LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

sabato 18 aprile 2009

L'AIDS usato come arma e il preservativo: l'odio del Vaticano contro Francia e Belgio

Continua l’aggressione del Vaticano agli Stati Europei per poter continuare a diffondere AIDS e disagi sociali a maggior gloria del dio cristiano.
L’odio con cui Ratzinger ha aggredito l’uso del preservativo e la sua funzionalità viene censurato dai parlamenti nazionali: COME IN BELGIO.

I parlamenti nazionali, alcuni, quelli maggiormente legati alla protezione dell’uomo come cittadino, si ribellano al terrore imposto dal Vaticano.

E così il vaticano vomita odio nei confronti del Parlamento belga con la complicità di uno Stato Italiano che, all’interno del contesto Europeo agisce per imporre i principi di odio dei cristiani.

Riporto:


Ancora polemiche sulle frasi del papa durante il viaggio in Africa
Aids, il Vaticano attacca il Parlamento belga
Secondo la Segreteria di Stato vaticana le frasi del papa sono state usate con scopo intimidatorio

Il parlamento belga ha ratificato una risoluzione nella quale i deputati condannano le parole del Papa sull'uso del preservativo pronunciate durante il suo viaggio in Africa. La Segreteria di stato vaticana è subito intervenuta e dopo un incontro con l'ambasciatore belga ha espresso il suo rammarico. Anzi ha contrattaccato affermando che le frasi pronunciate dal pontefice sono state «troncate e isolate dal contesto» e usate «da alcuni gruppi con un chiaro intento intimidatorio».
L'eco delle polemiche internazionali, che seguirono alle parole del Papa sull'uso del preservativo durante il suo recente viaggio in Africa, non sembra voler spegnersi. Il Vaticano, attraverso un comunicato della Segreteria di Stato, dice di prendere «atto con rammarico» della risoluzione con cui i parlamentari del Belgio hanno condannato le dichiarazioni fatte dal Papa sul preservativo e definisce tale passo «inconsueto nelle relazioni diplomatiche tra la Santa Sede e il Regno del Belgio».
Le dichiarazioni vaticane giungono dopo che ieri si è svolto un incontro tra l'ambasciatore del Belgio e il segretario vaticano per i rapporti con gli Stati in seguito La Santa Sede ha insistito sul fatto che le frasi pronunciate dal pontefice sono state «troncate e isolate dal contesto» e usate «da alcuni gruppi con un chiaro intento intimidatorio».
«Come si sa - prosegue il testo diffuso dal Vaticano- il Santo Padre, rispondendo ad una domanda circa l'efficacia e il carattere realista delle posizioni della Chiesa in materia di lotta all'aids, ha dichiarato che la soluzione è da ricercare in due direzioni: da una parte nell'umanizzazione della sessualità e, dall'altra, in una autentica amicizia e disponibilità nei confronti delle persone sofferenti, sottolineando anche l'impegno della Chiesa in ambedue gli ambiti. Senza tale dimensione morale ed educativa la battaglia contro l'aids non sarà vinta».
La nota della Segreteria vaticana ritorna anche sul fatto che in «alcuni Paesi d'Europa» si è scatenata una «campagna mediatica senza precedenti» a favore dell'uso del preservativo, ma solo alcuni hanno «capito e apprezzato le considerazioni di ordine morale sviluppate dal papa» e tra questi ultimi ci sono «gli africani e i veri amici dell'Africa».
(alessandro fioroni)2009-04-17 15:07:39


Tratto da:
http://www.agenziami.it/articolo/3431/Aids+il+Vaticano+attacca+il+Parlamento+belga/


E intanto il Vaticano, nella sua tradizione di speculatore finanziario che usa metodi mafiosi specula sull’Euro. Per questo l’Unione Europea richiama il Vaticano e la sua attività di speculazione. Pur non aderendo all’Europa (infatti il Vaticano è uno stato extracomunitario come il Marocco o l’Albania) è stato autorizzato a stampare moneta Euro. Però, anziché metterla in circolazione, ha messo a disposizione la sua moneta ai collezionisti. Giocando con la speculazione Ratzinger sta danneggiando la moneta europea. Così l’Europa richiama il Vaticano (fonte Venerdì di Repubblica del 17 aprile).
C’è da scommettere che il Vaticano degli ammonimenti dell’Europa se ne sbatta: cosa volete che interessi al Vaticano gli ammonimenti dell’Europa quando il vaticano aggredisce la Francia e il Belgio che criticano la sua attività di diffusione dell’AIDS?

18 aprile 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento