LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

sabato 31 gennaio 2009

Olocausto, Shoah e diritto divino al genocidio e all'impunità.

Nazismo, cristianesimo ed ebraismo
Shoah e negazionismo
Razzismo e genocidio
Una questione morale di rispetto della
Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo
--
La nascita delle leggi razziali in Italia non è avvenuta dall’oggi al domani. E’ avvenuta attraverso un dibattito che ha coinvolto tutta l’Italia. Almirante stesso, tanto amico della DC, era coinvolto nella formazione delle leggi razziali.

Fa impressione leggere le motivazioni per le quali nascono le leggi razziali in Italia e fa impressione come queste motivazioni non siano molto diverse dal delirio di onnipotenza del dio dei cristiani nelle pagine della bibbia. Ma se gli ebrei ebbero la loro rivendicazione sociale nel 19° e nel 20° secolo attraverso il socialismo e le lotte di liberazione sociale, la stessa repressione che hanno subito, oggi, si sentono in diritto di imporla al popolo palestinese: che forse il fascismo e il nazismo è minore se a metterlo in atto sono gli Italiani, i Tedeschi o gli ebrei?

Per capire il genocidio degli zingari, omosessuali, oppositori politici ed ebrei basterebbe questo passo:

“A partire da queste premesse, immediata è l’adesione di Zavartari alle misure introdotte dal fascismo per eliminare <> ebraico: <<>>. Se per i neri, i meticci e gli ebrei, l’influenza ambientale ha inevitabilmente prodotto un impatto genetico negativo, ben altra è stata, invece, la sorte della <>, meravigliosamente plasmata dalla bellezza del Mediterraneo.” Tratto da <> di Francesco Cassata ed. Einaudi Pag. 218

Un passo tanto simile alla bibbia e all’ordine del dio padrone degli ebrei e dei cristiani:

“Però nelle città di questi popoli che il signore iddio tuo ti da in possesso, non lascerai anima viva; ma voterai alla distruzione questi Etei, questi Amorrei, questi Cananei, questi Ferezei, questi Evei, questi Gebusei, come il signore iddio tuo ti ha comandato, affinché non v’insegnino ad imitare tutte le loro abominazioni che praticano verso i loro Dèi , sicché voi non pecchiate contro il signore iddio vostro.” Deuteronomio 20, 16-18

E ce ne sono altri: un delirio di sterminio dei diversi!

E’ evidente dunque che quando si parla di nazismo, razzismo, Shoah, non ci si può fermare all’apparenza storica o alle leggi razziali, ma da dove le leggi razziali hanno origine e il ruolo dell’ideologia religiosa cattolica, cristiana, ebrea, e come nella storia si è dispiegata.

http://www.stregoneriapagana.it/negazionismoshoah.html

Per comprendere ulteriormente il discorso. L’olocausto va condannato in quanto olocausto. Non si può discriminare su chi fa l’olocausto. L’olocausto ha delle ragioni e queste ragioni devono essere analizzate per essere comprese. Se non comprendiamo l’origine della Shoah, altre Shoah si presenteranno continuamente davanti a noi.
La Shoah è un'esperienza dell'umanità. Un'esperienza di cause e di condizioni sociali dalle quali è nata anche la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo: non è un semplice elenco di morti che qualcuno ti sbatte sotto il naso per poter fare altri morti; altro genocidio.

01 febbraio 2009

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento