LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

domenica 26 aprile 2009

Angeli e Demoni di Dan Brown, la setta cattolica e la manipolazione mentale


Fra poco uscirà questo film e il termine “illuminati” diventerà famoso.
Tutti lo cercheranno in internet dimenticando, però, che gli “illuminati” nella storia di Dan Brown non c’entrano nulla.
Gli “illuminati”, come i “rosa croce”, non sono mai esistiti. Si tratta di leggende metropolitane ogni tanto alimentate da qualche individuo fantasioso che ha giocato ad una sorta di “gioco di ruolo”.

Nella storia di “Angeli e Demoni” la chiesa cattolica (alcuni membri di essa, per la precisione) fanno in grande ciò che piccoli squallidi individui di periferia cattolici (Aris, Gris, Cirs) hanno sempre fatto in Italia confidando sulla pavidità delle istituzioni: magistrati e polizia di Stato. In sostanza la chiesa cattolica, nel romanzo Angeli e Demoni, dà corpo agli Illuminati per costruire degli attentati e delle aggressioni a sé stessa al fine di suscitare un movimento emotivo di simpatia religiosa nei confronti della religione cristiana. Più o meno come Aris e Gris aggredivano le religioni non cattoliche affermando che la chiesa cattolica subiva aggressioni da queste religioni che definivano “sette”.

La storia, in sintesi, è semplice: per rivitalizzare il cattolicesimo che sta vivendo l’indifferenza religiosa, i cattolici non trovano di meglio che ammazzare il papa cattolico; i cattolici ordiscono una congiura contro i membri del conclave facendosi passare per “illuminati” (in modo da far ricadere la colpa degli assassini sulla “setta satanica” degli illuminati e distrarre l’attenzione dall’azione criminale della chiesa cattolica); rubano una bomba di antimateria al Cern svizzero tentando di convincere le masse cattoliche che il Cern svizzero fosse il “grande vecchio” (di calogeriana memoria) degli illuminati e della scienza che combattono la chiesa cattolica; i cattolici si piazzano la bomba in Vaticano per disinnescarla all’ultimo momento con un grande spettacolo di magia miracolistica (alla Padre Pio).
Sono tutte cose che abbiamo sempre visto e che raccontano, sia pur ingigantendole, le varie pratiche cattoliche di criminalizzazione delle religioni diverse e la diffamazione di chi non è cattolico. Far passare il non cattolico come un “satana” o un nemico malvagio su cui sputare ingiurie e diffamazioni.
Nulla di nuovo sotto il sole.

Rimane interessante, nel libro, lo scontro esistente fra due concezioni religiose: quella del cristiano che cerca le prove della propria religione convinto che il suo sentire religioso sia LA RELIGIONE CATTOLICA, e quella del cattolico come organizzazione religiosa che, consapevole che la sua bibbia e i suoi testi sacri siano una porcheria, sa che la religione cattolica è solo manipolazione mentale delle singole persone e delle masse e deve garantirsi la possibilità di manipolare le persone e le massa perché solo in questo modo può garantire la sopravvivenza della religione cattolica.

Lo scontro è fra Leonardo Vetra e Carlo Ventresca.
Leonardo Vetra è il sacerdote-scienziato del Cern che scopre l’antimateria e riproduce, in piccolo, il momento della creazione, del Big Bang; Carlo Ventresca è il camerlengo, il facente funzioni del papa cattolico appena morto, che ordisce tutta la macchinazione degli “Illuminati” per garantirsi il controllo della manipolazione mentale dei fedeli.

Questa chiave di lettura del romanzo ci permette di cogliere tutte le contraddizioni storiche che il cattolicesimo ha vissuto fra la sua necessità di imporre il suo odio religioso ai popoli e la necessità dei popoli di liberarsi da quest’odio o, quanto meno, di limitare l’azione dell’odio religioso cattolico sulla loro vita.

Al di là di come viene rappresentato il romanzo di Dan Brown, questa è la sostanza della storia: lo scontro fra uomini, sia pur diversi, che vogliono vivere e il cattolicesimo che deve imporre il proprio essere padrone di uomini mediante la manipolazione mentale dei bambini.

26 aprile 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento