LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

mercoledì 15 giugno 2011

La dittatura di Ratzinger e la sua pretesa di ammazzare gli oppositori religiosi: Da Elia l'esempio per macellare il farsi DIO degli Esseri Umani



Ancora una volta Ratzinger, per imporre il suo dio assassino e violentare la società civile, ingiuria ogni respiro di libertà degli Esseri Umani e la Costituzione della Repubblica. Ancora una volta per imporre il suo dio padrone e il suo criminale Gesù, quello che ordina di scannare chi non si mette in ginocchio, ingiuria la democrazia. Lui, Ratzinger, capo di una feroce dittatura a monarchia assoluta, aggredisce le democrazie imponendo un dio padrone alle tensioni di libertà degli Esseri Umani. Ratzinger chiama idolatria la Democrazia e pretende di stuprare il diritto di uguaglianza dei cittadini imponendo loro un dio padrone onnipotente al di fuori e al di là della legge. Nella nostra Costituzione i cittadini sono uguali a dio davanti alla legge: il dio padrone dei cristiani non è al di fuori della legge e con i principi della legge e della Costituzione si giudicano le sue azioni. Un criminale che pretende di macellare gli Esseri Umani col diluvio universale, di esaltare la razza padrone, di giustificare le stragi e il genocidio (vedi Sodoma e Gomorra) e di non essere punito per tali delitti: come Silvio Berlusconi che pretende di non essere processato.
Un Ratzinger che sputa, da dittatore di una monarchia assoluta qual è, sull’articolo 3 della Costituzione della Repubblica Italiana impedendo ai bambini di riconoscere la sostanza ideologica dell’articolo 3 della Costituzione e, con complici delle Istituzioni della Repubblica Italiana, portare a termine quegli atti di terrorismo che, sparando nella testa dei bambini, ne stupra l’articolo 3 facendolo diventare: siete tutti uguali in ginocchio davanti a me che sono il vostro padrone in nome del dio padrone. Ideologia non dissimile da quella rivendicata dall’Avvocato Ghedini davanti alla Corte Costituzionale con cui pretendeva di legittimare il suo padrone al di fuori dell’articolo 3 della Costituzione.
Il dio padrone dei cristiani è un assassino che bestemmia contro gli Esseri Umani. Li riduce in miseria al fine di costruire la gloria di Ratzinger come padrone degli Esseri Umani e, con lui, Hitler, Stalin, Pinochiet, Mussolini, Silvio Berlusconi e tutti i dittatori o apprendisti tali che si sono presentati sulla scena della storia sempre col crocifisso in mano e con la pretesa di essere i padroni degli uomini.
La pretesa di Ratzinger di giustificare il genocidio dei sacerdoti di Baal, non è altro che la reiterazione dei fondamenti dell’ideologia nazista che vedono nella chiesa cattolica e nei protestanti cristiani la sua fonte ideologica.
I martiri di Baal urlano giustizia e chiedono la condanna dell’odio religioso del dio dei cristiani e di Ratzinger. Quell’odio religioso che la chiesa cattolica reitera e le società civili, con le loro Costituzioni, condannato.
Riporto la notizia:


15-06-11
PAPA: SE DIO SCOMPARE UOMO TENTATO DA SCHIAVITU' DEGLI IDOLI

(ASCA) - Citta' del Vaticano, 15 giu - La ''seduzione dell'idolatria'' e' la ''continua tentazione del credente'', quando si illude di poter ''servire a due padroni'' e di ''facilitare i cammini impervi della fede nell'Onnipotente riponendo la propria fiducia anche in un dio impotente fatto dagli uomini''. Lo ha detto papa Benedetto XVI nella catechesi dell'udienza generale di oggi, interamente dedicata alla figura del profeta Elia e al suo confronto con i seguaci di Baal. ''Pur pretendendo si seguire il Signore, Dio invisibile e misterioso - ha spiegato papa Ratzinger - il popolo cercava sicurezza anche in un dio comprensibile e prevedibile, da cui pensava di poter ottenere fecondita' e prosperita' in cambio di sacrifici''.

''L'adorazione dell'idolo - ha sottolineato il pontefice - invece di aprire il cuore umano all'alterita', chiude la persona nel cerchio esclusivo e disperante della ricerca di se''' perche' ''dove scompare Dio l'uomo cade nella schiavitu' dell'idolatria, come nel nostro tempo hanno mostrato i regimi totalitari con la loro schiavitu', e come mostrano le diverse forme di nichilismo, che rendono l'uomo dipendente dagli idoli, lo schiavizzano''.

Tratto da:
http://www.asca.it/news-PAPA__SE_DIO_SCOMPARE_UOMO_TENTATO_DA_SCHIAVITU__DEGLI_IDOLI-1026402-ORA-.html


Baal non era un padrone: Baal è il principio maschile della vita che si dispiega nel presente per costruire un domani migliore. Gli ebrei dovevano distruggere il presente sociale per impedire il benessere nelle società civili. Tale distruzione viene reiterata dall’odio di Gesù per le società civili. Quel rinunciare alle ricchezze per entrare nel regno del dio padrone suo padre, non è una condanna per le ricchezze del ricco, ma la condanna di Gesù per il benessere sociale che porta gli uomini a costruire il loro futuro e, in quell’azione, a non aver paura delle minacce di Gesù sull’imminente fine del mondo. Il benessere sociale apre il futuro all’uomo, mentre la miseria gli costruisce uno stato psichico di fallimento personale che proietta sulla società. Un fallimento in cui il criminale Gesù può vendere, come un qualsiasi truffatore, il suo prodotto di vita eterna senza che nessuno abbia la forza sociale per svelarne la truffa.
E’ il cristianesimo che costruisce la schiavitù come oggi noi la conosciamo. E’ Gesù che disprezza gli uomini e li costringe alla schiavitù. Gesù, questo bestemmiatore ingiurioso che pretende di essere il padrone degli uomini in quanto figlio del dio padrone, è colui che eleva la schiavitù a volontà del suo dio padrone e condanna il desiderio di libertà degli uomini perché lui, Gesù, è un fallito nella vita.
Le parole di Ratzinger sono quelle di un fallito. Ogni giorno che passa le persone sono sempre più stanche di essere pecore del gregge di cui egli afferma di esserne il padrone come immagine del padrone Gesù. Sempre più pecore rivendicano il diritto di essere CITTADINI.
Baal non costringe persone in ginocchio a pregare; Baal è il principio maschile della vita che si dispiega nel cuore degli Esseri Umani portandoli a diventare coraggiosi nell’affrontare le contraddizioni della loro vita. E’ il dio dei cristiani che ordina di macellare i bambini a sua maggior gloria. Baal si prendeva cura dei bambini nati morti accompagnandoli in un viaggio che i loro genitori vedevano negato. Baal sussurra nel cuore degli Esseri Umani il respiro di libertà dall’odio del dio dei cristiani che li macella affinché siano pecore pronte per il macello:

“A quella vista tutto il popolo si prostrò per terra, esclamando: “E’ il signore il vero dio! E’ il signore il vero dio!” Allora Elia ordinò loro. “Prendete i profeti di Baal: non ne scampi nemmeno uno!” Ed essi li presero. Poi egli li fece scendere presso il torrente Cison, dove li sgozzò.” I re 18, 39-40

"Intanto conducete qui i miei nemici, quelli che non volevano che io regnassi sopra di loro, e sgozzateli in mia presenza " ». L’ordine di Gesù nel Vangelo di Luca

Il dio dei cristiani e il bestemmiatore Gesù hanno paura di Baal perché Baal, come principio maschile della vita, spinge gli uomini al coraggi con cui modificare il loro presente e, con questo, li porta a costruire il loro corpo luminoso: li trasforma in Dèi al momento della morte del corpo fisico. Il dio degli ebrei e dei cristiani è terrorizzato dall’azione di Baal e degli altri Dèi che alimentano il cammino glorioso nella vita degli Esseri Umani. Il dio dei cristiani deve trasformare le persone in pecore affinché, nutrendolo con la sottomissione, non colgano dall’albero della vita e non vivano in eterno:


“Il signore iddio disse: “Ecco, l’uomo è diventato come uno di noi, avendo la conoscenza del bene e del male: che non stenda ora la sua mano e non colga dall’albero della vita, per mangiarne e vivere in eterno”.” Genesi 3, 22

I delitto contro l’umanità non cadono MAI in prescrizione.
Ratzinger, reiterando i delitti del suo dio padrone, andrebbe processato per delitti contro l’umanità. Ratzinger è un dittatore in un regime a monarchia assoluta e pretende che il suo potere di dittatore derivi dal suo dio padrone (come Elia) e, pertanto, si pensa in diritto di macellare gli Esseri Umani per costringerli in ginocchio davanti al suo padrone: E’ VERGOGNOSO!
E’ vergognoso che questa ideologia venga imposta ai bambini per impedire loro di diventare cittadini consapevoli.


Entra nel circuito del pensiero religioso, sociale, economico ed etico della Religione Pagana!

15 giugno 2011
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784
e-mail claudiosimeoni@libero.it

Nessun commento:

Posta un commento