LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 1 febbraio 2011

L'Italia e il Ministro degli Esteri Frattini: un governo in bilico fra puttanismo e integralismo fanatico cristiano.


Il ministro degli esteri italiano Frattini, ancora una volta appare più un agente del Vaticano che non un ministro della Repubblica Italiana.
Va in Europa a perorare la causa del terrorismo internazionale dei cristiani e della chiesa cattolica in particolare.
Egli vuole proteggere l’attività di devastazione religiosa dei cristiani nel mondo affermando che chi reagisce alla loro violenza li sta, in realtà, perseguitando.
Questo personaggio, nel tentativo di far accettare all’Europa l’ideologia nazista, di cui il cristianesimo è generatore e fruitore, vuole indurre l’Europa ad una guerra di religione per imporre il cristianesimo e legittimare lo stupro di minori ad opera della chiesa cattolica.
Perché, alla fin fine, al di là delle giustificazioni che il soggetto Frattini può dare, si tratta di garantire l’impunità della chiesa cattolica nello stuprare bambini: cosa che sia Di Noto che Fisichella hanno fatto in una puntata televisiva di Annozero.
Ci sono persecuzioni religiose messe in atto dai cristiani contro i cittadini nei vari paesi. Non da ultima la guerra in Iraq messa in atto dai fondamentalisti cristiani Bush, Blair e Berlusconi al fine di macellare i musulmani e aprire l’Iraq al missionarismo fondamentalista cristiano.
L’Europa deve riaffermare, innanzi tutto, i principi etici e morali della Costituzione Europea. Non si può prestarsi a diventare il braccio armato dei cristiani con cui spargere il terrorismo fondamentalista cristiano in giro per il mondo: Venezia insegna e Paolo Sarpi indica la via.
Non si tratta solo di mancanza di autorevolezza del governo italiano, ma del tentativo di un governo italiano corrotto dal puttanismo di imporre l’ideologia di morte e distruzione in antitesi ai principi della Costituzione europea.
L’aggressione che la chiesa cattolica sta orchestrando contro la Cina al fine di destabilizzarla è molto pericolosa per le relazioni fra i paesi dell’Europa e il più grande complesso economico in espansione sul pianeta.
Anziché affiancare persone immorali e vili come Fischella che si nutrono di odio sociale e di violenza ai bambini, il ministro degli esteri italiano Frattini farebbe meglio ad impegnarsi come ministro degli esteri in quelle relazioni bilaterali con i paesi del mediterraneo che ha ignorati in tutti gli anni che ha occupato il ministero degli Esteri: un vero fannullone che ha portato l’Italia al ridicolo!
Che poi l’Europa derida il fanatismo cristiano dell’Italia e del ministro Frattini, è nelle cose; nella Costituzione Europea che ancora l’Italia vuole ignorare.
Riporto l’articolo.



Ue, schiaffo all'Italia sulla difesa dei cristiani
Niente menzione esplicita nel documento sulle persecuzioni religiose. E Frattini lo fa ritirare. Il ministro italiano "Questo laicismo esasperato è dannoso per la credibilità"
di ANDREA BONANNI


BRUXELLES - L'Italia non è riuscita a far menzionare esplicitamente le comunità cristiane tra le vittime delle persecuzioni nel comunicato dell'Unione europea che critica le violenze inter religiose in Medio Oriente. E alla fine il ministro degli esteri Franco Frattini, che si era particolarmente battuto per questo obiettivo, ha chiesto e ottenuto che il comunicato venisse ritirato. E' l'ennesimo schiaffo che il governo Berlusconi riceve dalla responsabile della politica estera della Ue, la britannica Catherine Ashton, subito dopo il rifiuto di intervenire sul Brasile per favorire l'estradizione di Battisti: una vicenda che Bruxelles ritiene confinata ai rapporti bilaterali tra Roma e Brasilia."Oggi è stata scritta una pagina non bella dal Consiglio Ue", ha dichiarato Frattini al termine della riunione dei ministri degli esteri della Ue. "L'Europa ha dimostrato ancora una volta che questo laicismo esasperato è certamente dannoso per la sua stessa credibilità". Parole che ricalcano quelle pronunciate ieri da Rino Fisichella, ministro vaticano "per la promozione della nuova evangelizzazione", secondo cui "Ormai si è convinti, con lady Ashton, che il nome 'cristianò non possa entrare in una risoluzione. Del resto 'nomen, omen': sempre di cenere si tratta", ha dichiarato l'alto prelato con un gioco di parole tra il nome Ashton e la parola "ash", che in inglese significa "cenere".La vicenda parte dalla mobilitazione del governo italiano dopo l'attentato suicida contro i cristiani copti di Alessandria d'Egitto e altri episodi di violenze inter religiose che hanno colpito le comunità cristiane in Medio Oriente e in particolar modo in Iraq. Frattini si era battuto per avere una dura posizione di condanna da parte dell'Unione europea. Ma nella bozza di comunicato, messa a punto dal servizio diplomatico che fa capo alla Ashton, si parlava in modo generico di violenze contro "le comunità religiose", senza citare in modo specifico quelle cristiane.Il ministro degli esteri italiano si era impegnato per far cambiare il testo, e domenica sera era venuto anticipatamente a Bruxelles per un incontro con i quindici ministri degli esteri che fanno capo al Partito Popolare europeo, di ispirazione democristiana. "Una larga maggioranza di paesi, sia per dimensioni sia per numero, aveva condiviso la mia proposta di emendamento, che era quella di menzionare gli attentati terroristici contro le comunità cristiane ed anche quelli contro la comunità sciita di Kerbala", ha riferito Frattini. Ma, poiché la Ashton non aveva modificato la propria proposta, l'emendamento italiano avrebbe potuto essere approvato solo all'unanimità. Al momento del voto, invece, almeno quattro paesi si sono detti contrari a modifiche:Spagna, Portogallo, ma anche Lussemburgo e Irlanda, che hanno governi conservatori. A questo punto, in assenza di una esplicita citazione dei cristiani, Frattini ha ritenuto di chiedere il ritiro del documento di condanna delle violenze inter religiose, cosa che la Ashton ha accettato.
(01 febbraio 2011)

Tratto da:
http://www.repubblica.it/esteri/2011/02/01/news/ue_schiaffo_italialia_cristiani-11906571/?ref=HREC1-8


L’unione Europea è l’unione dei cittadini europei: non è al servizio di uno stato extracomunitario a monarchia assoluta che non ha rispetto delle norme della Comunità Europea come il Vaticano.
E’ vergognoso che uno stato assolutista detti delle norme alla Costituzione Europea: è un vero e proprio atto di guerra di cui Frattini dovrebbe occuparsi per costringere il Vaticano ad interrompere le ostilità contro i cittadini europei e italiani in particolare.
Questo è il suo dovere. Un dovere che ha disatteso per coltivare complicità che possono essere interpretate più come delle relazioni mafiose che non come opportunità Istituzionale.


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

01 febbraio 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it