LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

lunedì 2 novembre 2009

Ancora una volta il terrorista dalai lama appoggiato, nella sua attività eversiva, dalle Isituzioni italiane contro la Costituzione della Repubblica.


Il Dalai Lama, il terrorista finanziato dalla Cia per destabilizzare la Cina sarà ricevuto il 16-17 novembre a Bolzano dal presidente della provincia Durnwalder.
Con questo incontro, il Presidente della Provincia di Bolzano, che cosa vuole dire ai suoi cittadini?
Che forse esiste la reincarnazione e che i cittadini Bolzanesi si devono adeguare alla reincarnazione?
O deve dire che forse i cittadini bolzanesi devono mangiare la merda dei monaci tibetani per curarsi dalle malattie?
Oppure vuole dire ai cittadini bolzanesi che devono diventare schiavi dei preti e dei monaci contro la Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo?

Ricordiamo come il Dalai Lama era il rappresentante di un regime feudale in assoluto contrasto con la Costituzione della Repubblica Italiana.
Ricordiamo come i cittadini Tibetani hanno acquistato gli stessi diritti, all’interno della Cina, di ogni altro cittadino cinese, proprio con la cacciata del terrorismo gestito dal Dalai lama.
Ricordiamo che solo grazie alla libertà religiosa garantita dalla Cina i monaci si sono organizzati ed armati nei monasteri per tentare l’insurrezione a Lahasa e SOLO per l’attività di insurrezione sono stati perseguiti: mai per la loro religione!
La visita del Dalai lama a Bolzano è un riconoscimento del terrorismo del Dalai Lama contro i Tibetani al quale si associa anche il Presidente della Provincia di Bolzano che ritiene lo schiavismo parte integrante della Costituzione Italiana.

Riporto il comunicato della Provincia di Bolzano:

Tenzin Gyatso, il 14.mo Dalai Lama, la guida spirituale dei tibetani, torna in Alto Adige: è atteso infatti a Bolzano il 16 e il 17 novembre prossimi per la sua terza visita.
Nel pomeriggio di lunedì 16 novembre il Dalai Lama atterra all'aeroporto di Bolzano, dove viene accolto dal presidente della Provincia Luis Durnwalder. Nella giornata non sono previsti altri incontri.
Il programma vero e proprìo è fissato per martedì 17: alle 8.30 il Dalai Lama avrà un colloquio con il presidente Durnwalder nel suo ufficio a Palazzo Widmann, a seguire incontrerà l'intera Giunta provinciale. Successivamente sarà a disposizione dei giornalisti, sempre in Provincia, prima di partecipare ad una manifestazione nella sede dell'Eurac in viale Druso.
Nel primo pomeriggio di martedì 17 il Dalai Lama lascerà l'Alto Adige per fare tappa a Trento.
Tratto da:
http://www.google.it/search?sourceid=navclient&hl=it&ie=UTF-8&rlz=1T4HPEA_itIT307IT268&q=dalai+lama+trento+16+novembre

La guerra ideologica mossa alla Cina e al “regime comunista” spesso rende le persone cieche che finiscono per esaltare le peggiori forme di nazismo alle quali condannano l’intero popolo italiano.
Che gli USA siano condannati ad appoggiare il Dalai Lama, dopo aver finanziato, attraverso la Cia i suoi tentativi insurrezionali, è un dato di fatto, ma che dei soggetti usino le Istituzioni per prendere per i fondelli i cittadini esaltando la schiavitù, la reincarnazione e, riconoscendo, di fatto, che il Dalai lama è una reincarnazione di un individuo precedente (del quale, dunque, ne dovrebbe scontare i delitti di strage commessi) è un insulto alla Costituzione della Repubblica e ai cittadini italiani.
La libertà religiosa è ben difesa in Cina, cosa che non è in Italia.
Mentre in Cina sono garantiti luoghi di culto per ogni religione, in Italia si privano i cittadini dei luoghi del proprio culto in omaggio alla violenza di Ratzinger e della sua banda. Proprio per appoggiare i deliri dei cattolici che impongono ai bambini la credenza dell’inferno e del paradiso, anziché ribadire i diritti Costituzionali dei cittadini, le Istituzioni procedono ad insultare ulteriormente i cittadini avallando reincarnazione, discendenza divina e schiavismo sociale.
E’ vergognoso!

02 novembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

3 commenti:

  1. sei una merda di un ignorante

    RispondiElimina
  2. E' importante conoscere come i buddisti e i cristiani giustificano la loro ideologia. Per questo motivo ho approvato questo "commento". Violentare la società civile, attentare alla libertà religiosa, come il Dalai lama sta facendo contro la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, contro la popolazione del Tibet, è l'unico sistema religioso con cui i cristiani e buddisti impongono la loro ideologia religiosa e socialmente feudale.
    Questo post, in internet, equivale all'attività pratica con la quale vengono ammazzati e terrorizzati chiunque difenda i principi fondamentali della Costituzione della Repubblica e la Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea.
    Claudio Simeoni
    Meccanico
    Apprendista Stregone
    Guardiano dell'Anticristo

    RispondiElimina
  3. Correzione: Il passaggio "Questo post, in internet," va inteso: "Questo commento, in internat,..."
    Claudio Simeoni
    Meccanico
    Apprendista Stregone
    Guardiano dell'Anticristo

    RispondiElimina