LA VERITA'

La verità si divide in "verità di fede" e "verità di tortura". Della verità pura e semplice non frega niente a nessuno.

martedì 14 marzo 2017

Gesù e gli altri ciarlatani

Oggetto di fede o
oggetto da analizzare?
L’esoterismo è un immondezzaio, una sorta di discarica della cultura umana, in cui sono gettate tutti quei deliri psichici che anziché essere circoscritti nella malattia psichiatrica vengono trattati come fossero delle idee.

Da questo tipo di immondezzaio sorge l’ideologia ebrea, l’ideologia cristiana, l’ideologia islamica e l’ideologia buddista. Dal momento che i seguaci di queste religioni non vivono solo la dimensione della sottomissione e dell’accettazione, all’interno di questa immondizia sorgono continuamente nuovi Gesù, nuovi Mosé, nuovi Maometti e nuovi Buddha che alimentano le speranze indicando nuovi e diversi Nirvana, modi per conquistare il paradiso, metodi per dividere le acque o nuovi modi per fare sesso con le settanta vergini in paradisi perduti.

L’esoterismo raccoglie tutto questo.

In questo immondezzaio ci stanno gli ebrei che delirano di un padrone che può macellare l’umanità col diluvio universale o Platone che si inventa la reincarnazione, o i paradisi perduti di Atlantide. Ci stanno i cinici che si rotolano nel proprio sterco come ci stanno gli stiliti che alimentano la miseria sociale. Ci sta Plotino col suo Uno come ci stanno i cristiani con Yavé e i musulmani con Allah.

In questo immondezzaio ci stanno tutti coloro che all’interno di questo disastro ricavano la propria nicchia di sopravvivenza. Ci stanno coloro che sognano “imperi celtici” e ci stanno i wicca che amano la fustigazione o il “vestirsi di cielo”.

Vecchi e nuovi bigotti, più o meno ammalati di sesso, desiderosi di potere e plagiatori dell’illusione sociale.
Alcuni esempi per tutti:

IL GURU, LA CHIESA E I CORSI
Spoladore, l’ex prete che fa il santone
Foto vietate e sentinelle in sala
In cinquecento a Treviso, c’è chi paga 12mila euro

QUINTO DI TREVISO «La vostra vita può cambiare, vostra suocera no». Risata generale. Altro giro, altra battuta. «Gli uomini hanno una resistenza mostruosa, possono sopportare persino Renzi». Il copione si ripete, uno showman sa come spezzare la monotonia. Camicia fuori dai pantaloni, capelli e barba lunghi, microfono auricolare e costante movimento in mezzo ai presenti. Un cocktail fra un guru e Beppe Grillo, con spruzzate di Natalino Balasso quando è il caso di sbracare in dialetto veneto. Ma gli sketch sono piccole pause, prima di modulare voce e sguardo per lanciare i messaggi più intensi. «Non si può colpire un no, si può solo sostituire con un sì. Il no vi scorre nelle vene come sterco e vi avvelena la vita, bisogna dire: adesso si riparte, cazzo». Grida se c’è da gridare, sussurra per farsi profondo. Ed i presenti, tanti, restano ipnotizzati. Come quando Paolo Spoladore aveva la tonaca e registrava omelie da tutto esaurito.

Tratto da:
http://corrieredelveneto.corriere.it/padova/notizie/cronaca/
2017/11-marzo-2017/spoladore-l-ex-prete-che-fa-santone-
foto-vietate-sentinelle-sala-2401360522955.shtml


Sapevo che prima o poi qualcuno sarebbe stato fermato per droga e per reati del tipo “abuso della credulità” o truffa.

L’esoterismo è una discarica anche di desideri umani insoddisfatti che cercano una loro soluzione. Soluzione che trovano quasi sempre in progetti di repressione sociale. Desideri di violenza satanica che si trasformano in individui degli antisette cattolici che interpretano il mondo come un insieme di consorterie diaboliche. Ex drogati che si trasformano in aguzzini dei centri di recupero per tossicodipendenti.

Preti che continuano a fare i guru perché sono addestrati a fare i guru e non possono far altro che fare i guru. Distribuiscono possibilità di miracoli e certificano il paradiso dopo la morte.

Facevano i “santoni” quand’erano preti nella chiesa cattolica e continuano a fare i “santoni” fuori o perifericamente alla chiesa cattolica. Tanto, le persone che si fanno truffare sono sempre quei bambini che hanno violentato nella psiche fin dalla più tenera età impedendo loro di diventare cittadini socialmente coscienti e responsabili nelle norme Costituzionali.
Nel caso di oggi a Torino.

Orrore a Torino, le sedute spiritiche finivano con lo stupro di gruppo: tre persone arrestate
Abusata per mesi una studentessa. In manette il sedicente santone di 69 anni, un complice di 73 e un ragazzo di 19 anni

Gli arresti sono stati convalidati ieri mattina, lunedì, e per tutti l’accusa è stupro di gruppo. Per mesi hanno abusato di una studentessa, oggi diciassettenne, convinta a sottoporsi ai «riti», durante i quali le sono state forse somministrate sostanze stupefacenti e o narcotizzanti, ed è stata violentata alla presenza di più persone. Tra queste, c’era anche la stessa madre del 19enne. 

Quella scoperta dagli investigatori è una vera e propria struttura criminale. Ognuno aveva il suo ruolo: c'era il «maestro», Meraglia, i «catalizzatori», le «ancelle» e la «vestale» (vittima delle violenza). All’interno dell’abitazione del santone è stato sequestrato diverso materiale informatico e non è esclusa anche l’esistenza di video delle «sedute curative».

Tratto da:

http://www.lastampa.it/2017/03/14/cronaca/orrore-a-torino-
dalle-sedute-spiritiche-allo-stupro-di-gruppo-tre-arresti-
JFWmOBYFyYMSGalUC3BJmI/pagina.html

E’ l’ideologia della wicca. L’ideologia della frusta, l’ideologia dei riti vestiti di cielo che è, in ultima analisi, la stessa ideologia del bambino nudo che stava con Gesù e che ha giustificato la violenza dei preti cattolici sui bambini.

C’è un comando, il santone e una gerarchia alla quale si viene sottomessi: come fa Bergoglio con i suoi adepti.
Tutto è ripetizione dello stesso schema. Tutto deve essere semplice, elementare. Tutto deve essere infantile come un Gesù che, non sapendo articolare un discorso complesso, va farneticando “sì, sì” o “no, no”.

Il “sì, sì” o “no, no” è semplice, imperativo. Manca di argomentazione, manca dei toni grigi che identificano l’oggettività in cui avviene il parlare e il comunicare.

L’imperativo è l’atto con cui Gesù manifesta i miracoli e le persone si fermano al linguaggio imperativo e non analizzano la truffa che Gesù presenta loro.

In questo modo fra il cattolicesimo e l’esoterismo si presentano questi personaggi che fra Lourdes, Padre Pio e Medjugorje spacciano miracoli e ricevono compensi in denaro e in benefici.

Che differenza c’è fra Lourdes e Medjugorje e la “santona” Mereu?
Non c’è solo l’uguaglianza fra come viene descritta questo personaggio e Gesù, ma anche gli intenti, spacciare ciarlataneria, sono uguali fra Gesù e questa “santona” (o volete dimostrarmi che Gesù era davvero il figlio del dio padrone creatore dell’universo?).


L’ultima beffa della santona Mereu: dopo il no della Gam riceve i seguaci in un condominio a nord di Torino
Il nuovo indirizzo è arrivato ai presenti via Facebook con un messaggio privato

Articolo di NOEMI PENNA
«Il cortisone? Rovina sempre tutto. Non voglio parlare male degli altri medici, ma sono obbligata, vedendo cosa vi hanno combinato». Gabriella Mereu, la santona sarda della terapia verbale, alla fine ce l’ha fatta: da ieri mattina è a Torino per visitare e incontrare decine di pazienti. E lo farà sino a sabato. Oltre 150 erano presenti ieri sera nella saletta recuperata all’ultimo minuto in Barriera di Milano, in via Ponchielli 26, al piano terra di uno dei palazzi popolari. Una «scelta d’emergenza», dopo il no della Fondazione Torino Musei e di Villa Vela, il bar scelto mercoledì sera per non spostarsi troppo dalla Gam, dov’era già stato dato appuntamento ai pazienti mesi fa, che ha negato di aver dato disponibilità del suo dehors.

Medicine bandite 
Il nuovo indirizzo è arrivato via Facebook, con un messaggio privato. Tutti invitati, tranne i giornalisti. «Il male, come i medici e le medicine». Mica servono per curare: bastano le gocce, i fiori di Bach, sei volte al giorno per sei mesi. Per fare la diagnosi non le servono esami del sangue, anamnesi o raggi: alla Mereu basta stare a piedi scalzi e ascoltare i sintomi per dare sentenze e prescrivere cure omeopatiche. «Hai un eczema? Colpa di tua madre. Hai problemi alla parte sinistra del corpo? Tuo padre si è comportato male con te. Soffri di secchezza e oppressione? Problemi di coppia. L’ansia? Sono i medici a fartela venire con le loro diagnosi. Che ci andate a fare?».

Tratto da:
http://www.lastampa.it/2016/10/28/cronaca/lultima-beffa-della-santona
-mereu-dopo-il-no-della-gam-riceve-i-seguaci-in-un-condominio
-a-nord-di-torino-n2wYjKd71ZRE0bGcYvTrBI/pagina.html

Cosa resta alla fine?
Le persone truffate dal prete cattolico o dall’esoterista.
Persone truffate nell’infanzia che cercano ciarlatani per non dover prendere atto della truffa che hanno vissuto.
Se abbiamo visto, nel corso degli anni, l’arresto di numerosi preti che hanno violentato bambini imitando Gesù, volete che non nascano guaritori che fanno i miracoli come Gesù?

La ciarlataneria non ha mai fine.

Dal momento che le persone sono state educate a credere nei ciarlatani come Gesù, Buddha, Platone, Yavé. Allah. Mosè o Maometto, per quale motivo non dovrebbero esistere un infinito numero di personaggi che hanno una relazione particolare con Yavé, Gesù, la vagina vergine della madonna, Maometto, Mosè, Buddha o quant’altro?

Ma tutti costoro sono ciarlatani capaci di soddisfare il bisogno di ciarlataneria che viene pagato mediante la vita delle persone che nel credere rinunciano a costruire il proprio futuro.

Claudio Simeoni


Nessun commento:

Posta un commento