LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

lunedì 30 novembre 2009

I maghi truffatori da televisione usano anche la madonna, i demoni e gli esorcismi, per truffare i cittadini e assicurarsi un ingiusto profitto.


Quando si parla di criminali che truffano le persone portandole da maghi, guaritori, esorcisti e cartomanti, è necessario conoscere l’ambiente dal quale questo emerge.
Il folle terrore sparso da quella grandissima criminale che è la madonna dei cristiani che recita il disprezzo per la società civile nel magnificat, diventa l’oggetto davanti al quale stuprare la volontà e il futuro delle persone.
Si tratta del terrorismo parassita che unisce superstizione alla superstizione cattolica e che ha lo scopo di distruggere gli Esseri Umani. Li stupra nell’illusione al fine di trasformali in merce.
Quello che riporto, e che da il voltastomaco ad ogni cittadino legato alla Costituzione della Repubblica, è tratto dal sito:
http://www.verginedegliultimitempi.com/index.html
Stuprare le persone, la loro psiche per costringerle in ginocchio davanti ad un dio assassino e poter trarne profitto.
E’ vergognoso!
Cosa dicono di essere:



Chi siamo


Il gruppo è formato da laici cattolici cristiani e si è costituito in seguito alle apparizioni Mariane avvenute nel Santuario di San Lazzaro in Capua (CE). Attraverso i messaggi dati ad Antonio, la Madonna ci ha fatto comprendere che la vita va vissuta alla luce del vangelo per aderire all’invito di Gesù: andate e diffondete in tutto il mondo la mia parola. Quello che oggi siamo è opera della Vergine Santa, la quale ha fatto di noi dei figli nuovi, capaci di essere testimoni del vangelo e dell’amore di Dio. Chiunque potrebbe definirci: un gruppo di preghiera come ve ne sono tanti nel mondo e in parte è così, la variante è che i giorni in cui ci si riunisce per la recita del Santo Rosario, primo e terzo martedì del mese, li ha scelti la Vergine Maria che con la prima apparizione del 25 febbraio 2001 si è definita “Vergine della Rivelazione degli ultimi tempi”. Il sito a Lei intitolato lanciato dal 2002, richiama alla preghiera fedeli da tutto il mondo e questo ci rende particolarmente gioiosi, perché sappiamo di condividere con tanti un momento di vera comunione fraterna. Sentiamo che il mondo che ci contatta attraverso Internet ha bisogno di aiuto e di preghiere e questo ci consente di esprimere l’amore verso i nostri fratelli in difficoltà. Siamo come un PICCOLO FARO NELLA NOTTE e, per molti, la speranza che, attraverso le nostre preghiere, Dio esaudisca ogni richiesta. Sostanzialmente ci sentiamo molto uniti ai nostri fratelli e da essi attingiamo la forza che fa della nostra preghiera una supplica vera e propria, che sale a Dio con amore. Ci siamo resi conto, crescendo anche come gruppo locale, che la fede unita alla preghiera continua, diviene più salda e ci fa aspirare sempre più ai beni della salvezza eterna. Siamo, UN POPOLO IN CAMMINO verso la fonte del nostro unico bene che è Gesù, con l’aiuto della Vergine Santa e della Chiesa, nostra maestra, rigorosamente certi che fuori dalla Chiesa non vi è salvezza. Siamo quelli che aiutano i fratelli che, con la loro tribolazione, vivono e completano tutto ciò che manca alla passione di Gesù. Coloro che seguono il sito della Vergine degli ultimi tempi, scrivendo la loro preghiera a MARIA, è come se entrassero in una sorta di “SANTUARIO ON-LINE” pronto ad accoglierli per sostenerli anche con una semplice parola di conforto. All’inizio del nostro cammino, la Madonna ci invitò alla recita del Santo Rosario per meditare sulla passione di Gesù. Oggi comprendiamo tutta la valenza di questa richiesta perché il “LIBRO DELLE PREGHIERE”, che si può leggere sul nostro sito, ci dà la portata di quanta sofferenza esiste nel mondo a cui, forse, finora non avevano dato peso. Abbiamo aperto gli occhi e la nostra vita si è riempita di amore capace di sostenere, incoraggiare, confortare tutti, per aprire i cuori alla speranza e all’amore di Cristo. Si lavora e si opera mettendo al centro di tutta la nostra esistenza Gesù, ricordandoci che nulla potrà mai ricambiare il suo grande amore per il quale ha offerto tutto se stesso fino alla morte in Croce. Benedetta quella Croce e benedetto Dio che ha voluto di nuovo un’alleanza con i suoi figli per mezzo del Suo figlio primogenito. Viviamo dunque di questo, facendo delle nostre mani il prolungamento di quelle di Dio e del nostro amore per i fratelli lo stesso amore che Dio ci ha donato aprendoci le porte del Paradiso. Chiunque si accosterà a noi troverà una porta aperta, una luce nuova che rigenera ogni cosa perché è la luce della Vergine Maria, che, con la Sua presenza costante, rende sempre più luminosa la nostra fede. SIAMO L’AMORE, che si dona senza contraccambio che, per volere di Dio raggiunge tutti i cuori per donare speranza in un mondo migliore pieno di pace e di serenità.
Dio benedica tutti quelli che, con umiltà, si sono affidati all’amore costante della nostra mamma celeste, Vergine della Rivelazione degli ultimi tempi, scegliendo di percorrere, insieme con noi, la strada che porta a Gesù, unica fonte della nostra salvezza.
Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/cenacolo.htm

Si tratta di un gruppo di truffatori che, anziché usare l'astrologia o i tarocchi, usano la credenza nel superessere che i cattolici chiamano madonna (e che bestemmia la società civile e i suoi sacri princpi) pensandosi nelle grazie del dio padrone. Padroni essi stessi della vita di persone sciagurate.


I messaggi della madonna dei cattolici e le loro farneticazioni


Messaggio del 25-11-2009
Figli miei sono a voi per chiedervi ancora una volta di incamminarvi verso la salvezza seguendo la via tracciata da Gesù. Vi prego di considerare sempre l’amore che Dio ha per ognuno di voi e la sua infinita misericordia capace di perdonare anche il più grande fra i peccatori. Non abbiate paura, accostatevi con fiducia al Cuore Divino di Gesù perché attraverso il Suo preziosissimo sangue voi tutti sarete salvati. Spetta a voi fare il primo passo, non dimenticate che Gesù vi aspetta in tutti i Tabernacoli del mondo e che sarà con voi fino alla fine dei tempi. Lasciate tutto ciò che non vi appartiene, diventate leggeri, mettete le ali della fede e innalzatevi verso Dio perché troverete principalmente la pace interiore di cui avete tutti grande necessità per sentirvi al sicuro. Io vi prego perché conosco questo tempo difficile in cui è facile confondersi, ma vi sto prendendo per mano come bambini piccoli perché non diciate più di no. Accostatevi al Sacerdote, ditegli le vostre pene e accusate ogni vostro peccato, è tempo che vi liberiate definitivamente dal male. Coraggio, io sono con voi e non vi abbandono perché vi amo figli miei.Vi benedico nel nome della Santissima Trinità.
Atti 16, 25-26 Verso mezzanotte Paolo e Sila, in preghiera, cantavano inni a Dio, mentre i carcerati stavano ad ascoltarli. D’improvviso venne un terremoto così forte che furono scosse le fondamenta della prigione; subito tutte le porte si aprirono e si sciolsero le catene di tutti.
Messaggio dell’11-11-2009
Figli miei, sono a voi perché vi incamminiate sempre più verso la libertà liberando il vostro cuore dai peccati commessi per il passato. Un cuore libero è segno di grazia e di fiducia nella presenza di Dio nella propria vita. Camminando sempre con il Signore vi sentirete al sicuro e non avrete più paura di nulla. Vivete ogni vostro giorno come se fosse l’ultimo, così come vi ha detto mio figlio Gesù, affinché possiate essere sereni anche di fronte a situazioni che non vi aspettavate. Non vi ponete più domande perché non potreste comprendere mai il senso pieno degli avvenimenti in quanto molte cose che accadono sono al di sopra della vostra capacità reale di conoscenza. Se vi fidate di Dio e vi abbandonate a Lui, accetterete tutto con umiltà facendo la Sua Santa volontà. Questo sarà un passo avanti verso una crescita spirituale che vi porterà sempre più vicini alla Santità.Vi amo figli miei e vi benedico nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/apparizioni.htm

Spacciano come una dose di eroina i messaggi della madonna, la criminale che recita il magnificat in offesa a tutte le donne e a tutti principi sacri della società civile. Bestemmiano la Costituzione della Repubblica per esaltare questa criminale indecente. Aggrediscono e violentano le persone deboli e fragili per trarne profitto sottomettendole.
Questi poveri deficienti (Fini direbbe stronzi) vanno in giro a criminalizzare le persone che non si possono difendere per rapinarle, riempirle di oppio, alimentare il disagio sociale. Riporto dal loro sito!
Sono criminali che stuprano i bambini costringendoli in ginocchio davanti al crocifisso. Manipolano le menti deboli per rapinarli e impedire loro di affrontare il loro futuro. Come i maghi dei tarocchi usano quell’orrore sociale che è la madonna dei cristiani per offender la società civile e rapinare le persone.
E’ una vergogna. Una vergogna compiuta con l’appoggio e la collaborazione della Polizia di Stato che li aiuta a derubare le persone. Non si tratta di fede, ma di truffa!
La sofferenza come arma di distruzione di massa nel cristianesimo e nel cattolicesimo in particolare mediante l'imposizione del crocifisso. Questo è il tema di questa trasmissione televisiva

Watch live streaming video from paganesimo at livestream.com

Per guardare la trasmissione è necessario abbassare il volume dela trasmissione a fondo pagina del sito.

Milioni di persone ammazzate come bestiame da gentaglia come questa che usava la “demonologia” per stuprare la società civile. Gentaglia che porta la stessa responsabilità morale del genocidio.

Hanno pure un demone per il calcio delle unghie, della telepatia e della luna piena. Nn si tratta solo di superstizione, ma di truffa.
Riporto da loro sito:



I nomi dei demoni


Il Concilio Vaticano II afferma che “tutta l’intera storia umana è pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre; lotta cominciata fin dall’origine del mondo e destinata a durare, come dice il Signore, fino all’ultimo giorno” (Gaudium et spes, 37). La Sacra Scrittura ci avverte che tutto il mondo giace sotto il potere di Satana e lo nomina 431 volte chiamandolo: Lucifero, serpente, diavolo, maligno, dragone. Se questa è la verità, perché ignorarla? Ignorandola non facciamo altro che accrescere il potere di Satana facendolo operare liberamente. Gesù è venuto sulla terra per distruggere le opere di Satana (1Gv. 3,8) e molte delle sue opere, rivolte a questo scopo, sono riportate nei vangeli. “Allora gli fu presentato un indemoniato che era cieco e muto ed egli lo guarì, sicchè il muto parlava e vedeva” (Mt 12,22); “portatemi qui il fanciullo: Allora con parole minacciose, Gesù comandò al Demonio di uscire da Lui; da quell’istante il fanciullo fu guarito” (Mt. 17,18). “Abbi pietà di me Signore, Figlio di Davide; mia figlia è duramente vessata dal demonio” (Mt. 15,22). Gesù ascolta la donna e guarisce la figlia.
Non sopportano la preghiera a San Michele
Asmod(demonio dell’odio)
Albatros(gola e del torace)
Arok(demonio che fa diventare scemo)
Alzus(demonio dele articolazioni)
Ajrol(demonio della nuca)
Elvaroth(demonio dei muscoli)
Elmador(demonio degli arti)
Emaus(demonio delle caviglie)
Ilbaros(demonio del nervo sciatico)
Lucifero(capo di tuti i demoni)
Tuberoch(demonio delle spalle)
Non sopportano la preghiera a San Giuseppe
Asmodeo(demonio del sesso,dell’impurità dell’Aids e della sifilide)
Afragol(demonio della discordia tra marito e moglie)
Aldress(demonio della tiroide)
Alfaroth(demonio delle viscere)
Astrarom(demonio del successo e che fa diventare ricchi)
Aroth(demonio della schiena)
Almingo(demonio del fondo schiena)
Alfat(demonio del fegato)
Almar(demonio dei tendini)
Anatros(demonio dei nervi del piede)
Emol(demonio della gola)
Emador(demonio della rotula)
Elchemer(demonio della pelle)
Imador(demonio dei nervi del corpo)
Mivar(demonio della tubercolosi)
Ulvar(demonio dell’utero con fibroma e della pancia)
Uterh(demonio dei fianchi)
Zais(demonio delle malattie)
Zelcol(demonio dell’osso cervicale)
Non sopportano la Consacrazione a San Michele Arcangelo
Almarok(demonio della luna piena)
Iron(demonio che fa diventare pazzi)
Uran(demonio della lipotimia:perdita di coscienza di breve durata)
Non sopportano la S. Messa
Albamammam(demonio che non fa entrare in chiesa)
Alvar(demonio dell’alcool e dell’ubriachezza)
Ulbador(demonio della coscia)
Non sopportano il Credo
Almarengo(demonio della divinazione)
Amatron(demonio della bronchite)
Astaroth(demonio degli occhi)
Belzebul(demonio della discordia)
Udagar(demonio delle premonizioni)
Non sopportano la Sequenza dello Spirito Santo
Emadus(demonio della rovina economica)
Legione e Levaier(demonio delle fatture;non sopporta anche il canto “Vieni Spirito di Dio” e Satana
Non sopportano il Rosario
Alfagor(demonio del rene)
Alkar(demonio delle piegature del ginocchio)
Amicol( demonio dell’insonnia)
Aravat(demonio delle allergie)
Auan(demonio del fallimento,specie economico)
Bentlan(demonio del cervelletto)
Bulgar(demonio dell’epatite)
Demonio del Suicidio
Elvar(demonio che non fa studiare)
Elvados(demonio delle cisti alle ovaie)
Elvaros(demonio del polpaccio)
Evaus(demonio delle ossessioni)
Ildrok(demonio della febbre che non si conosce la causa)
Ilvastor(demonio della carne)
Lulus(demonio del tic,disturbo accompagnato da volgarità e bestemmie)
Magiar(demonio del creutzfeld jacob)
Matrus(demonio dei filamenti del cervello)
Nubilar(demonio del morbo di Alzheimer)
Olmar(demonio della cassa toracica)
Passionass(demonio dell’esaurimento nervoso)
Tenebros(demonio della testa)
Ubadas(demonio del morbo di Parkinson)
Ulderic(demonio delle legature dei nervi;non sopporta anche la preghiera Liberami dal male)
Ulderig(demonio del rancore)
Uner(demonio dei cappelli)
Ungiador(demonio della gastrite)
Vantus(demonio della malaria)
Zeur(demonio delle dita)
Zeus(demonio della mente)
Non sopportano la preghiera per spezzare ogni maleficio e indebolire le forze sataniche
Amaccrak(demonio della telepatia)
Amammar(demonio dell’incesto)
Alttar(demonio della scrittura automatica)
Antichos(demonio dell’ipertensione essenziale cioè di cui non si conosce la causa)
Antropolinus(demonio degli anelli della colonna vertebrale)
Arabat(demonio del condizionamento)
Baudas(demonio del prolasso del palato)
Elbaroth(demonio delle ossa delle dita)
Ilmon(demonio dei bronchi e dei polmoni)
Indrus(demonio della oligospermia)
Infastal(demonio del morbo celiaco)
Marobal(demonio demonio della medianità e dei medium)
Nipplan(demonio della schizofrenia)
Nobisan(demonio del lupus eritematoso)
Ulvavvar(demonio della pranoterapia)
Non sopportano la Salve Regina
Aratos(demonio dello sconforto)
Elvarist(demonio delle corde vocali)
Nulun(demonio della letargia(che fa dormire)
Non sopportano:A Maria contro le invadenze diaboliche
Alabadras(demonio dell’ernia iatale)
Allab(demonio della droga)
Avadros(demonio dell’ipofrenia)
Imadul(demonio delle malformazioni del feto)
Non Sopportano:Liberami del male
Affrador(demonio della talassemia)
Ermados(demonio della steatosi epatica)
Elios(demonio dell’ictus)
Hurielh(demonio di una parte dell’intestino)
Indoor(demonio dell’artrite reumatoide)
Ingagas(demonio dell’ulcera gastrica)
Ildadon(demonio della sinusite)
Maustafat(demonio del grasso)
Miaston(demonio della colite ulcerosa spatista)
Odar(demonio del menisco)
U’ddadas(demonio delle verruche)
Ugladas(demonio del glaucoma)
Usach(demonio del diabete del sangue)
Non sopportano:Al Signore Gesù
Agragar(demonio della malattia di Cushing)
Almaroth(demonio che provoca l’interruzione della gravidanza)
Avlan(demonio dell’utero)
Ilbabas(demonio dell’appendicite)
Ilgradan(demonio della congiuntivite)
Ringos(demonio del tumore e della leucemia)
Usafar(demonio delle minacce d’aborto)
Non sopportano la Coroncina alla DivinaMisericordia
Almagas(demonio dell’ulcera varicosa)
Andrapos(demonio dell’intestino)
Endior(demonio dell’eczema)
Tartanass(demonio dell’omeopatia)
Uval(demonio del tunnel carpale)
Non sopportano la Consacrazione alla Madonna
Adram(demonio dell’ernia cervicale)
Ittrot(demonio degli acufeni:fischi dell’orecchio)
Ugradan(demonio della piliposi nasale)
Non sopportano la Coroncina a Dio Padre
Auras(demonio della paralisi)
Utralil(demonio delle liti giudiziarie)
Non sopportano i Vespri
Cumar(demonio della tachicardia e dell?infarto)
Elchior(demonio della tonsillite)
Ilcor(demonio dell’utero retroverso)
Olmar(demonio delle tube)
Ratafaglans(demonio degli enzimi del cuore)
Rugatth(demonio delle natiche)
Non sopportano la Preghiera di liberazione a Gesù
Elcur(demonio della psoriasi)
Renus(demonio dei reumatismi)
Ulcar(demonio del melanoma)
Ulfas(demonio delle ovaie legate)
Non sopportano:Augusta regina
Ouar(demonio della bulimia nervosa,che spinge sempre a mangiare)
Ripatal(demonio dei calcoli alla vescica)
Virtul(demonio della sordità)
Non sopportano la Coroncina a S.Antonio
Ruath(demonio dei muscoli al collo e delle spalle)
Tinos(demonio del fuoco di S.Antonio)
….
Ababaas(demonio dell’iposoia)non sopporta il Rosario e Liberami dal male
Abradol(demonio delle ferite e delle piaghe che non riescono a guarire)non sopporta la Preghiera a San Lazzaro
Abragal(demonio dell’incertezza)non sopporta la preghiera a S.Stefano
Adratn(demonio che fa dimenticare le cose) non sopporta la preghiera a Santa Agnese
Agadar(demonio della rinite) non sopporta la preghiera a S.Mauro abate
Agrattalan(demonio dell’embolia)non sopporta la Coroncina al Prez.mo Sangue
Agril(demonio che spinge le ragzze su cattive strade)Preghiera a Santa Reparata
Aladin(demonio del mutismo) sono sopprta la Preghiera a san Biagio
Albaroth(demonio dello stomaco),non sopporta la Preghiera a S.Giuseppe,la Preghiera a san Michele e il santo Rosario.
Alfabros(demonio della stanchezza)non sopporta le preghiere allo Spirito Santo
Alfagattan(demonio che disturba le persone che sono state consacrate da altri a Santanae che vogliono liberarsi)non sopporta la preghiera san Lino e la preghiera a san Goffredo
Alfalanghon(demonio che spinge alla pedofilia)non sopportano la tredicina a S. Antonio e la preghiera Gesù Bambino
Allos(demonio della deformazione ossea)non sopporta la Consacrazione a Gesù Sacramentato
Almador(demonio dello sterno) Coroncina alla divina Provvidenza
Almadoss(demonio dell’incomprensione)non sopporta la Preghiera a Santa Clelia Barbieri
Alpador(demonio del naso)non sopporta la preghiera di liberazione alla SS Trinità
Altradar(demonio dell’ernia al disco)non sopporta l’invocazione al Divin Sangue
Alstragan(demonio della mancanza di calcio nelle unghie) Preghiera a Sant’Emidio
Altrall(demonio della svogliatezza)non sopporta la preghiera a san Rocco
Altrof(demonio che non fa lavare le persone)non sopporta la preghiera a Santa Maria Goretti
Altrull(demonio del gioco d’azzardo)non sopporta il Rosario Eucaristico
Alvador(demonio della lebbra)non sopporta il Rosario e la S.Comunione
Alvignan(demonio che fa cadere i denti)non sopporta la Preghiera a Santa Apollonia e la Preghiera a San Corrado
Amalgradan(demonio dell’anemia emolitica)non sopporta la Preghiera a sant’Efrem
Amatros(demonio che fa ridere) l’Ave Maria
Andral(demonio della cistite)non sopporta O Dio,Creatore e difensore
Anfratuus(demonio dell’encefalite)la Via Crucis
Angaldonh(demonio della vitiligine)non sopporta Preghiera al Beato Bartolo Longo,il Rosario e Liberami del male
Angradar(demonio che non fa trovare il lavoro)non sopporta la Consacrazione a Maria SS. e a San Giuseppe
Anime Dannate non sopportano l’Eterno Riposo recitato per cento volte
Araffattanh(demonio che impedisce agli uomini e alle donne la possibilità di avere rapporti sessuali,impedendone così il matrimonio) non sopporta la Grande promessa di san Giuseppe
Aspettol(demonio che genera diffidenza da parte degli altri verso la persona colpita)Augusta regina,Consacr. A Gesù misericordioso,A Gesù Misericordioso
Asquarot(demonio della mancanza di calcio)non sopporta la Consacrazione al S.Cuore
Astrafalgon(demonio dell’impazienza)non sopporta la Preghiera a a S.Leopoldo Mandic
Aultadan(demonio delle depressione)non sopporta il Magnificat e la preghiera alla Madonna della Ruota dei Monti
Aurafat(demonio che non fa mangiare)non sopporta la Preghiera contro ogni male
Aviol(demonio che genera diffidenza nella persona colpita agli altri) Il Rosario,S.Messa;Ave,Giuseppe
Banglolanh(demonio dell’asfissa cerebrale)non sopporta il Rosario e la Corona della Divina Tenerezza
Caudar(demonio della trombocitosi)ono sopporta la Preghiera alla Madonna liberatrice dai flagelli
Cimarastal(demonio che spinge al lesbismo)non sopporta la Corona delle 12 stelle e la Coroncina alla Medaglia Miracolosa
Drindillon(demonio delle emorroidi)non sopporta le Sette offerte del Prez.mo sangue
Ebreb(demonio del palato)non sopporta la preghiera alla lingua di S.Antonio
Edigastar(demonio che impedisce ai bambini di parlare)Preghiera a San Nicola di bari
Elfadar(demonio dell’infiammazione del nervo olfattivo)Preghiera ai santi Cirillo e Metodio
Elpalvastal(demonio delle piastrine alte o basse)Novena alla Madonna di Pompei
Eltraval(demonio dell’insoddisfazione)non sopporta la preghiera a S.Teresa del bambino Gesù
Elvigar(demonio della gengivite)non sopporta la preghiera a San Maurizio
Endroven(demonio della neurite ottica)no sopporta la preghiera alla SS.Trinità
Erak(demonio dell’emorragia nasale)non sopporta la Preghiera alla Madonna di fatima questa preghiera è valida anche per tutte le malattie
Falagan(demonio del raffreddore da fieno)non sopporta la Preghiera a S.Domenico Savio
Gabrissan(demonio del diabate dei bamabini che nascono con questa malattia)non sopporta la preghiera a S.Gabriele dell’Addolorata
Ghiball(demonio della dislessia)non sopporta il Rosario,La S.Messa quotidiana,la Preghiera a S.Veronica Giuliani
Giancar(demonio che fa venire una terribile paura della morte)non sopporta la preghiera a S.Martino,la Preghiera a S.Giorgio Martire e la preghiera a S.Carlo Borromeo
Giralldon(demonio della coliciste)non sopporta la Preghiera a S.Gaspare Bufalo
Giuda(demonio del non pentimento)Atto di Dolore
Giugiul(demonio della miopia)non sopporta la Preghiera all’Angelo Custode
Golstanh(demonio del tic in genere)non sopporta la preghiera per spezzare il maleficio e la Preghiera a S.Costantino
Gradalan(demonio della sterilità maschile e femminile) non sopporta la Consacrazione a San Giuseppe e la Consacrazione a Maria
Hilgorh(demonio che fa pensare che la persona colpita porti sfortuna e quindi tutti la evitano al solo vederla)Rosario,Preghiera alla Madonna del Piano,Preghiera a S.Melania
Hiltonh (demonio dell’odio delle madri contro i figli)non sopporta il Rosario,Preghiera di pentimento
Iaran(demonio che spinge le donne a commettere atti impuri da sole)non sopporta la Preghiera a San Claudio,la Preghiera a S.Patrizio Martire e la preghiera a S.Giulio Martire
Ibarattan(demonio dell’affanno fisico)non sopporta a la Preghiera a S.Romualdo
Ibib(demonio delle vene varicose)non sopporta la Consacrazione al sangue di Gesù
Idis(demonio della paresi al viso)non sopporta la novena a Papa Giovanni XXIII
Idradan(demonio della flebite)non sopporta la Coroncina al Cuore di Maria
Idragan(demonio delle bruciature che stentano a guarire)non sopporta la Preghiera a S.Barbara
Idratan(demonio degli incidenti stadali)non sopporta la Preghiera a San Cristoforo
Iggiar(demonio che parla nella mente)sono sopporta il Rosario all’Addolorata
Ighor(demonio dell’odio dei figli contro le madri)Consacrazione ai Cuori di Gesù e di Maria,Preghiera a Don Giustino Russolillo
Igor(demonio che fa essere sempre lasciati o dal fidanzato o dalla fidanzata)non sopporta La Salve regina,LaCoroncina delle 12 stelle e la Supplica a Maria
Igradol(demonio che impedisce il fidanzamento agli uomini)non sopporta la Preghiera a S.Andrea Avellino,Preghiera a S.Eligio,Preghiera a S.Evaristo,Preghiera a S.Roberto Bellarmino
Ildrodan(demonio dell’ozio)non sopporta la Coroncina di riparazione al Santo Nome di gesù
Ilfagan(demonio che provoca continue trasfusioni di sangue)Preghiera a Santina Campana
Ilgon(demonio della voce rauca)non sopporta la Preghiera a S.Antonio abate
Ilson(demonio che fa traviare i figli e disperare le madri)non sopporta la Preghiera a S.Agostino e la Preghiera a S.Monica
Ilvar(demonio della Tubercolosi)non sopporta la Preghiera alla regina del Prez.mo sangue. La Coroncina al Prez.mo Sangue e le Litanie al Prez.mo Sangue
Imadass(demonio che spinge il marito o la moglie improvvisamente e senza motivo a lasciare la famiglia)non sopporta la Preghiera a S.Caterina d’Alessandria,e la Preghiera al Servo di Dio don Francesco Mendez
Imar(demonio del tallone)ono sopporta la Preghiera a S.Giuseppe e la Preghiera per spezzare ogni maleficio ed il Rosario
Imastarott(demonio della Disperazione)non sopporta la Preghiera a S.Francesco Saverio
Imastolangorlsh(demonio che turba il ciclo mestruale)non sopporta la Consacrazione alla Divina Volontà
Incar(demonio del linfoma)non sopporta la Consacrazione a Gesù Sacramentato
Indon(demonio dell’Epilessia)non sopporta la preghiera al Prez.mo sangue e la Preghiera a S.Gemma Galgani
Indrogan(demonio dell’ematoma improvviso)non sopporta Preghiera alla Madonna dell’Arco,Preghiera alla Madonna di Montevergine,Preghiera alla Madonna di Pompei
Infus(demonio dell’asma bronchiale)non sopporta la Preghiera al Volto Santo
Ipadarotan(demonio che fa accavallare i nervi)non sopporta la Novena alla Madonna della Medaglia Miracolosa)
Istaball(demonio delle malattie sconosciute)Preghiera ai Santi Cosma e damiano
Istratt(demonio del padiglione auricolare e delle sue infezioni)non sopporta la Novena delle Anime del Purgatorio e la preghiera a tutti i santi,e la Preghiera alla Madonna dei Miracoli.
Istringong(demonio della coagulazione del sangue)non sopporta la Preghiera a San gennaro
Istrol(demonio dell’enfisema polmonare)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Lourdes
Janadar(demonio degli occhi delle persne malefiche)non sopporta la preghiera a S.Epidio
Lamafagar(demonio che fa avere paura dell’acqua:mare,fiume lago)non sopporta la Novena dello Spirito santo
Liagranfan(demonio delle pesoneche hanno subìto traumi perche non si sono sentiti amati da piccoli)non sopporta la Preghiera a S.Cecilia e la preghiera a S.Rosalia
Madagascal(demonio della cornea)non sopporta la Preghiera a S.Lucia e il Rosario a S.Rita
Madras(demonio che impedisce ai coniugi di unirsi)Non sopporta la Rinnovazione delle promesse matrimoniali.
Magadalh(demonio della dissenteria)non sopporta la Preghiera alla Madonna Bruna
Magradan(demonio dell’anemia mediterranea o talassemia minor)non sopporta la Preghiera a S.Cirillo d’Alessandria
Maldrindon(demonio della balbuzie)non sopporta la Preghuera alla Lingua di S.Antonio
Malgar(demonio della Cefalea)non sopporta la Preghiera Liberami del male e la Preghiera a San Giovanni Battista
Malgradass(demonio degli incubi)non sopporta la Preghiera a Santa Adele e la Preghiera a S.Silvestro
Mallagavan(demonio della sclerodermia)non sopporta il Rosario,la Coroncina alla Madonna di fatima e la Preghiera a S.Bernardetta
Malson(demonio dell’alluce valgus e delle dita a martello)non sopporta il Rosario,la Santa Messa quotidiana e la Preghiera a papa Giovanni XXIII
Mannadan(demonio del divorzio)non sopporta la Consacrazione alla Sacra Famiglia e la Coroncina alla Sacra Famiglia
Maravanghul(demonio della periartrite)non sopporta la Novena al sacro Cuore di Gesù
Maroth(demonio del cattivo alito)non sopporta la Supplica a Maria Mediatrice, la Preghiera a Maria Ausiliatrice, la Novena a Maria Ausiliatrice,la Preghiera a S.Alfredo e la Preghiera a S.alberto Magno
Marrob(demonio che fa subire furti alla vittima)non sopporta la Preghiera alla Madonna delle Rose e la Preghiera a S. Antonio per trovare le cose perdute
Marrotth(demonio della prostata)non sopporta la preghiera a S.Domenico e a S.Caterina e la Preghiera alla Madonna del Rosario
Massalandanh(demonio della menopausa precoce)non sopporta la Preghiera alla Madonna della Salute e la Novena a S.Anna e la Preghiera a S.Amalia
Massiragran(demonio dei muscoli)non sopporta la Coroncina al Cuore di Gesù, la Preghiera a S.Antonio di padova e la Novena all’Addolorata
Mastavagalh(demonio che non fa allontanare da casa e dal proprio ambiente)non sopporta il Rosario di gesù e Preghiera alle Piaghe di Gesù
Mastigafans(demonio della secrezione continua dagli occhi)non sopporta la Preghiera all’Incoronata di Foggia,a Preghiera a S.Amalia,Preghiera a S.Patrizio martire
Mastobb(demonio del pancreas)Novena a S.Agostino,la Novena a Sant’Alessandro Martire e la preghiera per la guarigione fisica
Mastrollhtt(demonio che fa uscire un cattivo odore sia dalla persona,sia dalla propria stanza)non sopporta il Rosario,la Preghiera a S.Giuda Taddeo per ottenere qualasisi grazia,e la Novena a San Giuda Taddeo
Mattadattar(demonio invocato con Messe Nere per impedire la liberazione delle persone malediciate)non sopporta le Pie Suppliche a S.Giuseppe
Mauradrattan(demonio della ghiandola dell’ipofisi)non sopporta Preghiera a San Vincenzo Ferreri,Preghiera alla Madonna del Buon Consiglio,preghiera alla Madonna del carmelo,Sacro Manto di San Giuseppe.
Mauron(demonio dell’Autismo)non sopporta il Rosario e le mani consacrate dei sacerdoti
Maurstangold(demonio dell’invecchiamento precoce)Rosario,la Novena a Maria Bambina e la Preghiera a Maria Bambina
Mautran(demonio delle lesioni al cervello)non sopportala Preghiera per la guarigione interiore
Miastagal(demonio dell’apparato genitale femminile;è invocato per sedurre le donne)non sopporta la Preghiera la preghiera a San Macario.
Miavallgastanh(demonio che fa perdere le difese immunitarie)non sopporta la Preghiera a San Marco Evangelista
Micaravabol(demonio dell’occhio pernice)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Medjgorie e la Consacrazione alla Madonna dello Scoglio
Michelabbasan(demonio dell’iperattività)non sopporta la Preghiera “Mamma Celeste”
Mierovalldon(demonio della discordia per motivi di eredità)non sopporta le Preghiere alle anime del Purgatorio e delle sante Messe in loro suffragio
Migaldarh(demonio dei dolori al cuore quando esso non ha alcuna malattia)non sopporta la Preghiera a S.Ignazio di Loyola
Migall(demonio della protusione discale)non soppporta il Rosario dell’Immacolata la Preghiera a S.Elena e la Preghiera ai sette Arcangeli
Milanstanh(demonio della trombosi) non sopporta la Preghiera a S.Gennaro e la Preghiera al Prez.mo Sangue di gesù
Milaban(demonio che non fa amare i figli dalla madri)non sopporta la Preghiera al Bambin Gesù di Praga
Mildoren(demonio che impedisce il fidanzamento alle donne)non sopporta la Preghiera a S.Anna e la Preghiera a S.Patrizia
Mildotohn(demonio della scoliosi)non sopporta la Visita a Maria SS,la Preghiera a Suor Faustina ed il Rosario
Milgadon(demonio che spinge all’aborto)non sopporta la preghiera a S.Erasmo,la Preghiera a S.Filomena e la Preghiera a S.Paride
Millas(demonio del freddo)Rosario,Rosarietto a Gesù bambino,Preghiera di Liberazione
Milldronh(demonio del diabete alimentare,che viene con l’età)Cinque minuti davanti a S.Antonio,Preghiera a S.Antonio per ottenere qualsiasi grazie,Atto d’amore a Gesù e Maria,Liberami dal male
Milgorh(demonio di tutte le malattie del fegato)Preghiera a S.Domenico di Guzman
Milsar(demonio che non fa trovare i clienti)Corona alla SS.Trinità o santo Trisagio
Miltonh(demonio dell’andropausa precoce)Consacrazione di gesù per mezzo di Maria e la Preghiera alla Madonna di Caravaggio
Miogran(demonio della miastemia)Le Preghiere al Prez.mo Sangue
Miravagastalh(demonio del lichen planus)non sopporta il Rosario e la preghiera alla Madonna di Czestochowa
Misstolatth(demonio che costringe all’isolamento facendo allontanare gli altri alla vittima)non sopporta le preghiere al Volto di Gesù della Sindone e la Coroncina e la Supplica alla madonna del Divino Amore
Mistador(demonio del cuoio capelluto)non sopporta la Coroncina alle lacrime della Madonna e la Preghiera alla Madonna delle Lacrime
Mistavvassal(demonio delle adenoidi)non sopporta la Preghiera ai sette dolori della di Maria
Nadaran(demonio degli atti impuri commessi da solo)non sopporta la Preghiera a S.Valentino e la Preghiera a S.Giuseppe e la Preghiera a S.Irene
Nadradal(demonio dei continui litigi)Preghiera a S.Clemente
Nafissan(demonio del labbro leporino)non sopporta la Novena a S.Patrizia e la Preghiera ai Beati Francesco e Giacinta Marto
Nanos(demonio che blocca la crescita e impedisce lo sviluppo)non sopporta la Corona angelica,la preghiera degli Angeli a Maria,la Consacrazione all’Angelo Custode
Natralan(demonio che spinge i giovani su cattive strade)Preghiera a S.Giovanni Bosco
Nastrarollh(demonio della desquamazione della pelle)non sopporta la Preghiera contro ogni male,il Rosario e la Visita a Gesù Sacramentato
Niagarh(demonio dell’otite)non sopporta la Preghiera a S.Alfonso de’ Liguori
Nialvagorh(demonio che ottura la gola ostacolando la respirazione)non soppota la Preghiera a S.Giuseppe,il Rosario e la Preghiera alla Madonna della Sciara
Niamas(demonio della mancanza di ferro)non sopporta la Preghiera a S.Donato e la Preghiera a S.Espedito
Niavagal(demonio dell’apparato genitale maschile;invocato per sedurre gli uomini)non sopèpporta le seguenti preghiere:Preghiera a S.Renato,Preghiera a S.Albina,Preghiera a S.Girolamo,Preghiera a S.Rodolfo
Nibbol(demonio della disfunzione ormonale)non sopporta la Preghiera alla Madonna di Briano,Preghiera a S.Genoveffa
Nidaral (demonio che impedisce la confessione)non sopporta la Preghiera a S.Ciro e la Preghiera a S.Sebastiano
Nistalok(demonio che spinge ad atti impuri nel sonno o nel dormiveglia)non sopporta la Preghiera all’Assunta,la Preghiera alla Madonna della Salette,Preghiera a Santa Maria Maddalena,Preghiera a S.Giuliano e la S.Messa
Nitalsall(demonio che ostacola il matrimonio)non sopporta il Rosario della S.famiglia
Nivattrasanh(demonio che impedisce ai coniugi sepratai di riunirsi)Rosario di San Giuseppe
Nostradamus(demonio che sta nei maghi e li illumina;disturba chi ha fatto pratiche magiche)non sopporta la Preghiera a S.Ciriaco,la Preghiera a S.Rosa da Viterbo,la Preghiera a S.Rosa da Lima
Ottodos(demonio delel cisti sugli occhi)non sopporta la Preghiera a S.Lucia
Palgon(demonio della solitudine)non sopporta la Preghiera a S.Benedetto e la Preghiera a Santa Scolastica
Pialgravan(demonio che non fa amare i genitori dai figli)non sopporta la Preghiera a Maria “Rosa Mistica” e la Preghiera a S.Maria Francesca delle Piaghe di Gesù
Piastragalh(demonio dei reumatismi del sangue)non sopporta la Supplica al Padre
Pietravassallh(demonio che non fa affittare gli appartamenti)non sopporta la Coroncina alle sante Piaghe di Gesù
Pinastanh(demonio della lesione dell’aorta)non sopporta i Vespri al Sangue di Gesù, la Novena alla Divina Misericordia e la Preghiera a Suor bertilla
Ratatandan(demonio della cecità)non sopporta la Preghiera a Dozulè
Ravagollh(demonio del deficit di citocromo)non sopporta la Preghiera contro il maleficio,la Consacrazione alla regina dell’Amore e la Preghiera a S.Fausto martire
Rivalghenh(demonio che fa diventare spastici) Rosario,S.Messa e S.Comunione,Corona delle Sante Piaghe di Gesù,Preghiera a S.Elisabetta d’Ungheria
Ruval(demonio dell’avambraccio)non sopporta O Dio Creatore e difensore
Samarccal(demonio che impedisce la gravidanza quando non ci sono cause mediche)non sopporta la Supplica a S.Anna e la Preghiera alla Madonna di Crosìa
Spiriti Muti e Sordi non sopportano le mani consacrate dei Sacerdoti(in genere allo stomaco ed alla schiena) e la S.Comunione
Spiritus Dominus(demonio della sclèrosi a placche)non sopporta la Sequenza allo Spirito Santo
Stalgon(demonio del colesterolo) Preghiere al Sangue di Gesù
Sudaberenosh(demonio della sudorazione,specie alle mani) L’inno alla SS.Trinità
Talpion(demonio delle febbri virali)non sopporta la Preghiera a S.Ester
Tariabolh(demonio dell’aritmia cardiaca)non sopporta i Vespri alla Madonna e la Preghiera alla Madonna di Guadalupe
Ucatral(demonio della pupilla del’occhio)non sopporta la Preghiera S.Luigi Gonzaga
Ugastafal(demonio che non fa perdonare)non sopporta la Preghiera a S.Agata e la Preghiera a S.Cecilia
Ugradan(demonio dell persone instabili)non sopporta la Preghiera contro il maleficio e la Preghiera a S.Tommaso d’Aquino
Uldaran(demonio dell’ansia)non sopporta la Preghiera a S.Chiara d’Assisi
Umar(demonio dell’aorta)Croce santa
Undraglan(demonio di calcoli ai reni)non sopporta O Dio creatore e difensore
Uradass(demonio che blocca la laurea)non sopporta la Preghuera a S.Giuseppe da Copertino e la Preghiera a S.Massimiliano Kolbe
Ural(demonio della mandibola)non sopporta S.Antonio giglio giocondo
Urath( dei centri nervosi)non sopporta la Preghiera riparatrice
Urudud(demonio del gonfiore delle parti del corpo)non sopporta la Preghiera al Beato Giacomo Varingez,la Preghiera a Luisa Piccarreta,il Rosario
Usafat(demonio che fa nascere i bamabini malati)non sopporta la preghiera a S.Gerardo
Ulstalvaraggin(demonio che porta tutte le irregolarità all’utero) non sopporta la Preghiera alla Madonna dei Lattani
Utradil(demonio della meningite)non sopporta l’Invocazione all’Angelo Custode,la Preghiera a S.Gabriele Arcangelo e la Preghiera a San Raffaele Arcangelo
Utratattas(demonio dell’incontinenza urinaria)non sopporta il Responsorio a S.Antonio e il Responsorio a S.Nicola di Bari
Utreg(demonio del sangue)non sopporta il pregare in ginocchio e le mani consacrate dei sacerdoti
Vabbrados(demonio del colera)non sopporta Liberami dal male
Valgaran(demonio della mascella)non sopporta la Preghiera al santo Curato d’Ars
Valiggionh(demonio che non fa trovare acquirente a chi vuole vendere appartamenti per attività commerciale)non sopporto la Novena all’Amore Misericordioso,la Preghiera Signore Nostro e Dio Nostro e la Preghiera a San Pasquale Baylon
Valssor(demonio che disturba le persone colpite dal malocchio)La Preghiera a S.Emilia
Valstrogandalh(demonio del diabete giovanile)non sopporta la Novena a Don Bosco e la Preghiera alla Vergine della Rivelazione
Valur(demonio del prurito nelle parti intime)non sopporta il Rosario e la S.Messa
Velttrosh(demonio della vescica9Preghiera a Cristo Re,Novena a S.Lucia,Novena alla Madonna di Lourdes
Viacastrol(demonio che spinge alla omosessualità)non sopporta L’orazione alla Piaga della spalla di Gesù e la Novena all’Immacolata
Villstton(demonio che non fa trvare acquirenti a chi vuole cedere un’attività commerciale)non sopporta la Novena a S.Rita,il Rosario e la Consacrazione a S.Giuseppe
Wastagal(demonio della stitichezza di cui non conosce la causa)non sopporta la Preghiera efficace,la Preghiera alla Madonna del Suffraggio e la Preghiera a S.Bruno
Zadaron(demonio demonio che disturba le persone che si sono consacrate a Satana che poi vogliono liberarsi)la Preghiera ai santi Gervasio e Profasio
Zapidon(demonio dell’infezioni cutanee)non sopporta la Preghiera al Beato Reginaldo
Zapiron(demonio delle cisti sul corpo)Preghiera alla Madonna Madre Eucarestia,la Preghiera a Gesù,Re del Cielo,la Preghiera a S.Giacinta Marescotti
Ziagar(demonio delle persone che sono perseguitate da voci che sentono dietro di sé)non sopporta la Preghiera alla Regina del Castello,la Preghiera a S.Elisabetta d’Ungheria,la Preghiera alla Madonna Annunziata
Zugadar(demonio dell’allergia ereditaria)non sopporta la preghiera a S.Giustino
Chi ha fatto messe nere deve recitare la Preghiera a S.Emilio
Il demonio della claustrofobia e della paura immotivata del buio non sopporta la Novena a San Francesco d’Assisi e la Novena a S.Rosa da Viterbo
Chi ha fatto Yoga e Reiki deve recitare la Preghiera per spezzare ogni maleficio e la Preghiera contro ogni male
Per proteggere i bambini durante la gestazione fare la Novena alle Divine Tenerezze
.Per ogni altro maleficio non menzionato,fare la Preghiera a Maria presentata al Tempio,recitata 5 volte consecutive e la Novena a Dio Padre
Chi ha fatto riti Macumba e Voodoo deve fare le Rinuncie battesimali,recitare l’Atto di rinuncia e la Preghiera per spezzare ogni maleficio
Per riti Voodoo vedi pag 631
Per riti Macumba vedi pag 645
Per riti di Magia Tribale o Sciamanica vedi pag 652
Per riti di Magia Egiziana vedi pag 639
Per riti di Magia Orientale fare le tre invocazioni a pag 397 e la Consacrazione ai tre Sacri Cuori p.719
Per riti di Magia Tribale Africana vedi p.724
Per riti di Magia Arabo-Asiatica vedi p.726
Per l’effetto rimbalzo vedi pag 430,per i malefici fatti per sedurre gli uomini vedi pag.431;per malefici fatti per sedurre le donne vedi pag.436
Per altri riti malefici particolari vedi le introduzioni alle preghiere a pag.218,238,372,373,384,429 e da pag.632 in poi.
Don Pasqualino Fusco,Villaggio Fanfani,3 81035 Roccamonfina (Caserta) tel 0823/921278
Tratto da:
http://www.verginedegliultimitempi.com/nomi_dei_demoni.htm


In questo modo si truffano le persone: qualunque cosa fai è perché un demone te lo ha detto. Non perché ho dei bisogni!
E poi cercano i guaritori!
Qui c’è tutto il repertorio della magia superstiziosa cattolica. Il repertorio dei maghi da televisione. Degli imbroglioni e truffatori che vendono amore, fortuna, salute e quant’altro.
Loro hanno bisogno di esporre il crocifisso.
Hanno bisogno di costringere con la violenza i bambini alla sottomissione e quando i bambini non si mettono in ginocchio davanti al crocifisso, allora fanno loro violenza con la complicità della Polizia di Stato che non garantendo i diritti civili alle persone, di fatto, si fanno complici di delitto.

30 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

venerdì 27 novembre 2009

Missionari cattolici veneti e la guerra contro l'Onu e la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo in Africa


Continua ancor oggi l’attività di terrorismo dei missionari cattolici, specie dei Veneti.
Creare sofferenza e proteggere chi crea sofferenza per perpetrare la sofferenza. Questo hanno fatto i preti cattolici del Veneto con i vescovi più tesi a costringere i bambini in ginocchio che non a rispettare le leggi e la Costituzione della Repubblica forti di complicità Istituzionali che lavoravano (e lavorano) per disarticolare la democrazia.
I preti cattolici sottoposti a decine di processi e indicati come coloro che misero in atto il genocidio Ruandese, oggi pretendono di poter continuare a praticare il genocidio.
Sono le pretese ideologiche che si coltivano nei seminari cattolici del Veneto. Pretese ideologiche che indicano le persone come merce di scarso valore; bambini da stuprare; donne da sottomettere; operai da ammazzare sui posti di lavoro ignorando le misure di sicurezza. Così dio può scegliere i suoi!
Questa ideologia, che nel corso dei secoli ha devastato l’Africa, e il Veneto, continua ad essere riprodotta nella feroce guerra che vede opposti l’ONU, con la sua Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo e la chiesa cattolica col suo delirio di sottomissione e distruzione degli esseri Umani in funzione della gloria del suo dio padrone.
Riporto l’articolo dal Corriere della Sera:




l'inchiesta
Missionari accusati dall’Onu «Stiamo aiutando i più deboli»
Per le Nazioni Unite sono finanziatori dei guerriglieri hutu, in Congo Padre Lanaro: «Sono indegni, questo popolo poverissimo è vittima
»





Finanziatori di guerriglieri, distrattori di fondi, complici di chi ha massacrato. Sembra il profilo di due pericolosi criminali quello tracciato dagli inve­stigatori dell’Onu in un rapporto anticipato dal Corriere della Sera. Si tratta di padre Piergiorgio La­naro e padre Franco Bordignon, missionari saveria­ni partiti anni fa dal Veneto alla volta del Congo per aiutare le popolazioni afflitte dallo storico conflitto fra hutu e tutsi. Secondo gli esperti nominati dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, padre La­naro, 75 anni, professore e teologo originario di Santorso (Vicenza), avrebbe invece collaborato con il presidente del Fronte Democratico per la Libera­zione del Ruanda (Fdlr) di etnia hutu, arrestato il 17 novembre e accusato di stupri, crimini di guerra e genocidio. Lo proverebbero alcune mail, dalle quali si evince il dirottamento di fondi raccolti in Europa e finiti all’Fdlr attraverso padre Bordignon di Cittadella, tesoriere in quella regione dei saveria­ni. Così, in sintesi, il rapporto Onu. Domanda: pos­sibile che due missionari possano essere gli amici dei banditi?

Cosa c’è dietro la durissima condanna delle Nazioni Unite? La risposta è in parte in un recente racconto di padre Lanaro che vive da cinque anni nel villaggio più martoriato del Congo e dell’Africa intera, Ka­songo, nella provincia di Kivu in mano ai «ribelli» hutu, dove evangelizza e insegna: «Quando sono ar­rivato in questo villaggio pensavo a loro come ad antichi carnefici che dopo aver insanguinato il loro paese erano fuggiti di fronte alle forze avversarie: crudeli e vigliacchi, divenuti predoni indesiderati in un territorio straniero. Incontrai invece gente normale, che conviveva pacificamente con gli abi­tanti del luogo, frequentava il mercato e partecipa­va alla vita quotidiana. Scopersi cose meravigliose, gente che nella loro vita errabonda aveva custodito e ritrovato la gioia della fede. Alcuni di loro aveva­no conservato l’innocenza battesimale... Approssi­mativamente si tratta di 200 mila persone abbando­nate a se stesse, disperse soprattutto nel Kivu e ignorate dagli organismi assistenziali. In compen­so è gente laboriosa, abituata alla fatica da molte generazioni di agricoltori...». Per il sacerdote, dun­que, non si tratta di un popolo di sanguinari guer­rieri. Tutt’altro. Per lui è in atto da 15 anni un travi­samento della realtà che vuole gli hutu cattivi e i tutzi buoni. «Ma noi non prendiamo parte nel con­flitto, noi aiutiamo solo i più deboli e i più sofferen­ti e loro lo sono», spiega padre Marcello Storgato, direttore del mensile Missionari saveriani.
Il mis­sionario vicentino progettava una via d’uscita al­l’emarginazione: «Penserei alla costituzione di pic­coli gruppi di adulti cui donare animali domestici da allevare e che s’impegnerebbero a provvedere al sostentamento degli scolari. Trecento euro ba­sterebbero per acquistare sei maiali. Una delle due filiate annuali potrebbe fornire i trecento dolla­ri con cui pagare le tasse di 15 bambini...». Storgato non ha dubbi: «Capisci? Questi sarebbero i fondi distratti... Non abbiamo soldi, abbiamo briciole. Siamo lì per aiutare, non per combattere». In una mail successiva padre Lanaro si dice pre­occupatissimo: «La grande tribolazione è giunta; sono tornati i giorni dell’incubo, della fuga, della morte incombente. Si è scatenata la violenza con­tro i deboli, i vinti. Mentre vi scrivo migliaia di mili­tari ruandesi stanno dispiegandosi nel Nord Kivu, alla caccia dei 'ribelli hutu', i vinti del 94, i supersti­ti del 96, gli irriducibili che rifiutano di tornare in un paese dove i loro diritti sono calpesta­ti, dove li attendono tribunali che han­no già pronunciato le condanne. Mercoledì ho avuto la notizia che 1500 soldati ruandesi (tutsi evi­dentemente) erano entrati in RDCongo. Sono venuti per cacciare i rifugiati, per di­sarmarli e rimpatriarli a forza; diciamo pure per eliminarli, fisicamente o moralmente. E sto pen­sando ai miei amici di ie­ri e di sempre, a Cirillo, Agostino, quel Giovanni 'd'amour' battezzato nel dicembre 2006...». E in una mail del 28 ottobre scorso bacchetta duramen­te l’organizzazione di New York: «Certo, la diplomazia uffi­ciale contempla con soddisfazio­ne questi avvenimenti, come lo fan­no i funzionari dell'Onu... Come tacere il comportamento indegno dell’Onu che, con spese enormi, assicura il rifornimento logisti­co delle truppe?...Non sono rare le denunce di vio­lenza sessuale contro agenti dell’Onu. Ovviamente è più facile eliminare il gruppo minoritario piutto­sto che convincere la parte vincente ad accettare un accordo. Del resto si tratta di 'genocidari', co­me recita lo stereotipo massmediatico da 15 anni a questa parte».
Padre Lanaro si era schierato apertamente con­tro l’Onu. Con lui padre Bordignon, 68 anni, in Con­go dal ’72, accusato di complicità nella distrazione degli stessi fondi, avendone lui la responsabilità. «Vi racconto mio zio - sorride Erika, la nipote che per questo parente missionario ha una venerazione -. Nella sua vita ha solo cercato di assistere chi non ha niente e subisce i soprusi della guerra. Mio zio è magrolino, è barbuto, è un uomo molto semplice e molto forte. Mi ha chiamato la scorsa settimana ed era preoccupatissimo. Sono stati invasi dai ruande­si e sono nel caos più totale: stupri, violenze, rapi­menti, assassini. Lui sta sicuramente con le stuprate, con i violentati, con i rapiti, con chi soffre».
Andrea Pasqualetto




27 novembre 2009
Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/politica/2009/27-novembre-2009/missionari-accusati-dall-onu-stiamo-aiutando-piu-deboli--1602070890907.shtml

Ricordo come il massacro del Ruanda ha visto la Caritas responsabile di genocidio. Fu la Caritas a fornire gli 8.000 macete con cui vennero massacrati 800.000 persone. Furono le suore a portare la benzina per bruciare chi si rifugiava in chiesa.
Ridicole sono le affermazioni della nipote di Bordignon, Erika, un insulto alla società civile. I missionari sono in Africa per stuprare bambini, creare miseria e disperazione. Oggi aiutano questi macellai come ieri ne aiutarono altri agendo in prima persona. Distrussero la cultura ed imposero il delirio del dio padrone dei cristiani davanti al quale chiunque doveva sottomettersi.
E’ l’insegnamento del Gesù di Nazareth: il criminale. I missionari lo applicano aiutando ogni criminale che viene perseguito per i suoi crimini. Il criminale che ha ucciso e massacrato, è il peccatore a cui il dio padrone dei missionari “va a fare visita”; mentre l’individuo torturato che chiede giustizia è il “fariseo arrogante” che pretende che il dio padrone paghi il dovuto. E’ l’ideologia di morte del cristianesimo in cui la ragazza violentata dai balordi del paese viene derisa, insultata, emarginata, perché pretende giustizia nei confronti del loro delinquere. E subito il prete si precipita sulla vittima, ne fa violenza, affinché perdoni i criminali e non chieda giustizia. E’ LA VERGOGNA DEL VENETO!

E’ l’ideologia di morte del Veneto. Quella che ha portato il vescovo di Verona Carraro all’impunità nella violenza sui minori e che ha garantito l’impunità delle violenze all’Istituto Provolo di Verona e in centinaia di altri reclusori gestiti dalla gestapo cattolica. Ideologia di morte che fa inveire Scola contro i diritti dell’uomo delle Nazioni Unite e della Corte Europea per i Diritti dell’Uomo.
I missionari cattolici sono dei terroristi che violentano ed uccidono e contro i quali la società civile, prima o poi, dovrà farne i conti. E dovrà farli, se vuole un futuro. Perché il prossimo continente a giungere sulla scena economica mondiale, sarà l’Africa. Ma non ci giungerà con l’odio sociale dei missionari cristiani. Semmai ci giungerà con la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Ci giungerà con i cinesi, non certo con i cristiani d’occidente.

27 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

lunedì 23 novembre 2009

Il padre nostro dei cristiani e l'attività psicologica che induce all'omicidio

I cristiani impongono la schiavitù ai bambini.
Il loro Gesù, imponeva ai cristiani di impedire ai loro figli di diventare cittadini consapevoli delle loro possibilità nelle società in cui vivevano.
Come i cristiani manipolano la consapevolezza dei bambini trasformandoli in individui supplici?

Lo racconta Gesù in Matteo.

Padrone nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome mentre il mio sia immondizia;
venga il tuo potere assoluto su di me;
Sia fatta la tua volontà, mentre sia violentata la mia volontà;
sia nella mia psiche che nella mia quotidianità;

Impediscimi di costruire il futuro e dammi tu il pane quotidiano;
sono solo un incapace e un incompetente pieno di debiti;
non farmeli pagare col tuo terrore;
Non indurmi a mandarti a “quel paese” e a cercare la libertà;
Ma liberami dal male che vorrebbe che io diventassi un cittadino responsabile!

Matteo 6, 9-13

Così viene manipolata la psiche dei ragazzi in modo da impedire loro di diventare cittadini consapevoli del mondo in cui vivono.
E’ in questo modo che si producono fatti di questo tipo:


Con la violenza i cristiani costringono le madri ad aderire a questo modello facendo diventare drammatica ogni situazione di conflittualità psicologica che le donne incontrano!


La madre omicida al magistrato«Ci volevamo tutti bene»
Interrogatorio in ospedale per Monica Cabrele. La donna di fronte al pm ammette la responsabilità per l'uccisione del figlio ma non sa spiegare la causa del gesto



PADOVA - «Ci volevamo tutti bene». Così ha esordito Monica Cabrele nell’interrogatorio di domenica sera davanti al pm euganeo Orietta Canova, alla quale ha ammesso le sue responsabilità sull’omicidio del figlio Alessandro di circa 3 anni. L’interrogatorio della donna, durato dalle 20 alle 21 e al quale ha preso parte, tra gli altri, un ufficiale dei carabinieri, è seguito a quello del marito Gianni Bellato, 40 anni, sentito nel pomeriggio dallo stesso magistrato in un ufficio della procura di Padova.
Il pm Canova si è poi spostata, in serata, all’ospedale di Padova, raggiungendo il reparto di psichiatria dove è piantonata Monica Cabrele, 35 anni, alla quale ha contestato l’accusa di omicidio volontario. L’indagata ha risposto alle domande del magistrato, intervallando momenti di pianto a silenzi. La donna, secondo quanto si è appreso, era lucida, conscia di quanto era accaduto e soprattutto delle sue responsabilità in merito alla vicenda. Nel colloquio ha tra l’altro fatto presente che amava moltissimo suo figlio Alessandro, ma non avrebbe saputo spiegare la causa scatenante che l’ha portata al raptus omicida.
Monica Cabrele ha ucciso il figlio di neppure tre anni a coltellate mentre la bambina messa al mondo tre mesi fa dormiva nella stanza accanto e il marito era uscito a comprare delle pizze. In un attimo ha distrutto una famiglia felice e da quel momento non ha detto una parola. Dopo 24 ore passate come in trance, tenuta sotto sedativi in un letto del reparto di Psichiatria dell’ ospedale di Padova e piantonata dai carabinieri, Monica Cabrele ha cominciato a farlo davanti al pm Canova.
L'accusa, come detto, è omicidio volontario del figlio. Sabato sera, al rientro a casa, ha trovato il figlio Alessandro morto, tra le braccia della madre, in un lago di sangue. Lei, con lo sguardo pietrificato, ha continuato a tenerlo stretto a sè con ostinazione: ci sono volute quattro ore per convincerla a farsi staccare dal grembo il corpicino. Da quel momento Monica non ha profferito una parola su quello che è accaduto in quella mezz’ora di assenza del marito. Un silenzio che gli inquirenti devono spezzare per capire cosa ha spinto la donna ad avventarsi contro il piccolo con un coltello da cucina, sferrando una decina di colpi: quanti esattamente, sarà l’autopsia a dirlo (è in programma oggi).
Probabilmente è stata una depressione post parto a far esplodere la tragedia, di cui Monica aveva mostrato alcuni segni dopo la nascita della piccola Erika. Lei e il marito Gianni Bellato, 40 anni, avevano accolto con gioia l’arrivo della secondogenita, come stanno a testimoniare i fiocchi rosa ancora appesi alla ringhiera della loro casa di Pieve di Curtarolo. Poi qualcosa deve essersi spezzato dentro di lei. «Negli ultimi tempi era strana, taciturna» ha raccontato il marito agli investigatori. Segni di una sofferenza, che forse è stata sottovalutata, ma che certo non poteva far presagire una tragedia così grande. Sposati da cinque anni, Monica e Gianni erano a detta di tutti una coppia felice. Così li descrivono i parenti, gli amici, i vicini di casa. Lui, titolare insieme al fratello di una piccola azienda di parquet, e lei, infermiera in una Casa di riposo di Carmignano di Brenta, condividevano gli amici, le feste patronali, la vita del paese.
Il piccolo Alessandro andava all’asilo e tutti lo ricordano come un bambino vispo e allegro: un vicino di casa lo ha visto ieri pomeriggio mentre giocava a pallone in giardino. Poche ore dopo il padre lo ha trovato in cucina straziato dalle coltellate sferrate dalla mamma, che dopo averlo ucciso lo ha avvolto in una coperta e si è distesa sul pavimento tenendolo stretto a sè con gli occhi sbarrati e lo sguardo fisso. In pochi minuti la villetta costruita in mezzo alla campagna si è riempita di investigatori, medici e infermieri. «Mia figlia è una brava mamma - dice disperato e incredulo Domenico, il padre di Monica - veniva sempre qui con i bambini,anche ieri è venuta. Non si capisce cosa sia successo». Anche lo zio di Monica non si dà pace: «Quello che è successo è orrendo. Chiediamo a tutti una preghiera per la nostra famiglia».
23 novembre 2009

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/notizie/cronaca/2009/23-novembre-2009/madre-omicida-magistrato-ci-volevamo-tutti-bene-1602047687803.shtml09/23-novembre-2009/madre-omicida-magistrato-ci-volevamo-tutti-bene-1602047687803.shtml

Oppure, con altrettanto disprezzo nelle relazioni con gli altri:




Conegliano. Due ragazzi accoltellatidurante un concerto con mille persone
Arrestato un diciannovenne veronese, in ospedale una ragazza di Padova che festeggiava i 20 anni e un sedicenne di Salzano

Si accoltellano le persone per renderle sofferenti come il crocifisso insegna loro fin dalla prima infanzia!


di Manuela Collodet
CONEGLIANO (23 novembre) - Due ragazzi feriti e un giovane arrestato. É il bilancio di una notte di follia alla Zion rock club di Conegliano. In questo capannone della zona industriale della cittadina trevigiana si erano dati appuntamento sabato sera oltre mille ragazzi, in arrivo da tutta la regione per assistere all’unica tappa nel Nordest dei Bloody Beetrotts, un duo di musica elettronica, formato da Bob Rifo e Tommy Tea, entrambi di Bassano.L’atmosfera, in attesa che "gli alfieri mascherati" salissero alla console, era già calda, un mix micidiale di elettronica e isteria. In pista centinaia di persone che saltavano, si spingevano, "pogavano", per dirla con il loro gergo. Ma all’improvviso una ragazza si è accasciata, per un attimo ha pensato di aver preso un pugno all’addome, ma quando si è guardata la mano ha visto sangue, tanto sangue, che le usciva dalla pancia. Un taglio netto e profondo in pieno addome. Da qui alla consapevolezza di quanto accaduto è stato un attimo. E attimi concitati sono seguiti: è stata accompagnata all’esterno, sono arrivati i soccorsi che per oltre mezz’ora hanno fatto di tutto per stabilizzare quella ragazza che sembrava in fin di vita.E.F., era arrivata da Padova con un gruppo di amici per festeggiare i suoi vent'anni. Il suo compleanno è finito ancor prima d’iniziare. Trasportata in ospedale a Conegliano è stata operata d’urgenza nella notte. Ora le sue condizioni sono stabili ma ne avrà per due mesi. Ma la notte è stata tragica anche per un sedicenne veneziano di Salzano pugnalato alla spalla, anche lui è stato accompagnato all’ospedale, per essere poi dimesso con una prognosi di 15 giorni.Allo Zion il dj mascherato è salito sul palco lo stesso. I ragazzi feriti non l’hanno sentito, ma lui, Bob Rifo, ha suonato per loro. È stato informato di quanto accaduto e, d’accordo con la proprietà e la polizia, ha deciso di fare una dj set breve. Dentro c’erano oltre mille ragazzi, il panico era da evitare. Intanto la polizia ascoltava i ragazzi: più d’uno ha riferito d’aver visto un giovane con i pantaloni chiari e la maglietta dei Bloody Beetroots avvicinarsi alla ventenne e colpirla, come averlo visto colpire il ragazzo.E ben presto il cerchio gli si è chiuso attorno: Giorgio Caneva, 19enne di Minerbe, nel Veronese, è stato arrestato dopo poche ore. Era ubriaco fradicio: alle 5,30 l’alcoltest era arrivato a 1,66. Ma nonostante l’alcol ha fatto di tutto per non essere individuato. È andato in auto e si è cambiato la maglia, mettendosene una bianca, e quando gli investigatori gli hanno chiesto conto del sangue sui pantaloni non ha battuto ciglio: «Mi sono ferito al mignolo», ha risposto. Di risposte invece non ne ha avute per quelle quaranta lattine di birra, quel coltello e quella spranga di ferro che la polizia gli ha trovato in auto.
Tratto da:
http://www.gazzettino.it/articolo.php?id=81431&sez=NORDEST
---
Si tratta sempre della preghiera cristiana che entra come un cancro nel cervello delle persone e condiziona il loro modo di vivere nel mondo.
Questa madre depressa, lo era perché era cattolica.
E’ il cattolicesimo che ha prodotto sia la sua depressione che il sistema nel quale ha veicolato la sua depressione. Questo ragazzo ubriaco che ha giocato col coltello, era ubriaco e ha giocato col coltello perché è il crocifisso che gli ha imposto quelle modalità comportamentali che lui ha soggettivato e riprodotto nella società civile.
In psicologia è noto il meccanismo dell’identificazione psichica. Quando imponi il modello del dio padrone ai ragazzi, non ti puoi aspettare che i ragazzi si identifichino necessariamente con lo schiavo; ma è molto probabile che si identifichino col dio padrone e agiscano per sottomettere chi, secondo loro, dovrebbe essere uno schiavo. Lo stesso vale per la madre che dopo il parto si sente vuota e incapace di rispondere psicologicamente al mondo. Lei sa che il figlio l’ha menomata, ma il cristianesimo gli ha imposto il delirio di onnipotenza e ammazzando il figlio trova l’unica soluzione che il cristianesimo gli ha offerto: riprendersi ciò che i figli gli hanno sottratto dal momento che, quanto sottratto, non può, secondo il cristianesimo, ricostruirlo. Non tutte le madri ammazzano i figli appena nati, ma il cristianesimo induce tutte le madri a farlo imponendo loro la madonna addolorata, ma loro, quasi sempre, scelgono di non rispondere.

23 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

martedì 17 novembre 2009

Questori, Prefetti e Polizia di Stato, come terroristi che impongono ai bambini l'ideologia secondo cui si può ammazzare chi è di un'altra religione.


Sempre più comuni terrorizzano e minacciano i cittadini con il crocifisso.
Si tratta di una atto di eversione dell’ordine Costituzionale. Una atto di terrorismo che vede complici i Questori e i Prefetti che agiscono in disprezzo e in odio della Costituzione permettendo a sindaci criminali di emettere ordinanze per destabilizzare la Costituzione e le leggi dello Stato.
Con la legge n. 881 del 15 ottobre 1977 lo Stato si è impegnato a non imporre nessuna religione. Ma i Prefetti e i Questori, proprio perché sono organizzati in disprezzo delle leggi dello Stato e spesso agiscono per destabilizzare la società civile, permettono a Sindaci criminali di imporre il crocifisso nelle scuole. Così, anziché imporre il rispetto dell’articolo 19 della Costituzione, nel tentativo di ricostruire lo stato fascista, di cui il regio decreto n. 965 del 30 aprile 1924 è parte integrante, Questori e Prefetti, in odio alla Costituzione e per difendere i loro personali interessi supportati da magistrati complici, impongono il “Catechismo Romano” e l’odio religioso che manifesta nel legittimare la strage di chi non adora il dio dei cristiani. Prefetti e Questori, legittimando il 328 (eccezioni al quinto comandamento) del Catechismo Romano, legittimano il genocidio delle persone che non sono cattoliche attraverso l’imposizione del crocifisso nelle aule scolastiche. Questori e Prefetti legittimano le stragi per odio religioso. Legittimandole spargono terrore fra i ragazzi al fine di impedire loro di diventare cittadini consapevoli.
Così, questi sindaci terroristi e criminali godono dell’impunità nella loro attività di aggressione alla Costituzione della Repubblica perché chi dovrebbe difenderne i principi e la loro applicazione preferisce mettersi in ginocchio davanti ad un dio assassino, di cui ne condivide i crimini, piuttosto che difendere le leggi dello Stato:

Se Massimo Bitonci, parlamentare leghista e sindaco di Cittadella (Padova), ha annunciato che controllerà «personalmente la situazione nel polo scolastico cittadellese, per accertarmi che nessun insegnante troppo ze­lante si azzardi a togliere il cro­cifisso », il suo collega di Monte­grotto Terme, Luca Claudio (La Destra), ha fatto scrivere sui pannelli luminosi del Comune «Noi non lo togliamo», sottinte­so, naturalmente, il crocifisso. Milena Cecchetto, leghista, ne esporrà uno bello grande nel­­l’atrio del municipio di Montec­chio (Vicenza). Ma l’azione più radicale arriva da Galzignano Terme, comune di 4500 abitan­ti sui colli Euganei, dove il sin­daco Riccardo Roman, scuola Udc, ha sfoderato l’arma finale: un’ordinanza con cui si dispo­ne, se mai non fosse già espo­sto, «l’immediata affissione del crocifisso in tutti gli edifici pub­blici presenti nel territorio di questo comune, quale espres­sione dei fondamentali valori ci­vili e culturali ( non religiosi, si badi bene, ndr) dello Stato ita­liano».

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2009/5-novembre-2009/sindaco-crocifisso-obbligatorio--1601960352646.shtml


La Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo è legge dello Stato e lo Stato si è impegnato ad attuarne le disposizioni della Corte.
Ma, da come dobbiamo constatare, quando si tratta di stuprare i cittadini, allora la Polizia di Stato, quelli che torturano i cittadini, si volgono dall’altra parte perché, in fondo, loro sono d’accordo nello stuprare i bambini e i cittadini.
Come la Polizia di Stato e i magistrati sono stati per anni complici del razzismo di Gentilini, così ora, pur di aiutare i sindaci a stuprare i bambini, sono pronti a supportarne le attività.
E’ una vergogna!
L’Italia ha ricorso contro la sentenza? Ma il fatto che l’Italia esalti il genocidio della chiesa cattolica come dottrina “tradizionale” da anteporre alla Costituzione della Repubblica considerandola: “..., quale espres­sione dei fondamentali valori ci­vili e culturali ( non religiosi, si badi bene, ndr) dello Stato ita­liano».” Costituisce in sé un atto di terrorismo.

E’ una cosa che indigna ogni cittadino che mette la Costituzione della Repubblica a fondamento del proprio pensiero e che qualifica magistrati e poliziotti come terroristi delinquenti. Domani, questi criminali, per chi costruiranno i campi di sterminio? Oppure, come nella passata memoria, chi caricheranno sui carri bestiame per inviare nei forni crematori (come già poliziotti e carabinieri fecero)?
Perché poliziotti, Questori, Prefetti, pensano che macellare le persone di una diversa religione possa in qualche modo appartenere allo Stato Italiano?
Secondo il delinquente criminale Riccardo Roman, macellare chi è di una religione diversa da quella cattolica appartiene alle tradizioni italiane: ma si può essere più criminali! E quel criminale lo impone a bambini indifesi!
Ne ho fatto una trasmissione sulla Televisione Pagana in Web che potete guardare a richiesta aprendo la funzione On-demande della televisione Pagana:

http://www.livestream.com/paganesimo

Nella cartella “Costituzione e diritti civili”.
La domanda è: fino a quando le persone dovranno essere torturate e vessate da una Polizia di Stato che anziché mettere la Costituzione della Repubblica a fondamento delle sue azioni mette il terrorismo del dio dei cristiani? Fino a quando si legittimerà la violenza nei confronti dei ragazzi per far piacere ad un criminale come Ratzinger o come Scola, che dovrebbero essere perseguiti per delitto? La Costituzione prevede che l’ideologia della chiesa cattolica sia circoscritta nell’ambito della fede e, invece, la si impone con l’azione di Istituzioni corrotte; più legate alla ricostruzione dello Stato nazista che non alla difesa della Democrazia.
La legge non ammette l’ignoranza; ma non è ammessa l’ignoranza e l’ignavia di Questori e Prefetti.
Lunga è la strada per avere una Polizia di Stato consapevole del dettato Costituzionale e degli obblighi che il dettato impone loro.

17 novembre 2009

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

domenica 15 novembre 2009

Il crocifisso, la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo e il Gesù criminale imposto ai ragazzi


Il manifesto offensivo di Alfonso Saetta, consigliere comunale di Venezia, che vuole imporre i campi di sterminio, tanto amati dal dio dei cristiani, alle norme della Costituzione e della Convenzione Europea per i diritti dell'uomo

---
La Corte Europea per i Diritti dell’Uomo ha sentenziato che l’imposizione del crocifisso da parte dello Stato in ambiente scolastico è una violazione dei diritti dell’uomo. Un atto di terrorismo nei confronti dei cittadini europei e quelli Italiani nel nostro caso.

Esporre il crocefisso è un atto criminale. E’ un atto che offende ogni cittadino dell’Unione Europea. E’ un atto criminale nei confronti dei bambini in quanto legittima lo stupro e la violenza sui minori ad opera di un padrone. Uno stupro che consiste nel sottrarre ai bambini i loro diritti Costituzionali per costringerli in ginocchio a pregare come degli ossessi.
Uno stupro e una violenza voluta e desiderata perché solo con la violenza sui minori, contro i fondamenti della Costituzione, è possibile imporre la credenza in un Gesù che si pensa il padrone delle persone in quanto figlio del dio padrone. Solo stuprando i bambini è possibile far credere che un povero dio pazzo ha creato il mondo: esistono forse argomentazioni sufficienti per sostenere tale tesi? No, non ne esistono. Ma con la violenza si può ottenere la credenza.

Ho fatto una pagina per far comprendere le contraddizioni fra chi ritiene che:

“non lasciar vivere la donna libera” Esodo 22, 17

“Chi fa sesso come vuole sia messo a morte” Esodo 22, 18

“Chi adora un dio diverso dal dio padrone degli ebrei e dei cristiani, sia messo a morte” Esodo 22, 19

Siano dei valori e i valori della Costituzione della Repubblica nati contro l’odio dei cristiani per la società civile.

I cristiani non hanno valori morali. Nessun valore può presentarsi nell’odio e nel terrore. La violenza sui bambini non sono valori della Costituzione, ma sono valori cristiani. Valori che giustificano l’omicidio e il genocidio a maggior gloria del loro dio padrone con cui i cristiani hanno giustificato il macello dell’umanità e che l’ordine del figlio del dio padrone, il Gesù delirante megalomane(che si crede la verità) di scannare chi non si mette in ginocchio davanti a lui, non rientra né nella Costituzione italiana, né nella Convenzione per i diritti dell’uomo. A tutt’oggi, per i cristiani, criminali come Padre Pio o Teresa di Calcutta, sono considerati santi; solo perché hanno aggredito la società civile per imporre la sottomissione al loro dio padrone.

http://www.stregoneriapagana.it/gesuverita.html

Così, mentre la Corte Europea per i Diritti dell’Uomo afferma che imporre il crocifisso è una violenza, una banda di criminali, farneticando, per riuscire ad avere dei voti, impone il crocifisso ai bambini.
Se ne sbatte delle leggi Berlusconi; se ne sbattono delle leggi i politici che esaltano la schiavitù e il disprezzo dell’uomo predicato da Gesù. Un disprezzo che ha fissato lo schiavismo, il razzismo fino alla costruzione dei campi di sterminio nazisti.
Gesù incita al razzismo: non c’era il razzismo prima che Gesù farneticasse contro i farisei. Capisco che il razzismo sia un principio fondamentale della Lega. Borghezio incontra l’approvazione dei parlamentari europei del PD per imporre il crocifisso. Tosi elimina la foto di Napolitano dal suo ufficio e mette la foto di Ratzinger e il crocifisso (è stato condannato per incitamento al razzismo). Per queste persone, dover applicare i principi Costituzionali, anziché l’odio razzista di Gesù, crea qualche problema sociale.

Il crocifisso esprime l’odio per le società civili e stupra i ragazzi impedendo loro di essere dei cittadini responsabili: Gesù afferma di essere la verità e nessuno gli sputa in faccia; afferma di essere il padrone delle persone e nessuno gli sputa in faccia; è il mandante di miliardi di persone assassinate e nessuno gli sputa in faccia.
Il crocifisso è un insulto alla società civile. E’ un insulto ai cittadini.
Nella Costituzione della Repubblica la chiesa cattolica è citata come un corpo sociale infestante, criminale, tanto da dover essere "separato dallo Stato" (articolo 7). La Costituzione riconosce il ruolo criminale che la chiesa cattolica ha avuto durante il fascismo.
Ne è un esempio il manifesto delirante di Alfonso Saetta che offende le Istituzioni incitando all’odio civile.
Vaneggiamenti criminali che offendono tutti coloro che hanno versato il loro sangue contro l’odio dei cristiani. Vaneggiamenti di chi tenta di legittimare un padrone al di sopra delle leggi e al di sopra della critica dei cittadini. Solo con il terrore e la violenza i cristiani possono imporre il loro dio assassino: ed è ciò che la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo ha dichiarato essere illegale nella società civile!.

15 novembre 2009

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

mercoledì 11 novembre 2009

La responsabilità del crocifisso nelle scuole alla base del suicidio di molti ragazzi.


Se si è suicidato, è perché frequentava la parrocchia.
Se si è suicidato è perché l’educazione che gli è stata imposta è quella del crocifisso ed ha vissuto le contraddizioni fra diritto Costituzionale e orrore della sottomissione imposta dal crocifisso.
Sono casi che si ripeteranno nel Veneto e che vanno associati ad altri comportamenti come la droga, la frequentazione esasperata delle discoteche, il bullismo, le aggressioni criminali (spacciate per bullismo), lo sviluppo del razzismo sia religioso che sociale, la nascita di fondamentalismi ideologici come la “polisia veneta”, ecc.
Sono comportamenti messi in atto da ragazzi che si “ripiegano su sé stessi” perché le condizioni educative hanno negato loro ogni possibilità di futuro.
Finché non si toglieranno i crocifissi e non si rientrerà nell’etica Costituzionale fornendo ai ragazzi degli strumenti per affrontare in maniera coerente il loro futuro, il suicidio di minori sarà una piaga cronica della società veneta. Tutte le farneticazioni sociologiche servono solo per allontanare la ricerca delle cause, consentire ai sociologi di continuare a prendere lo stipendio senza doversi scontrare con le cause dell’orrore e del terrore sociale.


Sedicenne si lancia contro un treno e muore
Tragedia a Cittadella, uno studente si uccide prima di andare a scuola.

E' il secondo caso in pochi giorni



PADOVA - Un 16enne residente nella frazione di Ca’ Onorai, è uscito di casa come ogni giorno per andare a scuola. È salito sulla sua bicicletta con lo zaino in spalla. Si è fermato all’incrocio con via Postumia quando mancavano pochi minuti alle otto. Ha appoggiato a terra bicicletta e zaino e si è nascosto dentro ad un cespuglio. «Lo abbiamo visto uscire di colpo e buttarsi sui binari», hanno spiegato i macchinisti agli agenti della Polfer.
I genitori sono stati informati del fatto dal parroco della frazione, avvisato dai poliziotti. Nelle prime ore dopo l’accaduto non è stato trovato un biglietto o qualcosa che spiegasse il gesto del 16enne, mamma e papà non si davano pace. Hanno detto agli agenti che non immaginavano potesse accadere qualcosa del genere. Pochi giorni fa, a Montebelluna, nel Trevigiano, una studentessa 22enne si era buttata sotto ad un treno all’aver appreso che la tesi di laurea le era stata rinviata perché il suo elaborato non andava bene.
Mauro Pigozzo

10 novembre 2009
Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/notizie/cronaca/2009/10-novembre-2009/studente-si-suicida-prima-andare-scuola-1601990137402.shtml

Anche in questo caso c’è una relazione esatta, direi quasi esasperata, dell’intromissione del prete cattolico nelle relazioni familiari. Un prete cattolico che, nel coinvolgimento, mette il marchio di legalità ideologica al suicidio deresponsabilizzando i genitori e il comune di Cittadella delle responsabilità etiche e morali per il danneggiamento inferto alla psiche dei ragazzi.
Più aumenterà la crisi economica; maggiori sarà lo stridere fra le esigenze che la società chiede ai ragazzi e la loro inadeguatezza educativa; e maggiore sarà il numero di chi decide di farla finita.
Una società che si rispetti dovrebbe fornire ai ragazzi le maggiori intelligenze e le maggiori esperienza al suo interno affinché i ragazzi siano il più attrezzati possibile per affrontare il loro futuro. Invece, grazie all’orrore imposto dal cristianesimo e all’ideologia dell’individuo creato da un dio pazzo e cretino, all’educazione dei ragazzi, sia nella primissima infanzia che nell’età adolescenziale, vengono forniti educatori al limite del cretinismo. Persone inadeguate, spesso giovani, spesso fornite dai vescovi per assicurare loro uno stipendio: tanto, per loro i ragazzi sono solo bestiame!
E come bestiame saranno costretti a vivere perché non conosceranno nessun altro modo con cui affrontare il loro futuro.
L’educazione imposta dal crocifisso è quanto di più aberrante e distruttivo esiste nella società per poter aggredire l’adolescenza dei ragazzi e trasformarli in bestiame.

http://www.stregoneriapagana.it/maomettosantanche.html

E qualche ragazzo, specialmente i più preziosi, quelli che hanno intelligenza e sensibilità per entrare in relazione col mondo, preferiscono suicidarsi piuttosto che vivere una vita da bestie sottomesse.

11 novembre 2009

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

sabato 7 novembre 2009

Il mio augurio a poliziotti e carabinieri per i loro atti omissivi in ossequio al dio padrone: Istituto Papa Giovanni XXIII di Sierra d'Aiello.


E’ da augurare ad ogni cattolico che ha ricattato i bambini costringendoli a mettersi in ginocchio davanti al crocifisso di finire nei lager cattolici.
Sono i lager che vengono tollerati da Questori e Prefetti complici. Sino tollerati da poliziotti che hanno altro da fare nel tentativo di costruire odio sociale ed esasperazione fra i cittadini.
Poliziotti che fingono di non vedere che mettere il crocifisso in un luogo pubblico significa legittimare violenze, omicidi, stupri e prevaricazioni contro i cittadini.
Questa inchiesta, probabilmente, avrà ulteriori sviluppi, ma c’è da chiedersi: possibile che i carabinieri e i poliziotti della zona fossero dei fannulloni al punto tale da non accorgersi che cosa stava succedendo?
Questi ammazzavano la gente senza che nessuno controllasse le strutture.
E’ una vergogna per le Istituzioni pubbliche, per carabinieri e poliziotti, più fedeli al crocifisso che hanno appeso alla parete che non alla Costituzione della Repubblica alla quale hanno prestato giuramento.
Il crocifisso ha insegnato loro che una persona che entra nei lagher, siano essi prigioni, ospizi, centri di recupero, orfanotrofi, istituti per minori e quant’altro, siano dei soggetti privi di diritti che si possono torturare, vessare o ammazzare. In quest’ottica trovano inutile e superfluo indagare su che cosa succede nei seminari cattolici o nei centri di recupero dei cattolici, o negli asili nido dei cattolici. Quasi che i cattolici avessero uno status al di fuori della legge e i ricoverati non fossero dei soggetti di diritto Costituzionale.
E questi sono fra i risultati delle azioni omissive delle Istituzioni come complicità nei confronti dell'ideologia del crocifisso:




Don Luberto fu arrestato con l'accusa di aver sottratto ingenti sommedi denaro dall'Istituto.

Percosse e maltrattamenti a centinaia di degenti
Sette anni di carcere ad un ex sacerdote

Decine di "scomparsi" nella clinica degli orrori
di ANNA MARIA DE LUCA


PAOLA - Sette anni di reclusione: è questa la condanna inflitta dal gup del Tribunale di Paola all'ex sacerdote don Alfredo Luberto, il responsabile dell'Istituto Papa Giovanni di Serra D'Aiello, passato alle cronache come "la clinica degli orrori". Il pm, Eugenio Facciolla, ne aveva chiesto la condanna a sei anni e mezzo. I reati: associazione per delinquere, appropriazione indebita, truffa, riciclaggio, furto e abbandono di minori o incapaci. In totale sono scomparsi decine di milioni di euro. Mentre i ricoverati nella clinica - di proprietà della curia arcivescovile di Cosenza - vivevano nell'indigenza e in certi periodi, persino con la scabbia, il prete che la gestiva viveva nel lusso. Per fare l'inventario dei beni ritrovati nell'appartamento di don Luberto, i finanzieri impiegarono dodici ore: disegni di De Chirico, ori e argenti, collezioni rare di mobili ed orologi, un leggìo scultura di Giacomo Manzù, e persino una sauna e una palestra in mansarda. Luberto, sospeso a divinis, non era certo da solo a gestire il grande business che ruotava attorno alla clinica Papa Giovanni XXIII, che era anche un grande bacino elettorale che contava fino a 900 pazienti residenti nell'istituto e fino a duemila dipendenti. Tanto che era nota come la Fiat di Serra d'Aiello. Il gup ha infatti condannato anche l'ex direttore sanitario della struttura, Mario Carpino, a 4 mesi. Stessa pena è stata inflitta a Aurora Morelli e Bernardino De Simone. Un quinto imputato, Renato Cocunato, è stato condannato ad un anno, mentre altri due hanno patteggiato la pena: Giorgio Bianchi (2 anni) e Michelangelo Leo (un anno e quattro mesi). Ma la parte più pesante della storia della clinica non è ancora entrata nelle aule di giustizia. Da settembre 2008 la Procura di Paola ha infatti aperto un'altra inchiesta per decine di pazienti scomparsi, un centinaio di casi di lesione aggravata e quindici presunti omicidi. Tra le persone di cui si sono misteriosamente perse le tracce, Domenico Pio, un ragazzo che aveva problemi di deambulazione. Sono anni che la sua famiglia chiede verità. Non ha neanche una tomba su cui piangerlo. "Dalla clinica di proprietà della Curia non abbiamo neanche mai ricevuto una telefonata - racconta il fratello - per comunicarci la scomparsa".

Sono tante le testimonianze di parenti di ricoverati che hanno raccontato di maltrattamenti subìti nella clinica. Come nel caso di una signora che finì nell'ospedale di Cosenza con fratture multiple. L'istituto era un posto dove venivano ricoverati per anni e anni invalidi, giovani, anziani, gente con problemi psichici, portati lì da tutta Italia. Al momento della chiusura, a marzo, contava 550 dipendenti. Tutti avanzano anni e anni di stipendi e molti ora sono alla ricerca di lavoro, in una terra che lavoro non dà. Un'altra tragedia nella tragedia.

(6 novembre 2009)

Tratto da:
http://www.repubblica.it/2009/11/sezioni/cronaca/clinica-cosenza/clinica-cosenza/clinica-cosenza.html?rss

E’ la vergogna nazionale. Un atto di terrorismo, come l’imposizione del crocifisso, aggredisce i cittadini Italiani con l’appoggio di istituzioni che non trovano nulla di male nell’istigazione all’apologia di strage, all’istigazione dello stupro di minori, all’esaltazione dei principi sociali della monarchia assoluta nei confronti di bambini fragili e indifesi sottoposti al terrore psicologico di adulti fanatici: poi, da vecchi, questi sono i semi che le Istituzioni hanno piantato.
Io auguro ad ogni poliziotto, ad ogni carabiniere, che per i propri interessi religiosi ha omesso indagini o la semplice attenzione nei confronti dei delitti fatti dai cattolici per la gloria del loro dio (e per l’umiliazione dei cittadini di qualunque età e di qualunque condizione) di finire la loro vita in quei lager affinché rimpiangano, per ogni secondo che rimane loro da vivere: il non aver pensato quello che avrebbero dovuto pensare quando era loro dovere pensarlo; il non aver detto ciò che avrebbero dovuto dire quando era loro dovere dirlo; il non aver fatto ciò che avrebbero dovuto fare quando era loro dovere farlo!

07 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

lunedì 2 novembre 2009

Ancora una volta il terrorista dalai lama appoggiato, nella sua attività eversiva, dalle Isituzioni italiane contro la Costituzione della Repubblica.


Il Dalai Lama, il terrorista finanziato dalla Cia per destabilizzare la Cina sarà ricevuto il 16-17 novembre a Bolzano dal presidente della provincia Durnwalder.
Con questo incontro, il Presidente della Provincia di Bolzano, che cosa vuole dire ai suoi cittadini?
Che forse esiste la reincarnazione e che i cittadini Bolzanesi si devono adeguare alla reincarnazione?
O deve dire che forse i cittadini bolzanesi devono mangiare la merda dei monaci tibetani per curarsi dalle malattie?
Oppure vuole dire ai cittadini bolzanesi che devono diventare schiavi dei preti e dei monaci contro la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo?

Ricordiamo come il Dalai Lama era il rappresentante di un regime feudale in assoluto contrasto con la Costituzione della Repubblica Italiana.
Ricordiamo come i cittadini Tibetani hanno acquistato gli stessi diritti, all’interno della Cina, di ogni altro cittadino cinese, proprio con la cacciata del terrorismo gestito dal Dalai lama.
Ricordiamo che solo grazie alla libertà religiosa garantita dalla Cina i monaci si sono organizzati ed armati nei monasteri per tentare l’insurrezione a Lahasa e SOLO per l’attività di insurrezione sono stati perseguiti: mai per la loro religione!
La visita del Dalai lama a Bolzano è un riconoscimento del terrorismo del Dalai Lama contro i Tibetani al quale si associa anche il Presidente della Provincia di Bolzano che ritiene lo schiavismo parte integrante della Costituzione Italiana.

Riporto il comunicato della Provincia di Bolzano:

Tenzin Gyatso, il 14.mo Dalai Lama, la guida spirituale dei tibetani, torna in Alto Adige: è atteso infatti a Bolzano il 16 e il 17 novembre prossimi per la sua terza visita.
Nel pomeriggio di lunedì 16 novembre il Dalai Lama atterra all'aeroporto di Bolzano, dove viene accolto dal presidente della Provincia Luis Durnwalder. Nella giornata non sono previsti altri incontri.
Il programma vero e proprìo è fissato per martedì 17: alle 8.30 il Dalai Lama avrà un colloquio con il presidente Durnwalder nel suo ufficio a Palazzo Widmann, a seguire incontrerà l'intera Giunta provinciale. Successivamente sarà a disposizione dei giornalisti, sempre in Provincia, prima di partecipare ad una manifestazione nella sede dell'Eurac in viale Druso.
Nel primo pomeriggio di martedì 17 il Dalai Lama lascerà l'Alto Adige per fare tappa a Trento.
Tratto da:
http://www.google.it/search?sourceid=navclient&hl=it&ie=UTF-8&rlz=1T4HPEA_itIT307IT268&q=dalai+lama+trento+16+novembre

La guerra ideologica mossa alla Cina e al “regime comunista” spesso rende le persone cieche che finiscono per esaltare le peggiori forme di nazismo alle quali condannano l’intero popolo italiano.
Che gli USA siano condannati ad appoggiare il Dalai Lama, dopo aver finanziato, attraverso la Cia i suoi tentativi insurrezionali, è un dato di fatto, ma che dei soggetti usino le Istituzioni per prendere per i fondelli i cittadini esaltando la schiavitù, la reincarnazione e, riconoscendo, di fatto, che il Dalai lama è una reincarnazione di un individuo precedente (del quale, dunque, ne dovrebbe scontare i delitti di strage commessi) è un insulto alla Costituzione della Repubblica e ai cittadini italiani.
La libertà religiosa è ben difesa in Cina, cosa che non è in Italia.
Mentre in Cina sono garantiti luoghi di culto per ogni religione, in Italia si privano i cittadini dei luoghi del proprio culto in omaggio alla violenza di Ratzinger e della sua banda. Proprio per appoggiare i deliri dei cattolici che impongono ai bambini la credenza dell’inferno e del paradiso, anziché ribadire i diritti Costituzionali dei cittadini, le Istituzioni procedono ad insultare ulteriormente i cittadini avallando reincarnazione, discendenza divina e schiavismo sociale.
E’ vergognoso!

02 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it