LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

giovedì 2 luglio 2009

Abrogata a Delhi la legge imposta dal colonialismo cristiano che perseguitava gli omosessuali


Nonostante le feroci pressioni esercitate da Ratzinger, i cristiani fondamentalisti e i musulmani, oggi, 02 luglio 2009 l’Alta Corte di New Delhi ha dichiarato la depenalizzazione dell’omosessualità. La norma, imposta dal cristianesimo colonialista (in base alla bibbia che ordina di ammazzare chi non fa sesso come ordina il dio padrone; cosa rinnovata anche da Paolo di Tarso con intimidazioni di tipo terrorista) nel 1861 in epoca colonialista, inizia, solo ora, ad essere abrogata.
La decisione della Corte di Delhi non estende la depenalizzazione all’intera India, ma solo nello stato di cui Delhi è capitale. Negli altri stati indiani si dovrà attendere. Ma il fatto stesso che la norma sia stata abrogata a Delhi apre le porte a quel processo giuridico che porta l’India ad allinearsi alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo che la legge sulla discriminazione dell’omosessualità negava.
Contro la depenalizzazione si era pronunciato anche Maulana abdul Khalik Madrasi che al pari di Ratzinger aveva ricordato che l’omosessualità è vietata dalla sharia (e dal dio dei cristiani che macella chi non fa sesso come vuole lui! Per questo motivo va processato per delitto contro l’umanità) che ha cercato di fermare la decisione della depenalizzazione dell’omosessualità.
Mentre l’India procede a riaffermare la priorità della legge civile su quelle religiose, in Italia il governo Berlusconi è in ginocchio davantia Ratzinger e ricattabile da questi in ogni momento per la storia di Noemi e delle altre donne che si portava a letto!

02 giugno 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento