LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 1 settembre 2009

L'ideologia del sacrificio nel cristianesimo e i suoi effetti nella società.


Fra i cristiani si praticano abitualmente i sacrifici umani.
Magari si litiga per decidere chi sacrifica chi. Chi fa la parte dell’ “agnello sacrificale” e chi, invece, si diverte ad infliggere sofferenza.
Quando due soggetti si contendono il diritto di trasformare l’altro in oggetto di possesso, danno il via ad un crescendo di violenze che, superata una certa soglia, diventa devastante. E c’è poco da dire che sono gesti di folli o di depressi. Tutto il monoteismo si basa su illusioni, dipendenza, depressione nei confronti del mondo, delirio di onnipotenza.
La sopraffazione dell’altro, è proprio dell’ideologia monoteista: il sacrificio umano di Gesù viene rappresentato per certificare il diritto di ogni cristiano di sacrificare chiunque in nome del sacrificio del suo Gesù col quale si identifica.
La notizia viene dagli USA. E’ una notizia che attizza gli appetiti sessuali dei “cacciatori di sette cattolici” i quali vivono di fantasie erotiche represse e vedono nella violenza del possesso l’unica attività liberatoria. Solo che, non potendo praticarla in quanto essi stessi si considerano proprietà del loro dio, del loro padrone, del loro vescovo, del loro prete ecc. preferiscono fantasticare su “pratiche erotiche di possesso” che verrebbero fatte da qualcuno che vuole, al contrario di loro, fare il male. Così si pensano tanti piccoli san giorgio che affrontano il “male” finendo, alla fine all’atto pratico, solo a stuprare bambini o a violentare persone indifese. Tutto per la gloria del loro Gesù.



Usa, donna pastore uccisa e mutilata
Carol Daniels, 61 anni, era dietro l'altare della chiesa, in posizione crocifissa: ha tagli profondi su tutto il corpo


MILANO - Anadarko, una cittadina dell'Oklahoma, nel Midwest degli Stati Uniti, è sconvolta. Carol Daniels, un pastore protestante donna di 61 anni, è stata trovata morta, nuda e orribilmente mutilata dietro l'altare della sua chiesa, in una posizione che fa chiaramente riferimento a quella di Gesù crocifisso. Davanti agli occhi dei poliziotti che hanno scoperto il cadavere c'era una scena raccapricciante. La donna aveva grossi tagli all'altezza della gola, molto profondi, e lungo tutto il busto, sul petto, le mani e la schiena. Particolari che farebbero pensare a una colluttazione violenta tra la vittima e il carnefice. I capelli erano bruciati e la donna non aveva addosso alcun vestito. Inoltre il killer ha gettato dello spray su tutto il corpo, probabilmente per eliminare ogni possibile traccia del suo Dna. Data la gravità del caso, la polizia dell'Oklahoma ha chiesto aiuto agli esperti dell'Fbi per proseguire le indagini.
Tratto da:
http://www.corriere.it/cronache/09_agosto_31/oklahoma_prete_donna_uccisa_crocifissa_f1b1f5c0-9666-11de-8f5e-00144f02aabc.shtml


Ogni cristiano, oggetto di possesso del suo dio e della sua gerarchia religiosa, sogna di essere, come il suo dio, un piccolo padrone all’interno della propria gerarchia e di esercitare il possesso nei confronti di qualcuno che, in quel momento, è più debole di loro. Il delirio psichico di onnipotenza si sfoga su chi non si sottomette a lui con tutto il suo cuore e con tutta la sua anima.
Questa volta è toccato a Carol Daniels: lei, rappresentante di Gesù, è stata trasformata in vittima sacrificata da qualcun altro che si identificava con Gesù o con qualcun altro soggetto del panteon cristiano (il diavolo stesso è una divinità cristiana che incide sulla struttura psichica di malati psichici educati cristianamente).

C'è una grande concorrenza fra i cristiani per occupare il posto dell'aguzzino e chi, invece, l'aguzzino, ogni aguzzino di turno, riesce a sottomettere nei sensi di colpa per costringerlo alla sottomissione. Questa donna sembra che si sia ribellata al ruolo che il suo aguzzino voleva, probabilmente, imporle. Lei, in fondo era la rappresentante di dio, mica poteva accettare la sottomissione psicologica: il suo aguzzino ha dovuto costringerla con la forza. Come tanti bambini USA, canadesi, australiani, italiani, irlandesi, ecc.

01 settembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento