LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

lunedì 4 maggio 2009

Chiesti 10 anni di reclusione per l'ennesimo prete pedofilo, vicedirettore del seminario cattolico di Brescia.

A differenza di quanto affermato dal vescovo cattolico di Acerra, è indubbio che esiste una strategia criminale della chiesa cattolica il cui scopo è l’aggressione alla società civile.
Questo prete cattolico ha abusato di un ragazzo nel seminario.
E’ stato scoperto.
Per quel che mi riguarda, tutti i seminari sono centri di violenza sui giovani: come potrebbero, altrimenti, costoro credere in un dio padrone e creatore o in un Gesù che ordina di scannare chi non si mette in ginocchio?
Se non venisse atta violenza ai minori non ci sarebbero degli effetti che noi riscontriamo. Dal momento che ci sono degli effetti, non posiamo non essere convinti che i minori subiscono violenza.
Questo prete cattolico, arrestato nel 2007, pur con tutti i distinguo, il vescovo dice, fra l’altro, “ Don Marco Baresi è un sacerdote conosciuto e stimato da moltissime persone.”
Oggi apprendiamo della richiesta del pubblico ministero al processo e la richiesta di 10 anni di reclusione.

Prima iniziamo con le dichiarazioni della chiesa cattolica dopo il suo arresto e poi, continuiamo con l’annuncio della richiesta del Pubblico Ministero:


Il sacerdote è accusato di violenza sessuale aggravata ai danni di un minore di 14 anni
Il vescovo Monari: "Il grave tenore delle accuse deve essere attentamente valutato"
Pedofilia, arrestato vicedirettore del seminario della diocesi di Brescia
Don Riboldi: "Non si può gettare fango su tutti per qualche mela marcia"


BRESCIA - Il vicedirettore del seminario della diocesi di Brescia, Marco Baresi, 38 anni, è stato arrestato dagli agenti della Squadra mobile per pedofilia. Gli agenti hanno eseguito un ordine di custodia cautelare emesso dal gip del Tribunale della città lombarda. Le accuse per il sacerdote sono di violenza sessuale aggravata ai danni di un minore di 14 anni e detenzione di materiale pedopornografico. Il vescovo di Brescia, Luciano Monari, e il vicario generale, monsignor Francesco Beschi, hanno affidato a una nota il loro commento sull'arresto, che hanno definito "forte e doloroso", augurandosi "che si giunga il più rapidamente possibile a chiarire i fatti e le responsabilità". "Manifestiamo la nostra vicinanza a don Baresi, alla sua famiglia, al Seminario e a tutte le persone coinvolte", sottolineano i due prelati. "La notizia che abbiamo appreso - spiegano il vescovo e il vicario generale - ci addolora profondamente. Don Marco Baresi è un sacerdote conosciuto e stimato da moltissime persone. Gli incarichi che gli sono stati affidati sono espressione e riconoscimento di una stima diffusa e avvalorata. Il grave tenore delle accuse deve essere attentamente valutato. Il dramma di chi è vittima di pedofili non può essere in alcun modo sottovalutato e tanto meno eluso a maggior ragione se coinvolge sacerdoti, ma la delicatezza della situazione di chi si trova accusato di una colpa tanto grave ed è innocente è pure di grande portata". Sulla vicenda interviene anche Monsignor Antonio Riboldi, vescovo emerito di Acerra: "La Chiesa non ha peli sulla lingua e se verrà dimostrato che questo sacerdote avrà sbagliato, sarà condannato. In ogni caso la Chiesa non va criminalizzata anche se attualmente è in atto una strategia diabolica volta a colpirla nel suo complesso. Ma non si può gettare fango su tutti per qualche mela marcia". (27 novembre 2007)

Fonte:
http://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/cronaca/arresto-seminario-brescia/arresto-seminario-brescia/arresto-seminario-brescia.html

Arrivato a giudizio, il Pubblico Ministro chiede 10 anni di reclusione.

PEDOFILIA:
CHIESTI 10 ANNI PER VICERETTORE SEMINARIO BRESCIA


(AGI) - Brescia, 4 mag. - Dieci anni di carcere: e' quanto ha chiesto oggi al termine di una requisitoria di oltre due ore il pm della procura di Brescia Simone Marcon per don Marco Baresi, il vicerettore del seminario di Brescia accusato di avere abusato tra il 2003 e il 2004 un ex seminarista, all'epoca dei fatti 14enne. Il sacerdote, nel cui computer, sostiene l'accusa, sarebbero stati trovati 600 files pedopornografici, era stato arrestato dalla Mobile il 27 novembre 2007. Da allora e' agli arresti domiciliari a Chiari (Brescia), a casa dei familiari.

Fonte:
http://www.agi.it/milano/notizie/200905041522-cro-r012381-pedofilia_chiesti_10_anni_per_vicerettore_seminario_brescia

Sia chiaro, qui non si tratta del singolo prete cattolico. Del singolo sacerdote cattolico.
Si tratta della chiesa cattolica nel suo insieme: è tutta la chiesa cattolica responsabile per i minori che gli sono stati affidati anche se io, ripetendo le parole delle Assicurazioni USA di oltre 10 anni fa, ritengo che i genitori siano corresponsabili in quanto hanno affidato i ragazzi alla chiesa cattolica ben sapendo qual è l’ideologia di violenza della chiesa cattolica.

04 maggio 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento