LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

giovedì 24 dicembre 2009

Sacerdote cattolico celebra il natale accoltellando la famiglia che lo ospitava.


Mi sembra una cosa normale fra cattolici anche se raramente un prete viene coinvolto.
Perché viveva con la coppia?
Tropi preti estorcono i loro “fedeli”. Ho l’impressione che ci siano parecchie cosa da chiarire.
Soldi o sesso?
Con i cattolici difficilmente ci sono alternative nei moventi.
Riporto la notizia giunta da poco.


La procura ha emesso un decreto di fermo per don Giorgio PaniniL'uomo viveva insieme all'anziana coppia, che ha aggredito nella notte
Modena, sacerdote accusato di omicidioAvrebbe ucciso un uomo e ferito sua moglie
Ferito anche il figlio dei coniugi, che abita al piano di sopra e che stava cercandodi difendere il padre. Non si conoscono i motivi del delitto



MODENA - Omicidio volontario. Per questa accusa la procura di Modena ha emesso un decreto di fermo per don Giorgio Panini. Il sacerdote, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, avrebbe accoltellato a morte Sergio Manfredini, 67 anni, e ferito la moglie di questo, la sessantenne Paola Bergamini, ora ricoverata in prognosi riservata. Il motivo dell'aggressione, avvenuta a Vignola, non è ancora chiaro. Il dato certo è che il prete viveva da molto tempo in casa con Sergio Manfredini e la consorte. E, secondo le informazioni raccolte, era una convivenza tranquilla. Fondamentale per gli accertamenti è stato il figlio della coppia, Davide, di 42 anni, anche lui ferito da don panini. Il sacerdote, che è anche lui in ospedale per le ferite riportate, è piantonato dai carabinieri. Secondo una prima ricostruzione, e per motivi sui quali gli inquirenti stanno cercando di fare luce, don Panini poco prima delle 4 della scorsa notte si sarebbe accanito con un coltello contro Manfredini, uccidendolo nella sala dell'appartamento. Il sacerdote si sarebbe poi scagliato contro la moglie dell'uomo, Paola Bergamini, ferendola gravemente alla gola, e anche contro il figlio di 42 anni della coppia, Davide, arrivato dal suo appartamento al piano superiore, forse risvegliato dai rumori. Il sacerdote sarebbe stato a sua volta colpito con un oggetto da uno dei due familiari di Manfredini, che cercavano di difenderlo.
(24 dicembre 2009)


Tratto da:
http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/cronaca/omicidio-modena/omicidio-modena/omicidio-modena.html

Mi sembra che i cattolici stiano celebrando in maniera assolutamente coerente la festa del possesso del bambino.
Anche questo omicidio merita parecchi chiarimenti. Un prete che conviveva con una coppia con un figlio di 42 anni!
Aspetteremo le prossime notizie, ma ci stupiamo che queste notizie non siano più frequenti.

24 dicembre 2009
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento