LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 20 novembre 2012

Gli animalisti aizzati dai cristiani per costruire odio sociale contro la Costituzione

La forma del terrore nell'immaginario cristiano

Le persone che si definiscono “animaliste” sono persone molto sensibili ai richiami del mondo. Come persone molto “sensibili” sono facilmente suggestionabili ed emotivamente aizzabili qualora si usino le leve giuste per manipolare le loro emozioni.

Lo sanno bene i cristiani che usano persone emotivamente sensibili aizzandoli per le loro guerre di religione.
La paura di “satanisti” che sacrificano gatti o animali, fa sempre presa sugli animalisti e gli animalisti sono pronti ad alimentare il proprio immaginario fatto di delinquenti che attentano alla loro passione. Poi riproducono quell’immaginario dando legittimazione, mediante il passa-parola, alla propria paura.

Inconsciamente gli animalisti diventano agenti di disarticolazione del dettato Costituzionale in funzione di una sorta di legittimazione dell’odio religioso della chiesa cattolica.

Nei boschi vengono trovati resti animali?
E dove pensate che finiscano i resti del pasto della volpe?
E dove pensate che vadano a divertirsi i teppistelli cresciuti negli oratori e nelle parrocchie se non nei cimiteri a scrivere 666 e poi a divertirsi per “vedere che effetto che fa”?

Le date che riporta questo messaggio sono date volte a criminalizzare chi non è cattolico. E’ un segno di odio religioso cattolico volto a cercare di creare ostilità nelle persone inventandosi accuse criminalizzanti.
Certamente i cattolici macellano i gatti, incarnazione del loro demonio!
Certamente i cattolici macellano i cani!
Addetti al massacro di cani e gatti,  cacciatori armati di fucile, in Italia, sono tutti battezzati cristiani!
I cattolici macellano gli animali e poi inventano situazioni per criminalizzare chi è di una diversa religione.
Se la prendono con i musulmani che per la loro religione devono macellare la carne in un certo modo o con qualche immigrato dell’Africa Occidentale che taglia la testa ad un gallo (come se i nostri contadini non avessero mai tirato il collo ad una gallina o ad un coniglio).

Sono le parrocchie e gli oratori che sguinzagliano giovani, spesso aderenti ad organizzazioni scoutistiche, per aggredire animali, criminalizzare, commerciare e garantirsi un’opinione pubblica favorevole mediante la criminalizzazione e la diffamazione di chi ha una diversa religione.
Si evoca un immaginario medioevale per fini di destabilizzazione istituzionale.

Sarebbe bene che Introvigne, che ha sparato le sue puttanate, dimostrasse, con nome e cognome, le sue farneticazioni da satanista mancato (vedi il rapporto con Zocatelli).

Si continua ad insultare Marco Dimitri dopo che è stato incarcerato e accusato da cristiani criminali:; loro, i cristiani, sì che sacrificano animali e violentano bambini in nome del crocifisso.
E si cita Efrem del Gatto, morto nel 1996 (vado a spanne), sedici anni or sono, come se fosse un individuo attuale.
Ha fatto una figura di merda da Bruno Vespa il defunto “don” Benzi mentre farneticava di decine di bambini sacrificati a satana mentre la Polizia di Stato scuoteva, sbigottita per tanta stupidità, la testa.

 Gatto Trocchi parlava di cinquecentomila satanisti, ma era solo un effetto della sua malattia mentale che l’ha portata al suicidio.
E, parole come queste:

Quindi HANNO SEMPRE FRETTA, PERCHE’ LA DATA FATIDICA è VICINA.
Una buona riprova, quando fanno richieste di animali, è dirgli che gli può essere
affidato DOPO certe date, da questo si capisce molto.
Se sono satanisti o chi per loro, continueranno a cercare in giro e lasceranno
perdere chi gli pone rimandi nel tempo e difficoltà.
Se sono persone tranquille aspetteranno un po'.
IN GENERE:
per la LUNA PIENA prediligono animali chiari, meglio bianchi;
per la LUNA NERA (assenza di Luna) animali scuri, neri!!!!!
Ma se non trovano gli va bene tutto!!!!!
“ADATTI” anche Bianchi/neri e rossi.
Meglio CUCCIOLI!!!
Controllare sempre questi particolari VI PREGO e rimandate l’affido dopo i giorni
fatidici, è molto indicativo quello che risponderanno. Soprattutto fate attenti
controlli pre affido… NON CONSEGNARE L’ANIMALE DIRETTAMENTE AL
RICHIEDENTE!!!!!!


Erano nella bocca di Maurizio Antonello dell’Aris del Veneto. Un altro malato mentale che si è suicidato per disperazione. Per lui c’erano delle scuole di satanisti in cui si insegnava a piantare un coltello nelle parti vitali delle persone. Io, che ho conosciuto Maurizio Antonello, ne ho riconosciuto la malattia mentale, ma i preti cattolici hanno sfruttato la sua malattia mentale per diffondere odio religioso spingendolo, di fatto, al suicidio.

Ora, questo tipo di messaggi, girano sotto traccia in internet nella speranza di alimentare l’apprensione di qualche animalista cresciuto nelle parrocchie e nutrito della paura cristiana per poterlo usare. Serve sempre qualcuno, fragile ed illuso, per calunniare, diffamare, ingiuriare, chi nella società non si mette in ginocchio davanti al loro dio padrone.

Gli animalisti sono persone fragili. Il loro legame li avvolge e perdono di vista la relazione che hanno col mondo in cui vivono finendo per rinchiudersi in un mondo virtuale fatto di ombre oscure e di cavalieri erranti. Poi, il loro virtuale si cala come un’ascia sulla società e pretende che questa affoghi nelle loro allucinazioni mentre i cattolici li deridono.

Riporto la prima parte di questa porcata che gira per l’web e ripresa, essenzialmente, dai manuali medioevali dell’inquisizione:

questo gira su internet nei messaggi privati tra gli animalisti..
Aurora Paoli
MI ARRIVA QUESTO:
ATTENZIONE SOLO PER VOLONTARI
NON PUBBLICARE SU FB O INTERNET
IMPORTANTISSIMO – PRENDERE NOTA
I GATTI IN ADOZIONE E LE SETTE SATANICHE
PER CHI SI OCCUPA DI ADOZIONI GATTI
SEGNATE QUESTE DATE SUL VOSTRO COMPUTER
1 o 2 GIORNI PRIMA DI QUESTE DATE SE VI CHIEDONO GATTI DITE
CHE LI POTETE CONSEGNARE SOLO DOPO 10 GIORNI!!!!!!!!
LEGGETE TUTTO PER FAVORE E’ DI ESTREMA IMPORTANZA PER LA
VITA DEGLI ANIMALI
Il fenomeno è in espansione!!!!!!!!! Nei boschi vengono trovati resti di animali
sacrificati bruciati!!!
31 ottobre: è il Capodanno di Satana, notte di Sabba e di inizio del nuovo anno.
In questa occasione si svolgono molte cerimonie di propiziazione, poichè si ritiene che questa
sia la notte in cui ogni richiesta verrà esaudita.
21 dicembre: prima notte di Tregenda, durante la quale i riti demoniaci si
mescolano con quelli pagani precristiani.
2 febbraio: è la notte di Candelora, con un Sabba dedicato alla consacrazione
delle candele e dei lumi che verranno utilizzati nei riti dei mesi successivi. Ma è anche la notte
nella quale gli apprendisti stregoni hanno la loro cerimonia di iniziazione.
21 marzo: altra data importante, quella dell’equinozio di primavera, che si festeggia
con la seconda notte di Tregenda.
30 aprile: segna l’inizio dell’estate esoterica, con il Sabba dedicato ai riti propiziatori
all’accumulo di denaro e al successo.
24 giugno: terza notte di Tregenda, con riti di protezione per gli aderenti alla setta e
lancio di anatemi e malefici contro i nemici.
31 luglio: si svolge uno dei Sabba più importanti, con il quale si respingono gli
influssi malefici esterni.
29 settembre: quarta e ultima notte di Tregenda, in occasione dell’equinozio di
autunno. È l’appuntamento più colto, quelle nel quale si inneggia alla conoscenza demoniaca.
da non dimenticare mai ad ogni mese le 2 lune: quella piena (bianca) e
quella nera (assenza di luna).
In genere sguinzagliano ragazzi giovani per reclutare animali per quelle
date, MA IMPORTANTE, li vogliono al massimo 1 o 2 giorni prima.
Non 1 settimana prima, perchè non li tengono volentieri, gli creano dei
problemi....
Quindi HANNO SEMPRE FRETTA, PERCHE’ LA DATA FATIDICA è VICINA.
Una buona riprova, quando fanno richieste di animali, è dirgli che gli può essere
affidato DOPO certe date, da questo si capisce molto.
Se sono satanisti o chi per loro, continueranno a cercare in giro e lasceranno
perdere chi gli pone rimandi nel tempo e difficoltà.
Se sono persone tranquille aspetteranno un po'.
IN GENERE:
per la LUNA PIENA prediligono animali chiari, meglio bianchi;
per la LUNA NERA (assenza di Luna) animali scuri, neri!!!!!
Ma se non trovano gli va bene tutto!!!!!
“ADATTI” anche Bianchi/neri e rossi.
Meglio CUCCIOLI!!!
Controllare sempre questi particolari VI PREGO e rimandate l’affido dopo i giorni
fatidici, è molto indicativo quello che risponderanno. Soprattutto fate attenti
controlli pre affido… NON CONSEGNARE L’ANIMALE DIRETTAMENTE AL
RICHIEDENTE!!!!!!

Queste farneticazioni vengono supportate allegando al messaggio un vecchio rapporto di polizia il cui scopo, a seconda delle interpretazioni e dei punti di vista serviva, per alcuni a sminuire il pericolo satanista, per altri ad indicare un pericolo sociale.
Il rapporto di polizia era abbastanza “farneticante” in quanto compilato secondo i criteri cristiani e non secondo il dettato Costituzionale. Il ministro degli Interni che si assume la responsabilità morale delle aggressioni ai cittadini che questo rapporto ha provocato, è Giorgio Napolitano. E’ difficile pensare che ci fosse una buonafede nella diffusione del rapporto visto la frequentazione di Giorgio Napolitano, anche come Presidente della Repubblica democratica italiana, con Ratzinger dittatore in una monarchia assoluta legittimata dal suo dio padrone mediante strage e genocidio.

Riporto la seconda parte di questa porcata che gira per l’web e ripresa, da quel rapporto di polizia sulle sette di sedici anni fa. Prima che marco Dimitri fosse assolto dalle accuse orchestrate dai cattolici per aver sorretto le quali la Procura della Repubblica di Bologna si vergognò tanto da non ricorrere contro l’assoluzione in Cassazione:


Mappa del satanismo
in Italia
Secondo il sociologo Massimo Introvigne, uno dei maggiori esperti italiani dei culti esoterici, si
possono distinguere quattro correnti di satanismo, a ciascuna delle quali si ispirano poi i vari
gruppi, anche se poi, nella pratica la distinzione non è mai così netta e spesso riti e
motivazioni si mescolano:
1) Satanismo razionalista: Satana è semplicemente il simbolo del Male, di una visione del
mondo anticristiano, edonista e immorale;
2) Satanismo occultista: accetta la visione del mondo descritta dalla Bibbia, la storia della
Creazione, la cacciata dal Cielo degli Angeli ribelli poi divenuti demoni, però schierandosi
"dall'altra parte", al servizio del diavolo;
3) Satanismo acido: i riti si basano sull'uso di sostanze stupefacenti, orge e abusi psicologici
e sessuali. Il culto del diavolo è semplicemente una scusa per eccessi e depravazioni;
4) Luciferismo: è il satanismo di derivazione magiche o gnostica. Lucifero e Satana sono
oggetto di venerazione all'interno di cosmogonie che ne fanno un aspetto "buono", o
comunque necessario, del sacro.
Ecco di seguito le principali sette attive anche in Italia:
Bambini di Satana: è quella più famosa, per le recenti vicende giudiziarie che hanno
coinvolto il suo leader, l'ex guardia giurata Marco Dimitri (la "Bestia 666", come si
autodefinisce). Può contare su circa 60 adepti e ha sede a Bologna. Come impostazione il
gruppo si riallaccia alla Chiesa di satana fondata a San Francisco da Anton La Vey nel 1966.
I seguaci americani sono stati più volte coinvolti in vicende di abuso di minori e violenze
sessuali, ma nella maggior parte dei casi l'adorazione del demonio segue rituali innocui,
legati all'occultismo.
Chiese di Satana di Torino: il capoluogo piemontese vanta la comunità di satanisti più attiva
d'Italia, 40 mila seguaci secondo il responsabile di una delle sette cittadine, molti di meno
secondo le indagini del professor Introvigne, che parla di non più di 5-600 adepti, divisi in due
Chiese. Le loro messe nere hanno un rituale meno macabro di quello di altri gruppi: niente
orge o abusi sessuali, ma celebrazioni nel corso delle quali viene gridato l'odio a Dio,
attraverso la profanazione del Crocifisso e l'uso di amuleti.
Confraternita Luciferiana: con sede a Roma, questa setta guidata dall'occultista Efrem del
Gatto segue il culto di Lucifero, ritenuto il "principe perfetto" di gran lunga superiore a Satana.
Nei riti si eseguono flagellazioni liberatorie e durante le messe nere si tagliuzzano mani e
braccia per offrire sangue al loro signore. Gli adepti sono circa 150.
Cerchio satanico: una setta clandestina, ispirata al pensiero e alle azioni di Charles Manson,
con sede a Bassano del Grappa.
Figli di Satana: setta clandestina, attiva in Piemonte, e dedita soprattutto alla profanazione
dei cimiteri di campagna.
Ierudole di Ishtar: un misterioso gruppo satanista tutto femminile, di cui si è scoperta traccia
a Pescara.
Tempio di Set: è il più importante gruppo satanico americano, fondato nel 1975 da Michael
Aquino. La filiale italiana si trova a Napoli, ed è stata accusata di aver organizzato una messa
nera nei sotterranei dello Stadio San Paolo.

Queste farneticazioni avevano il solo scopo di creare allarme sociale in vista del giubileo cattolico. Quando, uno di questi amanti dei satanisti e collaboratore della Polizia di Stato, andava farneticando che in vista del giubileo qualcuno si sarebbe spogliato nudo in piazza san Pietro per fare una possibile dimostrazione contro Wojtyla.
Nel 1998 questa roba circolava alla luce del sole, ora viene usata nell’ombra per costruire odio e apprensione sociale.
Ci sono sempre imbecilli che vivono di traumi infantili, circondati da ombre di paura, rifugiati in un rapporto ambiguo con gli animali e pronti a scaraventarsi come lupi famelici contro chi potrebbe, nelle loro fantasie malate, attentare alla loro relazione.

Ma c’è un solo assassino e si chiama “macellaio di Sodoma e Gomorra”. Questo criminale assoluto si vanta di aver macellato tutti gli animali e gli uomini sulla faccia della terra col diluvio universale: ha sacrificato tutti per l’esaltazione del suo ego smisurato!


20 novembre 2012
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784

giovedì 15 novembre 2012

Tempio di Ara: come si individua una sètta!

E’ normale che le persone che sono attraversate da un sentimento religioso, che non trova corrispondenza nella religione dominante, tendano comunque ad imitare le strategie e le modalità usate dalla religione maggioritaria del paese in cui vivono. Cercare una diversa veicolazione della propria struttura emotiva implica uno sforzo che va al di là del presente che vivono per proiettarsi in un possibile futuro.
Per far questo è necessario un grande coinvolgimento emotivo (che comporta sofferenza) nelle dinamiche religiose della società in cui si vive. Non si può affermare che la religione del vicino possa essere accolta acriticamente. Si accoglie ogni individuo, qualunque sia la sua religione, ma non si accoglie acriticamente quanto attraverso lui la sua religione esprime.
Dire “Io sono Pagano” indica delle condizioni del proprio vivere il quotidiano che, dal punto di vista religioso, non è lo stesso che dire “Io sono cristiano” o “Io sono musulmano” o “Io sono buddhista” o, ancora “Io sono Neoplatonico” o “Io sono Stoico”.
Le parole hanno un significato e quando il significato non esprime esattamente quello che noi intendiamo, è nostro dovere riempire le parole che usiamo di significato che noi vogliamo attribuire loro.

Scrive L, del Tempio di Ara, intervistata da Sarah Bernini nel libro Voci Pagane II:

"Personalmente sono molto cauta nel divulgare quale la mia spiritualità e nel parlare dell'aspetto religioso della mia vita: in questi casi seleziono accuratamente i miei interlocutori per preservare me stessa e l'espressione più intima di ciò cui sento di appartenere."
Pag. 263

Commento spiccio: almeno, i Testimoni di Geova, parlano con tutti!

Significato per i bambini che privi dell'esperienza di "abitare il mondo" necessitano di spiegazioni più articolate:

Quando si fa religione o la religione la si tiene per sé stessi, allora si ha diritto al rispetto in quanto parte di sé stessi; quando la si manifesta agli altri, allora si ha diritto ad essere criticati, a rispondere alle critiche o a formulare l'esposizione. Si tratta del modo più elementare di trasmettere idee e conoscenza nella società mediante il confronto.

Diverso è quando una persona, una a caso, afferma "In verità, in verità ti dico..." e nel dirlo il tutto si conchiude nell'affermazione e non concorre al dialogo, all'analisi e alla critica.
I cristiani non criticano il loro Gesù quando dice: "In verità, in verità ti dico..." ne accettano le affermazioni perché ritengono che quelle siano fonte della verità a cui accedere.
Quando Gesù si trova davanti il Fariseo che gli contesta qualche cosa, come ad esempio che i suoi discepoli non seguono la tradizione,  lui diventa furioso e ai Farisei dice: "Come potete parlar bene voi malvagi come siete?".
Questo non è un modo di dialogare!
E’ un modo per chiedere accettazione acritica e sottomissione alla verità che sta rivelando.

Questo comportamento è un desiderio di autoprotezione che in campo religioso porta, l'individuo che deve esprimere idee religiose, a separare il suo interlocutore dalla società per poter controllarne le reazioni alle sue esternazioni: è il senso della sètta!
In qualunque modo ognuno di noi può immaginare una sètta.

Dal momento che il dibattito sociale mi può ferire, perché io non sono in grado di sostenere le mie idee, allora seleziono i miei uditori e parlo solo con essi.
Legittimo o illegittimo che sia, ho operato una separazione fra il mio interlocutore e la società affinché egli non attinga dal mondo per criticare, contestare o modificare le mie affermazioni che si rivolgono all’interlocutore col modello classico: “In verità, in verità ti dico...”.

Le attività di religione implicano sempre l'esposizione delle emozioni (se uno è una persona onesta) e l’individuo è sempre esposto ad essere ferito nell’intimo.
In Stregoneria, questo si chiama: “forgiare l’autodisciplina e plasmare il corpo luminoso”.

I Testimoni di Geova vengono spesso insultati, ma presentano il loro pensiero.
A volte lo fanno anche in maniera insistente, ma non si può dire che si separano dalla società. Magari separano alcuni individui da altre forme religiose, ma non dalla società. Non selezionano l'interlocutore per parlare di religione. Lo separano per coinvolgerlo, ma non per parlare di religione.

Preservare sé stessi, millantando senza esporre, è un comportamento proprio dei vangeli cristiani, non della Religione Pagana.

Se una persona chiama sé stessa “pagana” e non usa i metodi “pagani”, può e deve essere definita per l’insieme religioso da cui scaturiscono i metodi che usa.
Una persona può anche non avere coraggio. Però, per costruire il coraggio, la mancanza di coraggio deve essere percepita come una mancanza, una lacuna, che la persona deve colmare. In sostanza, se una persona non ha il coraggio di esporsi, la sua strategie religiosa, per percorrere un sentiero religioso Pagano, è quella di dotarsi degli strumenti con cui essere coraggiosa nella sua quotidianità.

La strategia per proteggersi dalla possibilità di essere feriti, non può rientrare nella strategia religiosa del Pagano. La società cristiana tende sempre a ferire le persone che hanno pensieri diversi dal cristianesimo, ma il Pagano deve costruire una società in cui nessuno debba essere ferito nelle proprie emozioni. Per far questo è necessario che le proprie emozioni siano armate di giustificazioni solide e culturalmente consistenti. Fa parte della strategia religiosa del cristiano seminare il timore nelle persone per il mondo in cui vivono. Questo timore costringe le persone a rimanere dentro al gregge. Ma il Pagano non ha né gregge, né sètta, né anziani cui obbedire.



15 novembre 2012
Claudio Simeoni
Meccanico
Apprendista Stregone
Guardiano dell’Anticristo
P.le Parmesan, 8
30175 – Marghera Venezia
Tel. 3277862784