LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 22 marzo 2011

Crocifisso, bibbia e vangelo; il miscuglio ideologico della follia che porta a sparare all'impazzata


La bibbia e il crocifisso sono i fondamenti della pazzia che unita al delirio di onnipotenza porta a comportamenti deliranti.
Lo sa bene la Grande Camera che al fine di costruire devastazione sociale ha consentito allo Stato italiano di imporre il crocifisso ai ragazzi per far di loro degli emarginati.
Così questo poliziotto, per soddisfare il suo delirio, si è messo a sparare all’impazzata.
Vangelo bibbia e crocifisso sono una miscela terribile quando si innestano nella testa di un poliziotto addestrato a praticare il proprio delirio di onnipotenza come “pubblico ufficiale”.
Questa la raccontiamo oggi:

Poliziotto spara 21 colpi davanti a un market a Arzachena.

Arrestato
L'uomo, 47 anni, si è presentato nel parcheggio di un supermercato Ld di Arzachena e ha iniziato a sparare in aria con la pistola di ordinanza. Ha strappato di mano poi un notebook a un ragazzo e lo ha crivellato di colpi. Fermato dai carabinieri, aveva con sé tre armi e una bibbia
22 marzo2011

OLBIA. E' un poliziotto di Arzachena l'uomo arrestato nel pomeriggio dai carabinieri con l'accusa di aver sparato in aria una ventina di colpi di pistola nel piazzale di un supermercato alla periferia di Arzachena. Si tratta di Marcello Carta, 47 anni, di Arzachena, fino al 2005 in servizo al Commissariato di Polizia di Porto Cervo, poi trasferito nel cagliaritano e nel nuorese.L'uomo, intorno alle 14, è arrivato nel parcheggio e senza apparente motivo ha iniziato a sparare in aria con la pistola di ordinanza. Ha strappato di mano poi un notebook ad un ragazzo e lo ha crivellato di colpi con un'altra pistola, un revolver.Sul posto sono subito intervenuti i carabinieri di Arzachena e del reparto territoriale di Olbia, coordinato dal tenente colonnello Giovanni Spirito e dal capitano Alessandro Dominici, che hanno iniziato una gigantesca caccia all'uomo.Numerosi posti di blocco dei carabinieri hanno circondato il paese della Costa Smeralda, ma senza esito. Il poliziotto è stato infatti trovato dai carabinieri nascosto nella vegetazione accanto al supermercato, e aveva con se, oltre all'arma di ordinanza, altre due pistole, un crocifisso, un vangelo e una bibbia. Sul piazzale i carabinieri hanno raccolto complessivamente 21 bossoli. Sembra che l'uomo, nel momento di mancata lucidità, soffrisse da tempo di stress

Tratto da:
http://lanuovasardegna.gelocal.it/sardegna/2011/03/22/news/poliziotto-spara-21-colpi-davanti-a-un-market-a-arzachena-arrestato-3747406

Soffriva di cosa?
Soffriva di delirio come imposto dalla bibbia e da un povero pazzo appeso ad una croce che farneticava di essere il padrone degli uomini in quanto figlio del dio padrone e che quella generazione lo avrebbe veduto arrivare con grande potenza sulle nubi.
Soffriva di delirio proprio di chi è stato troppo in ginocchio davanti ad un crocifisso e si trova nell’impotenza di non poter ammazzare chiunque gli passi davanti.
Domani altri ragazzi, costretti in ginocchio davanti al crocifisso, manifesteranno le loro angosce.


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

22 marzo 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento