LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

lunedì 4 ottobre 2010

La Notte Nera di Asiago, spettacolo La Falena e la Luna, i principi della Religione Pagana

La Notte Nera di Asiago e il significato de "La Falena e la Luna": luglio 2010

Durante la notte nera di Asiago nel luglio 2010 è stato organizzato nella piazza di Asiago uno spettacolo ad uso dei turisti.
Lo spettacolo aveva lo scopo di attrarre i turisti presenti sull’altopiano.
Lo spettacolo si intitolava “La Falena e la Luna”. Uno spettacolo di danza acrobatica in cui la danzatrice era sospesa ad un pallone aerostato.

Il titolo La falena e la luna o la farfalla e la luna, era aderente alla rappresentazione che aveva una chiave di lettura prettamente Pagana Politeista.
I principi espressi nella rappresentazione sono principi religiosi propri della Religione Pagana.
La falena è l’animale che vola verso la luce, verso il fuoco fino a bruciarsi. Questa rappresentazione simbolica è propria della Religione Pagana che al centro delle sue ritualità ha sempre il fuoco sia come rappresentazione della vita che come rappresentazione della conoscenza e della coscienza. Una coscienza e una conoscenza che, a differenza dell’ideologia religiosa del cristianesimo che la vuole creata dal suo dio, è costruita, cercata e sedimentata nell’individuo nel corso di tutta la sua esistenza.

La Luna, nella Religione Pagana ha un grande impatto simbolico nella formazione dell’idea religiosa Pagana ed è un soggetto al quale la Religione Pagana attribuisce coscienza, consapevolezza e intelligenza. A differenza dei cristiani che colgono l’intelligenza solo nel loro dio e in loro stessi che si considerano creati ad immagine e somiglianza del loro dio e, dunque, il loro dio è a loro immagine. Per i cristiani la manifestazione del’intelligenza appartiene ai “tempi dell’uomo” mentre, per la Religione Pagana l’intelligenza appartiene agli infiniti tempi in cui la vita si esprime.
Per gli Esseri Umani la Luna è sviluppo e trasformazione, ed è verso lo sviluppo e la trasformazione che gli Esseri Umani tendono: tendono verso la luna!

Dal punto di vista della Religione Pagana lo spettacolo è il cammino della vita di ogni individuo che tenta di raggiungere la conoscenza e la consapevolezza trasformandosi giorno dopo giorno. Conoscenza e consapevolezza sono mete ideali e idealizzate, ma nella realtà non esistono. Esiste un cammino in cui gli Esseri Umani accumulano conoscenza e consapevolezza o, se fuggono dalla luna, sottomissione e distruzione come nel cristianesimo. E’ il cammino che porta l’Essere Umano ad accumulare ed egli stesso è la somma della conoscenza e della consapevolezza che ha accumulato durante la sua vita e che rivela nelle sue azioni e nelle scelte che fa ogni giorno. L’Essere Umano è Luna che va verso la Luna.
L’Essere Umano va verso la morte del corpo fisico. Una morte che l’Essere Umano affronta con l’accumulo delle azioni appassionate che ha messo in atto nel corso della sua vita. Una morte che è meta per una vita appassionata, il volo di una grande falena.

Per questo motivo, tutta l’emozione espressa può essere percepita solo dalle persone religiose Pagane Politeiste, altrimenti resta solo un gioco di luci fine a sé stesso e non è permesso di cogliere il magico che si esprime.





Per vedere il filmato da cui sono tratte queste foto, clicca qui:







04 ottobre 2010

Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento