autorità civile le pratiche della pedofilia.
Ratzinger deve proteggere la pedofilia, sia perché Gesù era un pedofilo, e l’imitazione di cristo è un elemento fondamentale della dottrina cristiana e cattolica in particolare, sia perché tutte quelle pratiche, che una volta estremizzate portano l’individuo alle pratiche della pedofilia fisica, sono parte integranti della manipolazione mentale e della violenza a cui la chiesa cattolica, direttamente o indirettamente, sottopone i ragazzi per costringerli a credere nel suo dio padrone.
Va da se che oggi come oggi all’assolutismo ideologico cattolico possono essere affiancate informazioni e idee sociali diverse, da un lato il liquame della pratica della pedofilia cattolica sta emergendo, rendendo le persone consapevoli della realtà del cristianesimo e, dall’altro, le persone si allontanano dalla chiesa cattolica che è sempre più costretta a ricorrere ai suoi complici politici per imporre ai bambini l’ideologia criminale e assolutista del crocifisso in violazione alla legge italiana.

14 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

domenica 13 dicembre 2009

Non avrai altro dio fuori di me!


“Nella stessa Alessandria dove vivevano molti ebrei , Cirillo convocò i loro rappresentanti accusandoli del fatto che da parte ebraica erano stati commessi atti orribili, un massacro notturno che secondo le fonti non può essere dato per certo, ma neanche del tutto smentito. In ogni caso, il santo, senza alcun diritto, fece assalire e distruggere le sinagoghe da un’enorme folla che , come in guerra, fece man bassa dei loro beni e scacciò più di 100.000 ebrei, forse 200.000, lasciando donne e bambini senza cibo e senza averi. L’espulsione fu totale: lo sterminio della comunità ebraica alessandrina, la più numerosa della diaspora, che esisteva da più di 700 anni, fu la prima “soluzione finale” della storia della chiesa.” Da Storia Criminale del Cristianesimo di Karlheinz Deschner Vol. II p. 135

Da quale ideologia nasce questo sterminio?
E tutti gli altri fatti in nome del dio padrone dei cristiani?
Ne ho fatto una pagina di analisi partendo dai testi della bibbia fino all’estensione delle Costituzioni moderne:

http://www.stregoneriapagana.it/bibbiaprimo_secondocomandamento.html

Si tratta della pagina che analizza il secondo comandamento dell’Esodo della bibbia o, se qualcuno preferisce, il primo comandamento della chiesa cattolica.

“Non avrai altro Dio fuori che me. Non ti fare nessuna scultura, né immagini di cose che splendono nel cielo, o sono sulla terra. Non adorar tali cose, né servir loro, perché io, il Signore, Iddio tuo, sono un Dio geloso, che punisco l'iniquità dei padri e dei figli fino alla terza o alla quarta generazione di coloro che mi odiano; ma uso clemenza fino alla millesima generazione verso coloro che mi amano e osservano i miei comandamenti.” Esodo 20, 3


Si tratta dell’ordine dal quale sono partiti i genocidi e le guerre di religione: la guerra per imporre la religione cattolica. La religione come motivo della guerra. Ancor oggi, nel catechismo della chiesa cattolica e nel catechismo Romano si legittima la guerra per imporre la religione. La stessa bibbia non solo ordina di uccidere chi non adora il dio dei cristiani, ma fornisce numerosi esempi di stragi e di genocidi come metodo per applicare il primo comandamento cattolico. Gesù non è da meno nell’ordinare orrore e morte.
Ora le Costituzioni moderne e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo garantiscono il diritto di seguire ogni dio che si vuole, ma ieri non era così e fino a qualche anno fa c’era ancora il reato di bestemmia in Italia e la religione cattolica era la “religione di stato”. Ora non più.
Hanno forse qualche giustificazione morale i cristiani per imporre il loro crocifisso?
Forse che la Digos non ha contestato, stando alle notizie, l’aggravante della premeditazione a Massimo Tartaglia per aver aggredito Berlusconi solo perché in tasca aveva un crocifisso (e una bomboletta spray urticante)?
Dal mio punto di vista, avere in tasca un crocifisso, ed essere un credente cristiano, aggrava ogni delitto e ogni reato, ma è solo una mia opinione. Almeno, lo credevo fino a ieri.

13 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

venerdì 11 dicembre 2009

La pedofilia dei preti cattolici è veicolazione del loro possesso di bambini indifesi: l'imitazione di cristo col bambino nudo con cui fu arrestato.


Ricordo che fu Ratzinger a minacciare di scomunica chiunque denunciava all’autorità civile i preti stupratori al fine di consentire ai preti di stuprare i ragazzi. Ratzinger reiterò il documento di minacce a chi impediva di violentare bambini da parte dei preti pedofili preparato da Giovanni XXIII, lo stupratore di bambini. Ricordo come la magistratura non abbia mai indagato sulle attività di Ratzinger e di altri preti, vescovi e cardinali, proprio per consentire loro l’impunità nella violenza dei minori.
Le mani dei magistrati italiani grondano del sangue e del dolore che i preti cattolici hanno fatto e stanno facendo per la loro vigliaccheria.
Un prete cattolico è sempre uno stupratori di bambini per la sua identificazione con Gesù e il bambino nudo con cui fu arrestato. Lo sanno bene i magistrati e la Polizia di Stato che si gira dall’altra parte per non vedere.
Riporto la cronaca dall’Irlanda e la situazione in Italia sarebbe ben più grave se la Polizia di Stato, i Carabinieri e la magistratura avessero fatto il loro dovere anziché operare attivamente per costringere i bambini in ginocchio davanti al crocifisso.
Riporto:




Pedofilia: Irlanda, accuse a Chiesa
Coperti per decenni centinaia di abusi da parte di preti



(ANSA) - LONDRA, 26 NOV - Un nuovo rapporto della Commissione dell'arcidiocesi di Dublino accusa i vertici della Chiesa Cattolica per la gestione dei preti pedofili. Secondo il Telegraph, 4 arcivescovi, tra cui il card. Desmond Connell, saranno citati con l'accusa di aver coperto per decenni centinaia di abusi sessuali compiuti da sacerdoti nelle scuole-riformatori gestite da ordini religiosi. I vertici della Chiesa, si dice, spostavano i preti accusati da una parrocchia a un'altra invece di affrontare il problema. 26 Nov 14:35

Tratto da:
http://www.borsaitaliana.it/borsa/area-news/news/ansa/dettaglio.html?newsId=160419

E ancora:




Papa: vergogna per preti pedofili
Interverremo in Irlanda, ulteriori iniziative
11 dicembre, 15:21




(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 11 DIC - Il Papa e' 'sconvolto e angosciato' dal contenuto del rapporto sugli abusi su minori compiuti da preti cattolici in Irlanda.La Chiesa continuera' a seguire questa 'grave questione' con la 'massima attenzione' per capire come siano potuti accadere questi 'vergognosi eventi'. Lo afferma un comunicato diffuso dalla Santa Sede al termine di un incontro del pontefice con alcuni rappresentanti della Chiesa irlandese, presenti le massime autorita' della segreteria di Stato vaticano.

Tratto da:
http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/topnews/2009/12/11/visualizza_new.html_1645289876.html


E’ una delle tante vergogne di cui si sono macchiati poliziotti e magistrati: collaborare attivamente con i preti affinché godano dell’impunità nella loro attività di pedofilia.
La legge va rispettata: solo la Polizia di Stato e i magistrati non la rispettano pensando di essere al di sopra della legge grazie alle relazioni mafiose che intrattengono e che garantiscono loro l’impunità per i delitti che commettono. Poi, se qualcuno protesta, lo torturano!
Girandosi dall’altra parte, poliziotti e magistrati, si sono assicurati il lavoro facile mediante la devastazione della società civile che la violenza sui ragazzi provocherà nei prossimi anni.

12 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

mercoledì 9 dicembre 2009

Primo comandamento: io sono il signore, iddio tuo. Riflettere sull'origine psichiatrica dell'affermazione.


A volte sembra difficile affrontare persone che hanno delle patologie psichiatriche.
Sembra che sia impossibile risalire all’origine delle patologie, eppure, se si è attenti, non è così difficile.

Ho analizzato il primo comandamento della bibbia degli ebrei e dei cristiani e ho incontrato la fonte del delirio di onnipotenza di molti personaggi che conosciamo.
La patologia psichiatrica delirante si esprime per pulsione dentro all’individuo e si riversa nel sistema sociale ripetendo, quasi sempre, i medesimi schemi “ideali” e “ideologici” di veicolazione della pulsione.

Le dichiarazione del delirante da onnipotenza sono uguali, sia quando venivano fatte 2000 anni fa, sia quando vengono fatte oggi. Con la sola differenza che 2000 anni fa erano circoscritte al singolo individuo o a gruppi circoscritti, oggi i deliranti rappresentano una fetta molto grande di popolazione e interessi economici con i quali è difficile misurarsi.


“Io sono il Signore, Iddio tuo,
che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto,
dalla casa di schiavitù.” Esodo 20, 2



Per capire questo comandamento, che i cattolici usano come prologo ai dieci comandamenti unendolo con il secondo dell’Esodo, in quanto dividono l’ultimo comandamento in due parti, è necessario attualizzarlo. Farlo capire con un esempio capace di visualizzare il suo significato:


“Io sono il Berlusconi, Iddio tuo,
che ti ho fatto uscire dal paese dei comunisti,
dalla casa di schiavitù.”


Il primo comandamento è analizzabile soltanto dal punto di vista della psichiatria. Senza gli strumenti psichiatrici non è possibile individuare il meccanismo di veicolazione della libido che porta personaggi, reali o descritti, come Paolo di Tarso, Gesù, i profeti ebrei deportati a Babilonia, a delirare per imporre il controllo militare mediante l’imposizione della fede.
Ne ho fatto una pagina:

http://www.stregoneriapagana.it/bibbiaprimocomandamento.html


La fede come manifestazione di uno stato patologico delirante di individui che devono far fronte all’angoscia in cui l’educazione cristiana, che li ha privati di mezzi adeguati con cui affrontare le condizioni di vita, li ha cacciati.
Interessanti gli aspetti estratti dal Catechismo della Chiesa cattolica e dal Catechismo Romano.
Vale per tutti citare l’odio di Paolo di Tarso per l’omosessualità e le pratiche sessuali che permettevano il soddisfacimento sessuale senza per questo essere costretti a fare l’ennesimo figlio.
Paolo di Tarso era sessualmente impotente. Chiamava questa impotenza “dono di dio per non peccare”.
Egli doveva ridurre all’impotenza ogni persona al fine di sottometterla alla fede nel suo dio padrone e giustificare, con ciò, il suo delirio di onnipotenza.
Degli omosessuali dice:

“Per questo dio li ha abbandonati a passioni ignominiose; le loro donne cambiarono le relazioni naturali con quelle contro natura; e gli uomini pure, abbandonata la relazione naturale con la donna, si accesero di mutua concupiscenza, commettendo turpitudini maschi con maschi, ricevendo in sé stessi la mercede meritata dal loro pervertimento.” Paolo di Tarso lettera ai romani 1, 26-27

Una vera e propria condanna a morte sulla quale gli omosessuali e le lesbiche dovrebbero riflettere. E’ vero che la legge civile oggi come oggi protegge il diverso orientamento sessuale, ma la condanna a morte delle chiesa cattolica, per bocca di Paolo di Tarso, pende su di loro come una spada di Damocle. E non è detto che Berlusconi non faccia questo favore alla chiesa cattolica.


11 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

martedì 8 dicembre 2009

Il quarto comandamento di ebrei e cristiani: onora tuo padre e tua madre.


Il commento al quarto comandamento, onora il padre e la madre, rivela quanto la chiesa cattolica ha sempre nascosto agli Esseri Umani.
La madonna dei cristiani opera quell’orrore che va sotto il nome di magnificat in funzione della sottomissione alla volontà del dio padrone di ogni donna e di ogni fanciullo.
Nel vangelo di Luca la madonna, modello di ogni donna alla quale viene negato il diritto alla dignità di persone e cittadina, esalta la sottomissione e la distruzione dei cittadini.
La parafrasi del magnificat rivela quell’orrore inumano che la Costituzione della Repubblica condanna.
Mentre la Costituzione della Repubblica all’articolo 2 dichiara.

“La repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento di doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.”

La madonna dei cristiani si compiace della propria autodistruzione come persona e dell’attività del dio padrone nel seminare terrore.
Un terrore che si esplicita nel quarto comandamento degli ebrei e fatto proprio dai cristiani.
Quell’onora il padre e la madre che è negazione e condanna dell’individuo sociale e per il quale la madonna dei cristiani si pone come esempio di aggressione alla società civile:

http://www.stregoneriapagana.it/bibbiaquartocomandamento.html

in questo commento si analizza il disprezzo di Gesù per la famiglia.
Il suo disprezzo per sua madre che diventa il modello del prete cattolico e, nello stesso tempo la distruzione dell’individuo, dei ragazzi e delle ragazze, operata dagli ebrei al fine di renderli funzionali come automi obbedienti alle regole imposte del dio padrone.
Queste regole imposte del dio padrone significano nel magnificat della madonna dei cristiani, l’esaltazione della distruzione della donna in funzione della distruzione dei figli.
Riporto dalla pagina su citata:

Così nessuna Dea delle Antiche Religioni e nessun umano avrebbe mai offeso la Costituzione della Repubblica o la società civile con parole tanto vili e squallide come quelle pronunciate dalla madonna dei cristiani nel magnificat di Luca:

“L’anima mia magnifica il mio padrone,
e lo spirito mio gioisce
nel dio padrone, mio salvatore!
Perché ha rivolto i suoi sguardi
All’umile sua schiava.
Ed ecco che fin d’ora
Tutte le generazioni mi chiameranno vile e criminale.
Poiché grandi cose il padrone ha fatto in me
Il dio padrone, il cui nome è santo.
La sua misericordia si estende d’età in età
Su coloro che sono terrorizzati da lui.
Ha mostrato la potenza terrorizzando i popoli
Ha disperso gli uomini che non si sottomettevano
Ha rovesciato le società civili dal loro benessere
Ha esaltato l’ignoranza e la viltà.
Ha reso gli uomini affamati, per costringerli alla sua elemosina
Ha derubato coloro che costruivano un futuro di benessere.
Ha aiutato Israele a macellare i popoli vicini
Perché era il suo servo,
Come aveva promesso ad Abramo e alla sua stirpe.” Luca 1, 46-55 (parafrasi del magnificat)

Una donna che non è proiettata in nessun futuro. Una donna che si compiace di essere uno strumento per distruggere il presente. Solo un uomo omosessuale può concepire una simile figura di donna. Solo un trans è in grado di offrirsi in questo modo ad un altro uomo. Il diritto di famiglia è inesistente nell’ideologia cristiana.


E alla fine a pagare sono i figli, sottomessi e violentati.
Non saranno mai come il Satiro Danzante capaci di danzare la loro vita: saranno solo soggetti violentati per essere ridotti ad oggetto di possesso del dio padrone dei cristiani.

08 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

venerdì 4 dicembre 2009

Meccanismi di giustificazione della pedofilia nella chiesa cattolica e sentenza del tribunale contro il Buon Pastore.

"Io sono la porta delle pecore. Tutti quelli che sono venuti prima di me sono ladri e assassini: ma le pecore non li hanno asoltati. Io sono la porta. Chi per me passerà sarà salvo; entrerà, uscirà e troverà pascoli." Giov. 10, 7-8

--

In questo processo, a questo prete cattolico, si è manifestato un atteggiamento con cui i preti cattolici giustificano la loro pratica di pedofilia: “noi ci occupiamo dei ragazzi , combattiamo la pedofilia; dunque, è giusto che ci prendiamo una ricompensa dai ragazzi!”. Il Buon Pastore che si prende la ricompensa dalle proprie pecore.
E’ un atteggiamento psicologico di “proprietà” che nasce e si sviluppa attraverso l’educazione cristiana. Anziché essere un soggetto portatore di doveri; si diventa un soggetto che, per svolgere un ruolo educativo, ci si attribuisce diritti nei confronti dei soggetti deboli di cui “ci si prende cura”. E’ la “carità cristiana” che per essere veicolata deve costruire la miseria nella società in modo che, colui che la fa, possa trarre soddisfazione psicologica nei confronti dei miserabili che assiste.
Al di là di come si concluderà la vicenda giudiziaria di questo prete, l’esercizio di diritti nei confronti dei soggetti deboli, proprio dei vangeli, è una delle maggiori offese che vengono fatte nella società civile e giustificate dall’esposizione del crocifisso.
Negli oratori si distrugge la psiche dei ragazzi. Li si costringe a rinunciare ad essere dei soggetti di diritto Costituzionale. Eppure, ai politici fa comodo continuare ad imporre il crocifisso nelle scuole per favorire la violenza sui minori. Anziché istruire i ragazzi sui loro diritti, si preferisce costringerli a subire la violenza del crocifisso per violentarne la psiche e produrre dei cittadini timorosi, pavidi e insicuri.
Riporto la notizia dal giornale La Repubblica:





Il bacio proibito del prete antipedofilia
di Sarah Martinenghi




E´ conosciuto per il suo impegno nella lotta alla pedopornografia, è il creatore di siti internet con filtri protetti per i bambini, è uno dei preti che ha ricevuto più premi e riconoscimenti, e ha sempre detto che la sua missione è quella di «proteggere i minori». Eppure proprio da un bambino è stato messo nei guai. E ieri mattina, durante un´udienza riservatissima e a porte chiuse, è stato condannato: a don Ilario Rolle sono stati inflitti tre anni e otto mesi in abbreviato con l´accusa di «violenza sessuale». Una condanna pesantissima, che va persino oltre alle richieste fatte dalla procura. A emettere la sentenza è stato il giudice per l´udienza preliminare Cristiano Trevisan. Il delicato fascicolo era stato assegnato dal procuratore aggiunto Pietro Forno al sostituto Stefano Demontis, che nel corso della sua requisitoria aveva chiesto la condanna del prete a un anno e otto mesi. Ma il giudice ha ritenuto che l´episodio di cui il prete era accusato fosse grave e che non sussistesse l´ipotesi «lieve» di violenza sessuale sostenuta dalla procura, infliggendo due anni di più rispetto alla richiesta della stessa accusa, forse anche perché dal passato di don Ilario sarebbero emerse altre ombre.L´accusa di aver abusato di un minore non è in questo caso intesa come stupro, e non si tratta nemmeno di episodi di palpeggiamento: nel capo d´accusa contro il prete di Venaria non c´è nulla di tutto ciò anche se il reato contestato rientra nella pedofilia. Sarebbe stato «solo» un bacio a far finire don Rolle alla sbarra. Un bacio sulle labbra, però, dato a un dodicenne che frequentava l´oratorio e con cui il prete aveva un rapporto di amicizia e di affetto. E questa è stata proprio la difesa del sacerdote, assistito dall´avvocato Stefano Castrale, che si è proclamato innocente, spiegando che il bambino ha confuso un suo gesto d´affetto, scambiandolo per qualcos´altro, e per effusioni che comunque non sarebbero state così intime.
Ma quel bambino, assistito dall´avvocato Silvia Navone, secondo l´accusa, non avrebbe avuto alcun motivo per inventarsi di aver ricevuto un bacio dal prete. Lo aveva confidato una volta tornato a casa, parlandone prima con il convivente della madre, e poi con la sua mamma. E la donna aveva deciso di sporgere denuncia in procura, solamente perché venisse accertata la verità. Il giudice ha creduto al piccolo, e oltre a condannare don Ilario Rolle, ha anche disposto una provvisionale di risarcimento alla famiglia.L´episodio del bacio sarebbe avvenuto un paio di anni fa, proprio nell´oratorio della parrocchia Santa Gianna Beretta Molla a Venaria Reale, in cui don Ilario è parroco. Nel corso delle indagini e del processo non sarebbero emersi altri episodi di «violenza» o altri casi di bambini abusati. La procura si è trincerata dietro il silenzio, e nessuno ha voluto commentare la condanna inflitta ieri al sacerdote. L´avvocato difensore Stefano Castrale farà senz´altro appello. Ma tre anni e otto mesi di carcere sono tanti, e l´accusa di pedofilia rischia di rovinare per sempre una vita dedicata alla lotta contro la violenza sessuale sui minori.
(03 dicembre 2009)


Tratto da:
http://torino.repubblica.it/dettaglio/Il-bacio-proibito-del-prete-antipedofilia/1795517



Ho l’impressione che in questa causa si siano confrontate due tesi su ciò che è grave nella violenza sessuale. La gravità della violenza è determinata dall’atto del violentatore sul minore, o è determinata dal potere, dal ruolo sociale, che il violentatore aveva e col quale ha messo in atto la violenza? E’ il gesto con cui si fa violenza che può essere considerato più o meno grave, o è la gestione di una situazione oggettiva gestita dal violentatore che determina l’immane gravità di un gesto che, astrattamente, può essere considerato non grave?
Se lo stesso gesto lo avesse fatto un passante per strada, poteva essere considerato un gesto saltuario e, magari, considerato lieve. Ma il gesto è avvenuto in una struttura, gestita dal prete, con il prete che fungeva ad un ruolo di garante della “moralità”. In quella struttura giravano altri ragazzi: potere di gestire una struttura, potere di appropriarsi di ragazzi riducendoli ad oggetto.
L’assoluta gravità è data da questa situazione, dal pericolo per i ragazzi.
L’intera chiesa cattolica è un pericolo per i ragazzi. Molti politici, anziché proteggere i ragazzi da questi pericoli preferiscono imporre loro il crocifisso. Preferiscono costringerli in ginocchio davanti al crocifisso piuttosto che assumersi la responsabilità sociale di costruire dei cittadini.


Vale la pena di inserire un’integrazione a questo articolo.
L’integrazione ha lo scopo di mettere a fuoco l’ambiente sociale e culturale in cui il parroco può praticare la sua attività di pedofilia e di violenza nei confronti dei minori mantenendo un’impunità garantita da un ambiente culturale e morale degradato.
Cosa significa un ambiente culturale degradato?
Significa che la cultura delle persone, in cui si muove il parroco, hanno perso ogni dimensione di futuro. Hanno perso ogni possibilità di sopravvivenza sociale rinchiudendosi in un presente dal quale non riescono ad emergere. I loro figli vengono chiusi in quel presente, al di là di ogni atto criminale che possono subire, perché quel presente li rassicura. E’ come se queste persone fossero chiuse in una cella di una prigione psicologica e insegnano ai loro figli a sopportare le violenze dei guardiani perché non esiste altro mondo che le mura di quella cella.
Scrive il giornale di Torino:


Altri due processi contro il sacerdote nel passato per gli stessi motivi. Ma senza conseguenze.
Pedofilia, la Curia difende il prete condannato
(s.mart.)
La mamme di Venaria: "Continueremo a mandare i nostri figli all'oratorio"

La comunità si stringe attorno a lui: ci sono maestre di catechismo con gli occhi pieni di lacrime, e bambini che gli scrivono lettere di solidarietà. La notizia della condanna a tre anni e otto mesi di carcere inflitta due giorni fa a don Ilario Rolle ha scosso Venaria, e in particolare la chiesa di Santa Gianna di cui è parroco. «Non è possibile, c´è così tanta malvagità dietro questa storia. Noi siamo quasi tutte mamme e abbiamo così fiducia in lui da non avere alcun dubbio, e intendiamo dimostrarglielo in ogni modo, mandando ancora di più i nostri ragazzi a catechismo da lui» dicono le donne fuori dalla chiesa. La reazione della Curia è stata di «profonda meraviglia e amarezza»: «Affermiamo il nostro rispetto per la magistratura, e confermiamo la stima e la fiducia nel sacerdote. Riconosciamo il valore positivo del serio lavoro educativo da lui svolto da anni nella tutela dei minori. Nello stesso tempo apprezziamo il gesto di grande sensibilità pastorale di don Ilario che ha chiesto di essere esonerato dal servizio parrocchiale in attesa che sia riconosciuta la sua innocenza». Le voci sul processo circolavano da tempo. Del resto il parroco, da sempre impegnato proprio nella lotta contro la pedopornografia, non ha mai nascosto i propri guai ai suoi parrocchiani, raccontando anche le vicende del passato. Due diverse storie che parlano ancora di violenza sessuale, e che si sono risolte nel nulla. Ma che forse hanno pesato davanti al giudice per l´udienza preliminare che lo ha condannato a 3 anni e otto mesi per un bacio a un bambino di 12 anni. Ma quasi nessuno, in parrocchia, ha mai creduto a quelle accuse. Tanto che solo tre genitori hanno tolto i propri figli dall´oratorio quando l´episodio del «bacio» era venuto fuori. Il primo guaio giudiziario che aveva travolto don Ilario Rolle risale al 1990. All´epoca era parroco a Vallongo, frazione di Carmagnola, e lì diede ospitalità a un ragazzo che veniva dal mondo della prostituzione. Lanciò delle accuse gravissime, tra il 1988 e il 1989, e nacque un grosso scandalo che travolse anche un avvocato, Giancarlo Rossi Carpino, oltre che il sacerdote. Anche don Ilario fu rinviato a giudizio e venne prosciolto: il processo contro di lui non entrò nel merito, ma l´accusa cadde per mancanza di querela di parte. Il sacerdote spiegò comunque che si trattava di una vendetta nei suoi confronti. Proprio in quegli anni nacque l´impegno del prete a combattere in prima linea contro la pedopornografia, inventando poi nel 1997 il primo sito internet dotato di un filtro per la navigazione sicura. Ma dopo poco, intorno al 2000, un altro «guaio» ancora pendente, questa volta cominciato per via di un ragazzo di 23 anni romeno. Contro il sacerdote non c´è stata alcuna denuncia o procedimento aperto. Anzi, è lui la parte lesa, perché vittima di un tentativo di estorsione da parte del romeno. Ascoltato dai magistrati, il ragazzo ha però sostenuto che don Ilario avrebbe abusato di lui e di altri ragazzi, che però interrogati, hanno negato di aver mai ricevuto attenzioni particolare da parte del sacerdote.
(04 dicembre 2009)


Tratto da:
http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/pedofilia-la-curia-difende-il-prete-condannato/2116425
Non è forse l’atteggiamento dei genitori che inveivano contro i poliziotti che arrestavano le maestre dell’asilo nido Cip Ciop di Pistoia?
Quanta violenza subirono quei ragazzi romeni accusati di voler estorcere?
Diffamati da chi era socialmente più forte e incuteva loro terrore. Alla luce di questa sentenza, diventa più che un sospetto viste le tradizioni di diffamazione proprie della chiesa cattolica.
Iniziano i dubbi che si siano criminalizzate le vittime di allora per salvaguardare il diritto del prete cattolico a stuprare i ragazzi. Accuse cadute per mancanza di querela di parte. E’ come il mafioso che riesce ad avere l’impunità. Che riesce a non farsi processare perché ha l’aiuto dell’amico dell’amico o compera le testimonianze a proprio favore.
Le maestre di catechismo, che si ritengono legittimate a far violenza ai ragazzi, sono in lacrime. Loro che li hanno violentati imponendogli il diritto assoluto del figlio del dio padrone che è padrone anche lui. La malvagità del prete cattolico viene storpiata, stuprata, e diventa la malvagità di chi lo accusa: di chi vuole giustizia. Dei magistrati che ritengono, a differenza delle maestre di catechismo e degli oratori, che le persone sono dei soggetti di diritto Costituzionale e non degli oggetti d’uso per le perversioni pedofile dei preti cattolici.
Le mamme vendono i loro figli agli oratori e alle parrocchie. Loro se ne sbattono della violenza che i loro figli possono subire. E’ la degenerazione del tessuto sociale che ha perso ogni spinta verso il futuro e che vede i ragazzi come degli oggetti d’uso e non come i futuri cittadini. E’ l’effetto perverso del crocifisso che fa perdere alle persone la loro dimensione di società.
Aggiunto il 05 dicembre 2009

04 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

lunedì 30 novembre 2009

I maghi truffatori da televisione usano anche la madonna, i demoni e gli esorcismi, per truffare i cittadini e assicurarsi un ingiusto profitto.


Quando si parla di criminali che truffano le persone portandole da maghi, guaritori, esorcisti e cartomanti, è necessario conoscere l’ambiente dal quale questo emerge.
Il folle terrore sparso da quella grandissima criminale che è la madonna dei cristiani che recita il disprezzo per la società civile nel magnificat, diventa l’oggetto davanti al quale stuprare la volontà e il futuro delle persone.
Si tratta del terrorismo parassita che unisce superstizione alla superstizione cattolica e che ha lo scopo di distruggere gli Esseri Umani. Li stupra nell’illusione al fine di trasformali in merce.
Quello che riporto, e che da il voltastomaco ad ogni cittadino legato alla Costituzione della Repubblica, è tratto dal sito:
http://www.verginedegliultimitempi.com/index.html
Stuprare le persone, la loro psiche per costringerle in ginocchio davanti ad un dio assassino e poter trarne profitto.
E’ vergognoso!
Cosa dicono di essere:



Chi siamo


Il gruppo è formato da laici cattolici cristiani e si è costituito in seguito alle apparizioni Mariane avvenute nel Santuario di San Lazzaro in Capua (CE). Attraverso i messaggi dati ad Antonio, la Madonna ci ha fatto comprendere che la vita va vissuta alla luce del vangelo per aderire all’invito di Gesù: andate e diffondete in tutto il mondo la mia parola. Quello che oggi siamo è opera della Vergine Santa, la quale ha fatto di noi dei figli nuovi, capaci di essere testimoni del vangelo e dell’amore di Dio. Chiunque potrebbe definirci: un gruppo di preghiera come ve ne sono tanti nel mondo e in parte è così, la variante è che i giorni in cui ci si riunisce per la recita del Santo Rosario, primo e terzo martedì del mese, li ha scelti la Vergine Maria che con la prima apparizione del 25 febbraio 2001 si è definita “Vergine della Rivelazione degli ultimi tempi”. Il sito a Lei intitolato lanciato dal 2002, richiama alla preghiera fedeli da tutto il mondo e questo ci rende particolarmente gioiosi, perché sappiamo di condividere con tanti un momento di vera comunione fraterna. Sentiamo che il mondo che ci contatta attraverso Internet ha bisogno di aiuto e di preghiere e questo ci consente di esprimere l’amore verso i nostri fratelli in difficoltà. Siamo come un PICCOLO FARO NELLA NOTTE e, per molti, la speranza che, attraverso le nostre preghiere, Dio esaudisca ogni richiesta. Sostanzialmente ci sentiamo molto uniti ai nostri fratelli e da essi attingiamo la forza che fa della nostra preghiera una supplica vera e propria, che sale a Dio con amore. Ci siamo resi conto, crescendo anche come gruppo locale, che la fede unita alla preghiera continua, diviene più salda e ci fa aspirare sempre più ai beni della salvezza eterna. Siamo, UN POPOLO IN CAMMINO verso la fonte del nostro unico bene che è Gesù, con l’aiuto della Vergine Santa e della Chiesa, nostra maestra, rigorosamente certi che fuori dalla Chiesa non vi è salvezza. Siamo quelli che aiutano i fratelli che, con la loro tribolazione, vivono e completano tutto ciò che manca alla passione di Gesù. Coloro che seguono il sito della Vergine degli ultimi tempi, scrivendo la loro preghiera a MARIA, è come se entrassero in una sorta di “SANTUARIO ON-LINE” pronto ad accoglierli per sostenerli anche con una semplice parola di conforto. All’inizio del nostro cammino, la Madonna ci invitò alla recita del Santo Rosario per meditare sulla passione di Gesù. Oggi comprendiamo tutta la valenza di questa richiesta perché il “LIBRO DELLE PREGHIERE”, che si può leggere sul nostro sito, ci dà la portata di quanta sofferenza esiste nel mondo a cui, forse, finora non avevano dato peso. Abbiamo aperto gli occhi e la nostra vita si è riempita di amore capace di sostenere, incoraggiare, confortare tutti, per aprire i cuori alla speranza e all’amore di Cristo. Si lavora e si opera mettendo al centro di tutta la nostra esistenza Gesù, ricordandoci che nulla potrà mai ricambiare il suo grande amore per il quale ha offerto tutto se stesso fino alla morte in Croce. Benedetta quella Croce e benedetto Dio che ha voluto di nuovo un’alleanza con i suoi figli per mezzo del Suo figlio primogenito. Viviamo dunque di questo, facendo delle nostre mani il prolungamento di quelle di Dio e del nostro amore per i fratelli lo stesso amore che Dio ci ha donato aprendoci le porte del Paradiso. Chiunque si accosterà a noi troverà una porta aperta, una luce nuova che rigenera ogni cosa perché è la luce della Vergine Maria, che, con la Sua presenza costante, rende sempre più luminosa la nostra fede. SIAMO L’AMORE, che si dona senza contraccambio che, per volere di Dio raggiunge tutti i cuori per donare speranza in un mondo migliore pieno di pace e di serenità.
Dio benedica tutti quelli che, con umiltà, si sono affidati all’amore costante della nostra mamma celeste, Vergine della Rivelazione degli ultimi tempi, scegliendo di percorrere, insieme con noi, la strada che porta a Gesù, unica fonte della nostra salvezza.
Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/cenacolo.htm

Si tratta di un gruppo di truffatori che, anziché usare l'astrologia o i tarocchi, usano la credenza nel superessere che i cattolici chiamano madonna (e che bestemmia la società civile e i suoi sacri princpi) pensandosi nelle grazie del dio padrone. Padroni essi stessi della vita di persone sciagurate.


I messaggi della madonna dei cattolici e le loro farneticazioni


Messaggio del 25-11-2009
Figli miei sono a voi per chiedervi ancora una volta di incamminarvi verso la salvezza seguendo la via tracciata da Gesù. Vi prego di considerare sempre l’amore che Dio ha per ognuno di voi e la sua infinita misericordia capace di perdonare anche il più grande fra i peccatori. Non abbiate paura, accostatevi con fiducia al Cuore Divino di Gesù perché attraverso il Suo preziosissimo sangue voi tutti sarete salvati. Spetta a voi fare il primo passo, non dimenticate che Gesù vi aspetta in tutti i Tabernacoli del mondo e che sarà con voi fino alla fine dei tempi. Lasciate tutto ciò che non vi appartiene, diventate leggeri, mettete le ali della fede e innalzatevi verso Dio perché troverete principalmente la pace interiore di cui avete tutti grande necessità per sentirvi al sicuro. Io vi prego perché conosco questo tempo difficile in cui è facile confondersi, ma vi sto prendendo per mano come bambini piccoli perché non diciate più di no. Accostatevi al Sacerdote, ditegli le vostre pene e accusate ogni vostro peccato, è tempo che vi liberiate definitivamente dal male. Coraggio, io sono con voi e non vi abbandono perché vi amo figli miei.Vi benedico nel nome della Santissima Trinità.
Atti 16, 25-26 Verso mezzanotte Paolo e Sila, in preghiera, cantavano inni a Dio, mentre i carcerati stavano ad ascoltarli. D’improvviso venne un terremoto così forte che furono scosse le fondamenta della prigione; subito tutte le porte si aprirono e si sciolsero le catene di tutti.
Messaggio dell’11-11-2009
Figli miei, sono a voi perché vi incamminiate sempre più verso la libertà liberando il vostro cuore dai peccati commessi per il passato. Un cuore libero è segno di grazia e di fiducia nella presenza di Dio nella propria vita. Camminando sempre con il Signore vi sentirete al sicuro e non avrete più paura di nulla. Vivete ogni vostro giorno come se fosse l’ultimo, così come vi ha detto mio figlio Gesù, affinché possiate essere sereni anche di fronte a situazioni che non vi aspettavate. Non vi ponete più domande perché non potreste comprendere mai il senso pieno degli avvenimenti in quanto molte cose che accadono sono al di sopra della vostra capacità reale di conoscenza. Se vi fidate di Dio e vi abbandonate a Lui, accetterete tutto con umiltà facendo la Sua Santa volontà. Questo sarà un passo avanti verso una crescita spirituale che vi porterà sempre più vicini alla Santità.Vi amo figli miei e vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/apparizioni.htm

Spacciano come una dose di eroina i messaggi della madonna, la criminale che recita il magnificat in offesa a tutte le donne e a tutti principi sacri della società civile. Bestemmiano la Costituzione della Repubblica per esaltare questa criminale indecente. Aggrediscono e violentano le persone deboli e fragili per trarne profitto sottomettendole.
Questi poveri deficienti (Fini direbbe stronzi) vanno in giro a criminalizzare le persone che non si possono difendere per rapinarle, riempirle di oppio, alimentare il disagio sociale. Riporto dal loro sito!
Sono criminali che stuprano i bambini costringendoli in ginocchio davanti al crocifisso. Manipolano le menti deboli per rapinarli e impedire loro di affrontare il loro futuro. Come i maghi dei tarocchi usano quell’orrore sociale che è la madonna dei cristiani per offender la società civile e rapinare le persone.
E’ una vergogna. Una vergogna compiuta con l’appoggio e la collaborazione della Polizia di Stato che li aiuta a derubare le persone. Non si tratta di fede, ma di truffa!
La sofferenza come arma di distruzione di massa nel cristianesimo e nel cattolicesimo in particolare mediante l'imposizione del crocifisso. Questo è il tema di questa trasmissione televisiva

Watch live streaming video from paganesimo at livestream.com

Per guardare la trasmissione è necessario abbassare il volume dela trasmissione a fondo pagina del sito.

Milioni di persone ammazzate come bestiame da gentaglia come questa che usava la “demonologia” per stuprare la società civile. Gentaglia che porta la stessa responsabilità morale del genocidio.

Hanno pure un demone per il calcio delle unghie, della telepatia e della luna piena. Nn si tratta solo di superstizione, ma di truffa.
Riporto da loro sito:



I nomi dei demoni


Il Concilio Vaticano II afferma che “tutta l’intera storia umana è pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre; lotta cominciata fin dall’origine del mondo e destinata a durare, come dice il Signore, fino all’ultimo giorno” (Gaudium et spes, 37). La Sacra Scrittura ci avverte che tutto il mondo giace sotto il potere di Satana e lo nomina 431 volte chiamandolo: Lucifero, serpente, diavolo, maligno, dragone. Se questa è la verità, perché ignorarla? Ignorandola non facciamo altro che accrescere il potere di Satana facendolo operare liberamente. Gesù è venuto sulla terra per distruggere le opere di Satana (1Gv. 3,8) e molte delle sue opere, rivolte a questo scopo, sono riportate nei vangeli. “Allora gli fu presentato un indemoniato che era cieco e muto ed egli lo guarì, sicchè il muto parlava e vedeva” (Mt 12,22); “portatemi qui il fanciullo: Allora con parole minacciose, Gesù comandò al Demonio di uscire da Lui; da quell’istante il fanciullo fu guarito” (Mt. 17,18). “Abbi pietà di me Signore, Figlio di Davide; mia figlia è duramente vessata dal demonio” (Mt. 15,22). Gesù ascolta la donna e guarisce la figlia.
Non sopportano la preghiera a San Michele
Asmod(demonio dell’odio)
Albatros(gola e del torace)
Arok(demonio che fa diventare scemo)
Alzus(demonio dele articolazioni)
Ajrol(demonio della nuca)
Elvaroth(demonio dei muscoli)
Elmador(demonio degli arti)
Emaus(demonio delle caviglie)
Ilbaros(demonio del nervo sciatico)
Lucifero(capo di tuti i demoni)
Tuberoch(demonio delle spalle)
Non sopportano la preghiera a San Giuseppe
Asmodeo(demonio del sesso,dell’impurità dell’Aids e della sifilide)
Afragol(demonio della discordia tra marito e moglie)
Aldress(demonio della tiroide)
Alfaroth(demonio delle viscere)
Astrarom(demonio del successo e che fa diventare ricchi)
Aroth(demonio della schiena)
Almingo(demonio del fondo schiena)
Alfat(demonio del fegato)
Almar(demonio dei tendini)
Anatros(demonio dei nervi del piede)
Emol(demonio della gola)
Emador(demonio della rotula)
Elchemer(demonio della pelle)
Imador(demonio dei nervi del corpo)
Mivar(demonio della tubercolosi)
Ulvar(demonio dell’utero con fibroma e della pancia)
Uterh(demonio dei fianchi)
Zais(demonio delle malattie)
Zelcol(demonio dell’osso cervicale)
Non sopportano la Consacrazione a San Michele Arcangelo
Almarok(demonio della luna piena)
Iron(demonio che fa diventare pazzi)
Uran(demonio della lipotimia:perdita di coscienza di breve durata)
Non sopportano la S. Messa
Albamammam(demonio che non fa entrare in chiesa)
Alvar(demonio dell’alcool e dell’ubriachezza)
Ulbador(demonio della coscia)
Non sopportano il Credo
Almarengo(demonio della divinazione)
Amatron(demonio della bronchite)
Astaroth(demonio degli occhi)
Belzebul(demonio della discordia)
Udagar(demonio delle premonizioni)
Non sopportano la Sequenza dello Spirito Santo
Emadus(demonio della rovina economica)
Legione e Levaier(demonio delle fatture;non sopporta anche il canto “Vieni Spirito di Dio” e Satana
Non sopportano il Rosario
Alfagor(demonio del rene)
Alkar(demonio delle piegature del ginocchio)
Amicol( demonio dell’insonnia)
Aravat(demonio delle allergie)
Auan(demonio del fallimento,specie economico)
Bentlan(demonio del cervelletto)
Bulgar(demonio dell’epatite)
Demonio del Suicidio
Elvar(demonio che non fa studiare)
Elvados(demonio delle cisti alle ovaie)
Elvaros(demonio del polpaccio)
Evaus(demonio delle ossessioni)
Ildrok(demonio della febbre che non si conosce la causa)
Ilvastor(demonio della carne)
Lulus(demonio del tic,disturbo accompagnato da volgarità e bestemmie)
Magiar(demonio del creutzfeld jacob)
Matrus(demonio dei filamenti del cervello)
Nubilar(demonio del morbo di Alzheimer)
Olmar(demonio della cassa toracica)
Passionass(demonio dell’esaurimento nervoso)
Tenebros(demonio della testa)
Ubadas(demonio del morbo di Parkinson)
Ulderic(demonio delle legature dei nervi;non sopporta anche la preghiera Liberami dal male)
Ulderig(demonio del rancore)
Uner(demonio dei cappelli)
Ungiador(demonio della gastrite)
Vantus(demonio della malaria)
Zeur(demonio delle dita)
Zeus(demonio della mente)
Non sopportano la preghiera per spezzare ogni maleficio e indebolire le forze sataniche
Amaccrak(demonio della telepatia)
Amammar(demonio dell’incesto)
Alttar(demonio della scrittura automatica)
Antichos(demonio dell’ipertensione essenziale cioè di cui non si conosce la causa)
Antropolinus(demonio degli anelli della colonna vertebrale)
Arabat(demonio del condizionamento)
Baudas(demonio del prolasso del palato)
Elbaroth(demonio delle ossa delle dita)
Ilmon(demonio dei bronchi e dei polmoni)
Indrus(demonio della oligospermia)
Infastal(demonio del morbo celiaco)
Marobal(demonio demonio della medianità e dei medium)
Nipplan(demonio della schizofrenia)
Nobisan(demonio del lupus eritematoso)
Ulvavvar(demonio della pranoterapia)
Non sopportano la Salve Regina
Aratos(demonio dello sconforto)
Elvarist(demonio delle corde vocali)
Nulun(demonio della letargia(che fa dormire)
Non sopportano:A Maria contro le invadenze diaboliche
Alabadras(demonio dell’ernia iatale)
Allab(demonio della droga)
Avadros(demonio dell’ipofrenia)
Imadul(demonio delle malformazioni del feto)
Non Sopportano:Liberami del male
Affrador(demonio della talassemia)
Ermados(demonio della steatosi epatica)
Elios(demonio dell’ictus)
Hurielh(demonio di una parte dell’intestino)
Indoor(demonio dell’artrite reumatoide)
Ingagas(demonio dell’ulcera gastrica)
Ildadon(demonio della sinusite)
Maustafat(demonio del grasso)
Miaston(demonio della colite ulcerosa spatista)
Odar(demonio del menisco)
U’ddadas(demonio delle verruche)
Ugladas(demonio del glaucoma)
Usach(demonio del diabete del sangue)
Non sopportano:Al Signore Gesù
Agragar(demonio della malattia di Cushing)
Almaroth(demonio che provoca l’interruzione della gravidanza)
Avlan(demonio dell’utero)
Ilbabas(demonio dell’appendicite)
Ilgradan(demonio della congiuntivite)
Ringos(demonio del tumore e della leucemia)
Usafar(demonio delle minacce d’aborto)
Non sopportano la Coroncina alla DivinaMisericordia
Almagas(demonio dell’ulcera varicosa)
Andrapos(demonio dell’intestino)
Endior(demonio dell’eczema)
Tartanass(demonio dell’omeopatia)
Uval(demonio del tunnel carpale)
Non sopportano la Consacrazione alla Madonna
Adram(demonio dell’ernia cervicale)
Ittrot(demonio degli acufeni:fischi dell’orecchio)
Ugradan(demonio della piliposi nasale)
Non sopportano la Coroncina a Dio Padre
Auras(demonio della paralisi)
Utralil(demonio delle liti giudiziarie)
Non sopportano i Vespri
Cumar(demonio della tachicardia e dell?infarto)
Elchior(demonio della tonsillite)
Ilcor(demonio dell’utero retroverso)
Olmar(demonio delle tube)
Ratafaglans(demonio degli enzimi del cuore)
Rugatth(demonio delle natiche)
Non sopportano la Preghiera di liberazione a Gesù
Elcur(demonio della psoriasi)
Renus(demonio dei reumatismi)
Ulcar(demonio del melanoma)
Ulfas(demonio delle ovaie legate)
Non sopportano:Augusta regina
Ouar(demonio della bulimia nervosa,che spinge sempre a mangiare)
Ripatal(demonio dei calcoli alla vescica)
Virtul(demonio della sordità)
Non sopportano la Coroncina a S.Antonio
Ruath(demonio dei muscoli al collo e delle spalle)
Tinos(demonio del fuoco di S.Antonio)
….
Ababaas(demonio dell’iposoia)non sopporta il Rosario e Liberami dal male
Abradol(demonio delle ferite e delle piaghe che non riescono a guarire)non sopporta la Preghiera a San Lazzaro
Abragal(demonio dell’incertezza)non sopporta la preghiera a S.Stefano
Adratn(demonio che fa dimenticare le cose) non sopporta la preghiera a Santa Agnese
Agadar(demonio della rinite) non sopporta la preghiera a S.Mauro abate
Agrattalan(demonio dell’embolia)non sopporta la Coroncina al Prez.mo Sangue
Agril(demonio che spinge le ragzze su cattive strade)Preghiera a Santa Reparata
Aladin(demonio del mutismo) sono sopprta la Preghiera a san Biagio
Albaroth(demonio dello stomaco),non sopporta la Preghiera a S.Giuseppe,la Preghiera a san Michele e il santo Rosario.
Alfabros(demonio della stanchezza)non sopporta le preghiere allo Spirito Santo
Alfagattan(demonio che disturba le persone che sono state consacrate da altri a Santanae che vogliono liberarsi)non sopporta la preghiera san Lino e la preghiera a san Goffredo
Alfalanghon(demonio che spinge alla pedofilia)non sopportano la tredicina a S. Antonio e la preghiera Gesù Bambino
Allos(demonio della deformazione ossea)non sopporta la Consacrazione a Gesù Sacramentato
Almador(demonio dello sterno) Coroncina alla divina Provvidenza
Almadoss(demonio dell’incomprensione)non sopporta la Preghiera a Santa Clelia Barbieri
Alpador(demonio del naso)non sopporta la preghiera di liberazione alla SS Trinità
Altradar(demonio dell’ernia al disco)non sopporta l’invocazione al Divin Sangue
Alstragan(demonio della mancanza di calcio nelle unghie) Preghiera a Sant’Emidio
Altrall(demonio della svogliatezza)non sopporta la preghiera a san Rocco
Altrof(demonio che non fa lavare le persone)non sopporta la preghiera a Santa Maria Goretti
Altrull(demonio del gioco d’azzardo)non sopporta il Rosario Eucaristico
Alvador(demonio della lebbra)non sopporta il Rosario e la S.Comunione
Alvignan(demonio che fa cadere i denti)non sopporta la Preghiera a Santa Apollonia e la Preghiera a San Corrado
Amalgradan(demonio dell’anemia emolitica)non sopporta la Preghiera a sant’Efrem
Amatros(demonio che fa ridere) l’Ave Maria
Andral(demonio della cistite)non sopporta O Dio,Creatore e difensore
Anfratuus(demonio dell’encefalite)la Via Crucis
Angaldonh(demonio della vitiligine)non sopporta Preghiera al Beato Bartolo Longo,il Rosario e Liberami del male
Angradar(demonio che non fa trovare il lavoro)non sopporta la Consacrazione a Maria SS. e a San Giuseppe
Anime Dannate non sopportano l’Eterno Riposo recitato per cento volte
Araffattanh(demonio che impedisce agli uomini e alle donne la possibilità di avere rapporti sessuali,impedendone così il matrimonio) non sopporta la Grande promessa di san Giuseppe
Aspettol(demonio che genera diffidenza da parte degli altri verso la persona colpita)Augusta regina,Consacr. A Gesù misericordioso,A Gesù Misericordioso
Asquarot(demonio della mancanza di calcio)non sopporta la Consacrazione al S.Cuore
Astrafalgon(demonio dell’impazienza)non sopporta la Preghiera a a S.Leopoldo Mandic
Aultadan(demonio delle depressione)non sopporta il Magnificat e la preghiera alla Madonna della Ruota dei Monti
Aurafat(demonio che non fa mangiare)non sopporta la Preghiera contro ogni male
Aviol(demonio che genera diffidenza nella persona colpita agli altri) Il Rosario,S.Messa;Ave,Giuseppe
Banglolanh(demonio dell’asfissa cerebrale)non sopporta il Rosario e la Corona della Divina Tenerezza
Caudar(demonio della trombocitosi)ono sopporta la Preghiera alla Madonna liberatrice dai flagelli
Cimarastal(demonio che spinge al lesbismo)non sopporta la Corona delle 12 stelle e la Coroncina alla Medaglia Miracolosa
Drindillon(demonio delle emorroidi)non sopporta le Sette offerte del Prez.mo sangue
Ebreb(demonio del palato)non sopporta la preghiera alla lingua di S.Antonio
Edigastar(demonio che impedisce ai bambini di parlare)Preghiera a San Nicola di bari
Elfadar(demonio dell’infiammazione del nervo olfattivo)Preghiera ai santi Cirillo e Metodio
Elpalvastal(demonio delle piastrine alte o basse)Novena alla Madonna di Pompei
Eltraval(demonio dell’insoddisfazione)non sopporta la preghiera a S.Teresa del bambino Gesù
Elvigar(demonio della gengivite)non sopporta la preghiera a San Maurizio
Endroven(demonio della neurite ottica)no sopporta la preghiera alla SS.Trinità
Erak(demonio dell’emorragia nasale)non sopporta la Preghiera alla Madonna di fatima questa preghiera è valida anche per tutte le malattie
Falagan(demonio del raffreddore da fieno)non sopporta la Preghiera a S.Domenico Savio
Gabrissan(demonio del diabate dei bamabini che nascono con questa malattia)non sopporta la preghiera a S.Gabriele dell’Addolorata
Ghiball(demonio della dislessia)non sopporta il Rosario,La S.Messa quotidiana,la Preghiera a S.Veronica Giuliani
Giancar(demonio che fa venire una terribile paura della morte)non sopporta la preghiera a S.Martino,la Preghiera a S.Giorgio Martire e la preghiera a S.Carlo Borromeo
Giralldon(demonio della coliciste)non sopporta la Preghiera a S.Gaspare Bufalo
Giuda(demonio del non pentimento)Atto di Dolore
Giugiul(demonio della miopia)non sopporta la Preghiera all’Angelo Custode
Golstanh(demonio del tic in genere)non sopporta la preghiera per spezzare il maleficio e la Preghiera a S.Costantino
Gradalan(demonio della sterilità maschile e femminile) non sopporta la Consacrazione a San Giuseppe e la Consacrazione a Maria
Hilgorh(demonio che fa pensare che la persona colpita porti sfortuna e quindi tutti la evitano al solo vederla)Rosario,Preghiera alla Madonna del Piano,Preghiera a S.Melania
Hiltonh (demonio dell’odio delle madri contro i figli)non sopporta il Rosario,Preghiera di pentimento
Iaran(demonio che spinge le donne a commettere atti impuri da sole)non sopporta la Preghiera a San Claudio,la Preghiera a S.Patrizio Martire e la preghiera a S.Giulio Martire
Ibarattan(demonio dell’affanno fisico)non sopporta a la Preghiera a S.Romualdo
Ibib(demonio delle vene varicose)non sopporta la Consacrazione al sangue di Gesù
Idis(demonio della paresi al viso)non sopporta la novena a Papa Giovanni XXIII
Idradan(demonio della flebite)non sopporta la Coroncina al Cuore di Maria
Idragan(demonio delle bruciature che stentano a guarire)non sopporta la Preghiera a S.Barbara
Idratan(demonio degli incidenti stadali)non sopporta la Preghiera a San Cristoforo
Iggiar(demonio che parla nella mente)sono sopporta il Rosario all’Addolorata
Ighor(demonio dell’odio dei figli contro le madri)Consacrazione ai Cuori di Gesù e di Maria,Preghiera a Don Giustino Russolillo
Igor(demonio che fa essere sempre lasciati o dal fidanzato o dalla fidanzata)non sopporta La Salve regina,LaCoroncina delle 12 stelle e la Supplica a Maria
Igradol(demonio che impedisce il fidanzamento agli uomini)non sopporta la Preghiera a S.Andrea Avellino,Preghiera a S.Eligio,Preghiera a S.Evaristo,Preghiera a S.Roberto Bellarmino
Ildrodan(demonio dell’ozio)non sopporta la Coroncina di riparazione al Santo Nome di gesù
Ilfagan(demonio che provoca continue trasfusioni di sangue)Preghiera a Santina Campana
Ilgon(demonio della voce rauca)non sopporta la Preghiera a S.Antonio abate
Ilson(demonio che fa traviare i figli e disperare le madri)non sopporta la Preghiera a S.Agostino e la Preghiera a S.Monica
Ilvar(demonio della Tubercolosi)non sopporta la Preghiera alla regina del Prez.mo sangue. La Coroncina al Prez.mo Sangue e le Litanie al Prez.mo Sangue
Imadass(demonio che spinge il marito o la moglie improvvisamente e senza motivo a lasciare la famiglia)non sopporta la Preghiera a S.Caterina d’Alessandria,e la Preghiera al Servo di Dio don Francesco Mendez
Imar(demonio del tallone)ono sopporta la Preghiera a S.Giuseppe e la Preghiera per spezzare ogni maleficio ed il Rosario
Imastarott(demonio della Disperazione)non sopporta la Preghiera a S.Francesco Saverio
Imastolangorlsh(demonio che turba il ciclo mestruale)non sopporta la Consacrazione alla Divina Volontà
Incar(demonio del linfoma)non sopporta la Consacrazione a Gesù Sacramentato
Indon(demonio dell’Epilessia)non sopporta la preghiera al Prez.mo sangue e la Preghiera a S.Gemma Galgani
Indrogan(demonio dell’ematoma improvviso)non sopporta Preghiera alla Madonna dell’Arco,Preghiera alla Madonna di Montevergine,Preghiera alla Madonna di Pompei
Infus(demonio dell’asma bronchiale)non sopporta la Preghiera al Volto Santo
Ipadarotan(demonio che fa accavallare i nervi)non sopporta la Novena alla Madonna della Medaglia Miracolosa)
Istaball(demonio delle malattie sconosciute)Preghiera ai Santi Cosma e damiano
Istratt(demonio del padiglione auricolare e delle sue infezioni)non sopporta la Novena delle Anime del Purgatorio e la preghiera a tutti i santi,e la Preghiera alla Madonna dei Miracoli.
Istringong(demonio della coagulazione del sangue)non sopporta la Preghiera a San gennaro
Istrol(demonio dell’enfisema polmonare)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Lourdes
Janadar(demonio degli occhi delle persne malefiche)non sopporta la preghiera a S.Epidio
Lamafagar(demonio che fa avere paura dell’acqua:mare,fiume lago)non sopporta la Novena dello Spirito santo
Liagranfan(demonio delle pesoneche hanno subìto traumi perche non si sono sentiti amati da piccoli)non sopporta la Preghiera a S.Cecilia e la preghiera a S.Rosalia
Madagascal(demonio della cornea)non sopporta la Preghiera a S.Lucia e il Rosario a S.Rita
Madras(demonio che impedisce ai coniugi di unirsi)Non sopporta la Rinnovazione delle promesse matrimoniali.
Magadalh(demonio della dissenteria)non sopporta la Preghiera alla Madonna Bruna
Magradan(demonio dell’anemia mediterranea o talassemia minor)non sopporta la Preghiera a S.Cirillo d’Alessandria
Maldrindon(demonio della balbuzie)non sopporta la Preghuera alla Lingua di S.Antonio
Malgar(demonio della Cefalea)non sopporta la Preghiera Liberami del male e la Preghiera a San Giovanni Battista
Malgradass(demonio degli incubi)non sopporta la Preghiera a Santa Adele e la Preghiera a S.Silvestro
Mallagavan(demonio della sclerodermia)non sopporta il Rosario,la Coroncina alla Madonna di fatima e la Preghiera a S.Bernardetta
Malson(demonio dell’alluce valgus e delle dita a martello)non sopporta il Rosario,la Santa Messa quotidiana e la Preghiera a papa Giovanni XXIII
Mannadan(demonio del divorzio)non sopporta la Consacrazione alla Sacra Famiglia e la Coroncina alla Sacra Famiglia
Maravanghul(demonio della periartrite)non sopporta la Novena al sacro Cuore di Gesù
Maroth(demonio del cattivo alito)non sopporta la Supplica a Maria Mediatrice, la Preghiera a Maria Ausiliatrice, la Novena a Maria Ausiliatrice,la Preghiera a S.Alfredo e la Preghiera a S.alberto Magno
Marrob(demonio che fa subire furti alla vittima)non sopporta la Preghiera alla Madonna delle Rose e la Preghiera a S. Antonio per trovare le cose perdute
Marrotth(demonio della prostata)non sopporta la preghiera a S.Domenico e a S.Caterina e la Preghiera alla Madonna del Rosario
Massalandanh(demonio della menopausa precoce)non sopporta la Preghiera alla Madonna della Salute e la Novena a S.Anna e la Preghiera a S.Amalia
Massiragran(demonio dei muscoli)non sopporta la Coroncina al Cuore di Gesù, la Preghiera a S.Antonio di padova e la Novena all’Addolorata
Mastavagalh(demonio che non fa allontanare da casa e dal proprio ambiente)non sopporta il Rosario di gesù e Preghiera alle Piaghe di Gesù
Mastigafans(demonio della secrezione continua dagli occhi)non sopporta la Preghiera all’Incoronata di Foggia,a Preghiera a S.Amalia,Preghiera a S.Patrizio martire
Mastobb(demonio del pancreas)Novena a S.Agostino,la Novena a Sant’Alessandro Martire e la preghiera per la guarigione fisica
Mastrollhtt(demonio che fa uscire un cattivo odore sia dalla persona,sia dalla propria stanza)non sopporta il Rosario,la Preghiera a S.Giuda Taddeo per ottenere qualasisi grazia,e la Novena a San Giuda Taddeo
Mattadattar(demonio invocato con Messe Nere per impedire la liberazione delle persone malediciate)non sopporta le Pie Suppliche a S.Giuseppe
Mauradrattan(demonio della ghiandola dell’ipofisi)non sopporta Preghiera a San Vincenzo Ferreri,Preghiera alla Madonna del Buon Consiglio,preghiera alla Madonna del carmelo,Sacro Manto di San Giuseppe.
Mauron(demonio dell’Autismo)non sopporta il Rosario e le mani consacrate dei sacerdoti
Maurstangold(demonio dell’invecchiamento precoce)Rosario,la Novena a Maria Bambina e la Preghiera a Maria Bambina
Mautran(demonio delle lesioni al cervello)non sopportala Preghiera per la guarigione interiore
Miastagal(demonio dell’apparato genitale femminile;è invocato per sedurre le donne)non sopporta la Preghiera la preghiera a San Macario.
Miavallgastanh(demonio che fa perdere le difese immunitarie)non sopporta la Preghiera a San Marco Evangelista
Micaravabol(demonio dell’occhio pernice)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Medjgorie e la Consacrazione alla Madonna dello Scoglio
Michelabbasan(demonio dell’iperattività)non sopporta la Preghiera “Mamma Celeste”
Mierovalldon(demonio della discordia per motivi di eredità)non sopporta le Preghiere alle anime del Purgatorio e delle sante Messe in loro suffragio
Migaldarh(demonio dei dolori al cuore quando esso non ha alcuna malattia)non sopporta la Preghiera a S.Ignazio di Loyola
Migall(demonio della protusione discale)non soppporta il Rosario dell’Immacolata la Preghiera a S.Elena e la Preghiera ai sette Arcangeli
Milanstanh(demonio della trombosi) non sopporta la Preghiera a S.Gennaro e la Preghiera al Prez.mo Sangue di gesù
Milaban(demonio che non fa amare i figli dalla madri)non sopporta la Preghiera al Bambin Gesù di Praga
Mildoren(demonio che impedisce il fidanzamento alle donne)non sopporta la Preghiera a S.Anna e la Preghiera a S.Patrizia
Mildotohn(demonio della scoliosi)non sopporta la Visita a Maria SS,la Preghiera a Suor Faustina ed il Rosario
Milgadon(demonio che spinge all’aborto)non sopporta la preghiera a S.Erasmo,la Preghiera a S.Filomena e la Preghiera a S.Paride
Millas(demonio del freddo)Rosario,Rosarietto a Gesù bambino,Preghiera di Liberazione
Milldronh(demonio del diabete alimentare,che viene con l’età)Cinque minuti davanti a S.Antonio,Preghiera a S.Antonio per ottenere qualsiasi grazie,Atto d’amore a Gesù e Maria,Liberami dal male
Milgorh(demonio di tutte le malattie del fegato)Preghiera a S.Domenico di Guzman
Milsar(demonio che non fa trovare i clienti)Corona alla SS.Trinità o santo Trisagio
Miltonh(demonio dell’andropausa precoce)Consacrazione di gesù per mezzo di Maria e la Preghiera alla Madonna di Caravaggio
Miogran(demonio della miastemia)Le Preghiere al Prez.mo Sangue
Miravagastalh(demonio del lichen planus)non sopporta il Rosario e la preghiera alla Madonna di Czestochowa
Misstolatth(demonio che costringe all’isolamento facendo allontanare gli altri alla vittima)non sopporta le preghiere al Volto di Gesù della Sindone e la Coroncina e la Supplica alla madonna del Divino Amore
Mistador(demonio del cuoio capelluto)non sopporta la Coroncina alle lacrime della Madonna e la Preghiera alla Madonna delle Lacrime
Mistavvassal(demonio delle adenoidi)non sopporta la Preghiera ai sette dolori della di Maria
Nadaran(demonio degli atti impuri commessi da solo)non sopporta la Preghiera a S.Valentino e la Preghiera a S.Giuseppe e la Preghiera a S.Irene
Nadradal(demonio dei continui litigi)Preghiera a S.Clemente
Nafissan(demonio del labbro leporino)non sopporta la Novena a S.Patrizia e la Preghiera ai Beati Francesco e Giacinta Marto
Nanos(demonio che blocca la crescita e impedisce lo sviluppo)non sopporta la Corona angelica,la preghiera degli Angeli a Maria,la Consacrazione all’Angelo Custode
Natralan(demonio che spinge i giovani su cattive strade)Preghiera a S.Giovanni Bosco
Nastrarollh(demonio della desquamazione della pelle)non sopporta la Preghiera contro ogni male,il Rosario e la Visita a Gesù Sacramentato
Niagarh(demonio dell’otite)non sopporta la Preghiera a S.Alfonso de’ Liguori
Nialvagorh(demonio che ottura la gola ostacolando la respirazione)non soppota la Preghiera a S.Giuseppe,il Rosario e la Preghiera alla Madonna della Sciara
Niamas(demonio della mancanza di ferro)non sopporta la Preghiera a S.Donato e la Preghiera a S.Espedito
Niavagal(demonio dell’apparato genitale maschile;invocato per sedurre gli uomini)non sopèpporta le seguenti preghiere:Preghiera a S.Renato,Preghiera a S.Albina,Preghiera a S.Girolamo,Preghiera a S.Rodolfo
Nibbol(demonio della disfunzione ormonale)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Briano,Preghiera a S.Genoveffa
Nidaral (demonio che impedisce la confessione)non sopporta la Preghiera a S.Ciro e la Preghiera a S.Sebastiano
Nistalok(demonio che spinge ad atti impuri nel sonno o nel dormiveglia)non sopporta la Preghiera all’Assunta,la Preghiera alla Madonna della Salette,Preghiera a Santa Maria Maddalena,Preghiera a S.Giuliano e la S.Messa
Nitalsall(demonio che ostacola il matrimonio)non sopporta il Rosario della S.famiglia
Nivattrasanh(demonio che impedisce ai coniugi sepratai di riunirsi)Rosario di San Giuseppe
Nostradamus(demonio che sta nei maghi e li illumina;disturba chi ha fatto pratiche magiche)non sopporta la Preghiera a S.Ciriaco,la Preghiera a S.Rosa da Viterbo,la Preghiera a S.Rosa da Lima
Ottodos(demonio delel cisti sugli occhi)non sopporta la Preghiera a S.Lucia
Palgon(demonio della solitudine)non sopporta la Preghiera a S.Benedetto e la Preghiera a Santa Scolastica
Pialgravan(demonio che non fa amare i genitori dai figli)non sopporta la Preghiera a Maria “Rosa Mistica” e la Preghiera a S.Maria Francesca delle Piaghe di Gesù
Piastragalh(demonio dei reumatismi del sangue)non sopporta la Supplica al Padre
Pietravassallh(demonio che non fa affittare gli appartamenti)non sopporta la Coroncina alle sante Piaghe di Gesù
Pinastanh(demonio della lesione dell’aorta)non sopporta i Vespri al Sangue di Gesù, la Novena alla Divina Misericordia e la Preghiera a Suor bertilla
Ratatandan(demonio della cecità)non sopporta la Preghiera a Dozulè
Ravagollh(demonio del deficit di citocromo)non sopporta la Preghiera contro il maleficio,la Consacrazione alla regina dell’Amore e la Preghiera a S.Fausto martire
Rivalghenh(demonio che fa diventare spastici) Rosario,S.Messa e S.Comunione,Corona delle Sante Piaghe di Gesù,Preghiera a S.Elisabetta d’Ungheria
Ruval(demonio dell’avambraccio)non sopporta O Dio Creatore e difensore
Samarccal(demonio che impedisce la gravidanza quando non ci sono cause mediche)non sopporta la Supplica a S.Anna e la Preghiera alla Madonna di Crosìa
Spiriti Muti e Sordi non sopportano le mani consacrate dei Sacerdoti(in genere allo stomaco ed alla schiena) e la S.Comunione
Spiritus Dominus(demonio della sclèrosi a placche)non sopporta la Sequenza allo Spirito Santo
Stalgon(demonio del colesterolo) Preghiere al Sangue di Gesù
Sudaberenosh(demonio della sudorazione,specie alle mani) L’inno alla SS.Trinità
Talpion(demonio delle febbri virali)non sopporta la Preghiera a S.Ester
Tariabolh(demonio dell’aritmia cardiaca)non sopporta i Vespri alla Madonna e la Preghiera alla Madonna di Guadalupe
Ucatral(demonio della pupilla del’occhio)non sopporta la Preghiera S.Luigi Gonzaga
Ugastafal(demonio che non fa perdonare)non sopporta la Preghiera a S.Agata e la Preghiera a S.Cecilia
Ugradan(demonio dell persone instabili)non sopporta la Preghiera contro il maleficio e la Preghiera a S.Tommaso d’Aquino
Uldaran(demonio dell’ansia)non sopporta la Preghiera a S.Chiara d’Assisi
Umar(demonio dell’aorta)Croce santa
Undraglan(demonio di calcoli ai reni)non sopporta O Dio creatore e difensore
Uradass(demonio che blocca la laurea)non sopporta la Preghuera a S.Giuseppe da Copertino e la Preghiera a S.Massimiliano Kolbe
Ural(demonio della mandibola)non sopporta S.Antonio giglio giocondo
Urath( dei centri nervosi)non sopporta la Preghiera riparatrice
Urudud(demonio del gonfiore delle parti del corpo)non sopporta la Preghiera al Beato Giacomo Varingez,la Preghiera a Luisa Piccarreta,il Rosario
Usafat(demonio che fa nascere i bamabini malati)non sopporta la preghiera a S.Gerardo
Ulstalvaraggin(demonio che porta tutte le irregolarità all’utero) non sopporta la Preghiera alla Madonna dei Lattani
Utradil(demonio della meningite)non sopporta l’Invocazione all’Angelo Custode,la Preghiera a S.Gabriele Arcangelo e la Preghiera a San Raffaele Arcangelo
Utratattas(demonio dell’incontinenza urinaria)non sopporta il Responsorio a S.Antonio e il Responsorio a S.Nicola di Bari
Utreg(demonio del sangue)non sopporta il pregare in ginocchio e le mani consacrate dei sacerdoti
Vabbrados(demonio del colera)non sopporta Liberami dal male
Valgaran(demonio della mascella)non sopporta la Preghiera al santo Curato d’Ars
Valiggionh(demonio che non fa trovare acquirente a chi vuole vendere appartamenti per attività commerciale)non sopporto la Novena all’Amore Misericordioso,la Preghiera Signore Nostro e Dio Nostro e la Preghiera a San Pasquale Baylon
Valssor(demonio che disturba le persone colpite dal malocchio)La Preghiera a S.Emilia
Valstrogandalh(demonio del diabete giovanile)non sopporta la Novena a Don Bosco e la Preghiera alla Vergine della Rivelazione
Valur(demonio del prurito nelle parti intime)non sopporta il Rosario e la S.Messa
Velttrosh(demonio della vescica9Preghiera a Cristo Re,Novena a S.Lucia,Novena alla Madonna di Lourdes
Viacastrol(demonio che spinge alla omosessualità)non sopporta L’orazione alla Piaga della spalla di Gesù e la Novena all’Immacolata
Villstton(demonio che non fa trvare acquirenti a chi vuole cedere un’attività commerciale)non sopporta la Novena a S.Rita,il Rosario e la Consacrazione a S.Giuseppe
Wastagal(demonio della stitichezza di cui non conosce la causa)non sopporta la Preghiera efficace,la Preghiera alla Madonna del Suffraggio e la Preghiera a S.Bruno
Zadaron(demonio demonio che disturba le persone che si sono consacrate a Satana che poi vogliono liberarsi)la Preghiera ai santi Gervasio e Profasio
Zapidon(demonio dell’infezioni cutanee)non sopporta la Preghiera al Beato Reginaldo
Zapiron(demonio delle cisti sul corpo)Preghiera alla Madonna Madre Eucarestia,la Preghiera a Gesù,Re del Cielo,la Preghiera a S.Giacinta Marescotti
Ziagar(demonio delle persone che sono perseguitate da voci che sentono dietro di sé)non sopporta la Preghiera alla Regina del Castello,la Preghiera a S.Elisabetta d’Ungheria,la Preghiera alla Madonna Annunziata
Zugadar(demonio dell’allergia ereditaria)non sopporta la preghiera a S.Giustino
Chi ha fatto messe nere deve recitare la Preghiera a S.Emilio
Il demonio della claustrofobia e della paura immotivata del buio non sopporta la Novena a San Francesco d’Assisi e la Novena a S.Rosa da Viterbo
Chi ha fatto Yoga e Reiki deve recitare la Preghiera per spezzare ogni maleficio e la Preghiera contro ogni male
Per proteggere i bambini durante la gestazione fare la Novena alle Divine Tenerezze
.Per ogni altro maleficio non menzionato,fare la Preghiera a Maria presentata al Tempio,recitata 5 volte consecutive e la Novena a Dio Padre
Chi ha fatto riti Macumba e Voodoo deve fare le Rinuncie battesimali,recitare l’Atto di rinuncia e la Preghiera per spezzare ogni maleficio
Per riti Voodoo vedi pag 631
Per riti Macumba vedi pag 645
Per riti di Magia Tribale o Sciamanica vedi pag 652
Per riti di Magia Egiziana vedi pag 639
Per riti di Magia Orientale fare le tre invocazioni a pag 397 e la Consacrazione ai tre Sacri Cuori p.719
Per riti di Magia Tribale Africana vedi p.724
Per riti di Magia Arabo-Asiatica vedi p.726
Per l’effetto rimbalzo vedi pag 430,per i malefici fatti per sedurre gli uomini vedi pag.431;per malefici fatti per sedurre le donne vedi pag.436
Per altri riti malefici particolari vedi le introduzioni alle preghiere a pag.218,238,372,373,384,429 e da pag.632 in poi.
Don Pasqualino Fusco,Villaggio Fanfani,3 81035 Roccamonfina (Caserta) tel 0823/921278
Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/nomi_dei_demoni.htm


In questo modo si truffano le persone: qualunque cosa fai è perché un demone te lo ha detto. Non perché ho dei bisogni!
E poi cercano i guaritori!
Qui c’è tutto il repertorio della magia superstiziosa cattolica. Il repertorio dei maghi da televisione. Degli imbroglioni e truffatori che vendono amore, fortuna, salute e quant’altro.
Loro hanno bisogno di esporre il crocifisso.
Hanno bisogno di costringere con la violenza i bambini alla sottomissione e quando i bambini non si mettono in ginocchio davanti al crocifisso, allora fanno loro violenza con la complicità della Polizia di Stato che non garantendo i diritti civili alle persone, di fatto, si fanno complici di delitto.

30 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it